Categoria

I vostri articoli

Se ci protegge l’Arpa….

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

Ambiente Allarme diossine all'Alfa Acciai mercoledì 24 giugno 2009 (red.) Diossine nei fumi dell’Alfa Acciai di San Polo. E’ questo l’allarmante risultato delle analisi effettuate alla fine di luglio 2008 dall’Arpa, l’azienda regionale per la protezione dell’ambiente, nel gigantesco impianto siderurgico alla periferia Sud-Est della città, in uno dei quartieri più popolosi di Brescia. Stranamente, però, i risultati sono stati resi noti dall’Arpa solo a quasi un anno di distanza, il 5 maggio 2009, quando una relazione sui campionamenti effettuati il 28, 29 e 30 luglio 2008 è stata inviata…

Leggi di più

Il professor Gianni Mattioli corregge alcune inesattezze di Giuseppe Alcetta sul nucleare e carbone

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

Ringrazio la stampa per lo spazio prezioso che rende disponibile, per far circolare un po’ di informazione su scelte di grande importanza per tutti noi, come quelle in materia di energia.Perciò approfitto ancora una volta dell’ospitalità per rispondere alla nota di Giuseppe Alcetta, che contiene affermazioni inesatte e di ciò torno a stupirmi per il ruolo tecnico che ha rivestito, come egli stesso ci ricorda.1) Nucleare ed emissioni di CO2 :  è al corrente Alcetta che il consumo pro-capite di petrolio in Francia è superiore, nonostante il massiccio ricorso al…

Leggi di più

Ribellarsi all’Odg, l’obbligo di genuflettersi

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

Ho casualmente trovato in rete un articolo che parla di me e della censura nel web. Lo trascrivo integralmente, perché potrebbe riguardare tutti noi. http://www.thedailybit.net/index.php?method=press&action=zoom&id=416 Ribellarsi all'Odg, l’obbligo di genuflettersi – Today – The Daily Bit – rivista di tecnologie e new media Ribellarsi all'Odg, l’obbligo di genuflettersi La  tematica collegata alla gestione di documenti contenenti intercettazioni telefoniche in relazione alle norme sulla privacy è regolamentata attraverso un provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 giugno 2006; se vorrete leggerlo, scoprirete che già d'allora è sempre stato possibile vietare la pubblicazione…

Leggi di più

Da Le Monde: La Francia si prepara a un incidente tipo Chernobyl sul suo territorio

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

LE MONDE -20.02.08Près de trente ans après l’accident nucléaire de Three Mile Island (Etats-Unis, 1979), plus de vingt après l’explosion du réacteur nº4 de Tchernobyl (Ukraine, 1986), la France affronte un tabou. Elle esquisse une "doctrine" afin de se préparer à gérer les conséquences d’une catastrophe nucléaire sur son sol. Dans les prochains jours, le premier ministre sera destinataire d’une lettre du Comité directeur pour la gestion de la phase post-accidentelle d’une situation d’urgence radiologique (Codirpa) présentant des éléments de réflexion susceptibles de fonder cette doctrine. Ce courrier est le…

Leggi di più

ENI premiata: una farsa.

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

L'amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, è stato insignito pochi giorni fa del premio Corporate Social Responsibility Award 2009, assegnato dalla FPA – Foreign Policy Association alle aziende e alle personalità distintesi nella responsabilità sociale di impresa e nel contributo allo sviluppo sostenibile delle aree in cui operano. Nel ricevere notizia del premio – che verrà consegnato durante una cerimonia di premiazione a New York – l'amministratore delegato ha sottolineato la soddisfazione dell'impresa italiana, ribadendo che "esso testimonia il forte impegno dell'ENI per la responsabilità sociale, che è parte integrante…

Leggi di più

Pillole anticentrale

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

http://alex321.splinder.com/post/20782658/.%3A+Pillole+allo+iodio+%3A. A partire da oggi ha preso il via in Francia la distribuzione di pastiglie di iodio nelle aree intorno alle centrali nucleari. "La campagna di distribuzione delle compresse di iodio si rivolge a tutte le persone che vivono in un perimetro di 10 chilometri intorno ad una centrale nucleare", è scritto in un comunicato sul sito ufficiale della campagna, che è www.distribution-iode.com. Il comunicato continua così (scusate qualche errore di traduzione, ma non sono un professionista della lingua francese): "In pratica riguarda circa 400.000 abitazioni e 2 000 edifici…

Leggi di più

Pellet e cari estinti

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

TREVISO (18 giugno) – Una rete di soggetti, fra i quali "La Ti Esse" di San Michele di Piave, considerata la maggior produttrice in Italia di pellet, sono finiti nei guai per un traffico illegale di rifiuti generati della lavorazione del legno: le 10 ditte coinvolte e i 14 soggetti denunciati sono accusati di aver lucrato sulla differenza dei costi derivanti dalla loro non corretta gestione.Sequestrati beni per 3 milioni di euro. I carabinieri hanno sequestrato beni per 3 milioni di euro, e il giro d'affari dietro questo materiale di…

Leggi di più

Panchine radioattive alla Reggia di Venaria?

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

Mi scrive un cittadino che ha visitato la Reggia di Venaria. Egr. dott. Topino, sono Michele da Canelli e a titolo informativo, dato il suo impegno sull'argomento radioattivita' e il fatto che potrebbe avere i mezzi per agire che a me mancano, volevo informarla che tramite lo stesso Gamma Scout da lei usato per le sue ricerche, ho riscontrato valori di radioattivita' intorno ai 0,55 uSv/h sulle panchine pubbliche in granito che circondano il laghetto della reggia di Venaria. Dato che molta gente siede tranquillamente ogni giorno non sarebbe cosa…

Leggi di più

Certificazione europea del pellet

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

Ho letto alcuni documenti sulla certificazione europea del pellet. Alcuni componenti che devono essere ricercati (piombo, cromo, cadmio, mercurio, arsenico) denotano una certa diffidenza nei confronti del pellet, che in ultima analisi potrebbe essere un veicolo per "termovalorizzare" a domicilio tutta una serie di rifiuti, anche speciali. Mescolare rifiuti pericolosi nel pellet potrebbe essere un affare di proporzioni notevoli: vendere rifiuti di difficile e costoso smaltimento. Una curiosità riguarda le dichiarazioni dell’ARPA di questi giorni: il pellet da bruciare non è radioattivo, lo diventa se bruciato. Il Cesio 137 che…

Leggi di più

I veleni di Melfi

Di | I vostri articoli | Non ci sono commenti |

http://www.unonotizie.it/5883-inceneritore-fenice-gravissimo-l-inquinamento-che-coinvolge-l-area-industriale-di-san-nicola-di-melfi.phpINCENERITORE FENICE/ gravissimo l'inquinamento che coinvolge l'area industriale di San Nicola di MelfiMELFI – POTENZA (UnoNotizie.it)OLA (Organizzazione Lucana Ambientalista) – Coordinamento apartitico territoriale di Associazioni, Comitati, Movimenti e Cittadini – in seguito alla segnalazione pervenutaci da un cittadino – intende ritornare nuovamente sul gravissimo inquinamento che coinvolge l'area industriale di San Nicola di Melfi. “Ieri (12 Giugno 2009 ndr) alle 19:30 circa, mentre tornavo a casa, sentivo nell'aria – in prossimità dell'inceneritore Fenice – un fortissimo odore acido ed acre di plastica bruciata”. […] “E' assolutamente necessario che vengano fatti…

Leggi di più