Tutti gli articoli di

Stefano Montanari

Inquinare conviene

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

L’inquinamento ha mille risvolti e non tutti negativi. Dipende dai punti di vista, naturalmente. La mafia, per esempio, ci fa soldi a palate maneggiando i rifiuti, e i nostri politici si sono resi utili allestendo leggi che, anche se con la legittimità non hanno nulla a che fare (legalità e legittimità sono tutt’altro che sinonimi), hanno dato una mano a qualche affarista non troppo schizzinoso su ciò che ha odore di morale, facendogli finire sotto il materasso qualche milione di Euro che, moltiplicato per il numero di partecipanti al giochetto,…

Leggi di più

L’inceneritore è TOZZICO

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Ci sono guerre che si vincono uccidendo quanti più nemici si può e ce ne sono altre, più raffinate, se volete, che si vincono modificando i campi di battaglia. Mi spiego: se io dico che incenerire i rifiuti produce un inquinamento quanto mai insidioso e dall’altra parte c’è qualcuno che sostiene il contrario, la vittoria nella contesa si giocherà dentro i cervelli della gente. Io, che non ambisco ammalarmi di qualche malattia un po’ ripugnante contratta in un ambiente devastato, né voglio che sorte simile, ma peggiore, tocchi ai miei…

Leggi di più

Criticare la Chiesa è terrorismo

Di | Archivio, I vostri articoli | Non ci sono commenti |

    La eccezionale esagerazione nel definire terroristiche le elementari verità pronunciate da Andrea Rivera, durante il concerto in Piazza S. Giovanni del 1° Maggio, se la sommiamo al pesante intervento vaticano per far bocciare il referendum sulla fecondazione assistita, al discorso di Ratisbona contro l’Islam, alla furibonda opposizione contro la laicissima legge dei “Dico”, fino al prossimo ricorso alla piazza per il “family day”, ci rivelano una svolta vaticana integralista, senza più prudenza né percorsi di dialogo, che si propone come un vero partito politico. La destra italiana, pur…

Leggi di più

Dal clima di Zichichi al basilico di Veronesi

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

  La notizia secondo cui l’Italia è stata declassata da House of Freedom, l’associazione statunitense fondata dalla moglie di Franklin Delano Roosevelt, a “paese semilibero” per quanto riguarda la libertà d’informazione è stata abbondantemente censurata. Del resto, se non lo fosse stata, il declassamento non avrebbe avuto motivo di essere. Bene, per libertà d'informazione, noi siamo al 79° posto, subito sotto la Bulgaria e subito sopra la Mongolia. Aggiungiamo a questo che, sempre a giudizio della stessa associazione, noi siamo 83° per quanto riguarda il rispetto per l’ambiente, con la…

Leggi di più

ambiente: per chi suona la campana

Di | Archivio, I vostri articoli | Non ci sono commenti |

(il Corriere della Sera processa la meteopolitica)   Aldo Grasso, questo lacchè del sistema industriale, emula Emilio Fede, utilizzando lo spazio, che gli viene offerto dai suoi padroni, non per fare il giornalista, ma per sostenere una tesi gradita alle imprese che non tollerano che si semini pessimismo sul futuro dell’economia e dei consumi, poiché l’effetto serra avanza e sarà necessario fermarlo. In un articolo a tutta pagina titolato: “meteopolitica” (Corriere della Sera di oggi 30 aprile), da una “portaerei mediatica” che conta 3milioni di lettori,spara a zero contro il…

Leggi di più

Montezemolo, la Chiesa, e la siccità

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

                                                                                                 Il “Corriere della Sera” di oggi ospita due interventi, uno di Montezemolo sulla siccità “che può far chiudere le fabbriche”, l’altro del cardinale Martino sull’emergenza ambiente, che, con enorme sprezzo del ridicolo, si accreditano quali difensori dell’ambiente e del “creato”, mentre fino ad oggi le loro organizzazioni, rispettivamente gli industriali e la Chiesa, si sono opposte strenuamente a livello planetario a qualunque limite alle emissioni del sistema industriale e dei trasporti (che è responsabile dell’80% dei gas serra), e a qualunque iniziativa di contenimento delle nascite, che è probabilmente…

Leggi di più

Treviso – città della salute

Di | Le vostre domande | Non ci sono commenti |

Buongiorno, non vorrei essere considerata come l'ennesima paranoica … ma come ben sapete qui a Treviso non è successo assolutamente niente di preoccupante, solamente un piccolo falò…  Io abito a neanche un chilometro dal luogo dell'accaduto, ancora a volte si respira un'aria acre e per sicurezza ci siamo trasferiti fin dal primo giorno dai nonni, a 20 kilometri di distanza… meglio di niente….Vi vorrei però fare un paio di domande, seppur banali: visto che pioggia per "sciacquare" le strade ed i giardini non arriva, ha senso che ci arrangiamo con un po' d'acqua…

Leggi di più

Diossina a Treviso

Di | Archivio, I vostri articoli | Non ci sono commenti |

ALLARMI, CONTROALLARMI E SMENTITE CONRIBUISCONO A FAR PERDERE LA FIDUCIA NELLE ISTITUZIONI. SONO DUE LE NUVOLE NERE CHE IL 18 APRILE SI SONO ABBATTUTE SU TREVISO E PROVINCIA. Nelle dichiarazioni relative al pericolo diossina dei responsabili dei vari enti intervenuti ieri sul luogo dell’incendio della De Longhi, c’è qualcosa che non torna, qualcosa di strano. Dai Vigili del Fuoco, all’ARPAV, al sindaco di Treviso, per finire con il sottosegretario agli interni, tutti si sono affrettati a dire che il pericolo diossina non sussisteva. Quello che sembra strano è l’esclusione così…

Leggi di più

emergenza idrica: il liberismo di Pratesi

Di | Archivio, I vostri articoli | Non ci sono commenti |

         a cura di Paolo De Gregorio  – 24 aprile 2007   Malgrado dovrebbe essere chiarissimo che affidarsi ai pochi c-he hanno comportamenti personali virtuosi e corretti non risolve nulla per quanto riguarda gli sprechi di acqua, a Fulco Pratesi, esponente del WWF e Presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo, viene offerta dal “Corriere della Sera” una intera pagina per snocciolare consigli su come risparmiare l’acqua facendo meno abluzioni e stando un po’ attenti. Peccato che queste raccomandazioni, evidentemente buone e di buon senso, anche se venissero osservate dai cittadini, non…

Leggi di più

Rogo De Longhi e donne in gravidanza

Di | Le vostre domande | Non ci sono commenti |

Egregio Dott. Montanari, ho 37 anni, vivo a Treviso con mia moglie, in gravidanza da quattro mesi, a circa 2 km di distanza dal sito dell'ex stabilimento De Longhi. Leggo oggi sul quotidiano Il Treviso, un breve sunto di suoi consigli su comportamenti generali di precauzione, da tenere in seguito al rogo, tra cui in particolare quello col quale Lei invita le donne incinte ad allontanarsi per alcune settimane. Non le nascondo che sono piuttosto allarmato. Il giorno del rogo, verso le 17.30, ho lasciato Treviso con mia moglie, in…

Leggi di più