“Anche sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perchè ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina. In modo che più volte, mentre chi fa male ottiene ricchezze, onori e potenza, chi lo nomina è strascinato in sui patiboli, essendo gli uomini prontissimi a sofferire o dagli altri o dal cielo qualunque cosa, purché in parole ne sieno salvi”

Giacomo Leopardi

SABATO & DOMENICA

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Ieri mattina "Sabato e Domenica", trasmissione di  RAI1, ha ospitato un mio breve intervento in studio. Chi lo vuole vedere lo trova su http://it.youtube.com/watch?v=eyGCCO58Gn0 

Leggi di più

I CANI FESSI E L’IMPRONTA SULLA LUNA

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Parecchi anni fa fu eseguito da Kurt Seelmann un esperimento la cui crudeltà è almeno pari al suo interesse. Si presero dei cani e li si mise in una scatola aperta il cui fondo era costituito da una griglia metallica attraverso la quale, improvvisamente, si faceva passare una corrente elettrica. Ovviamente i cani, percependo il dolore, balzavano fuori. L’esperimento veniva ripetuto più volte e poi si cambiava protocollo: stessa scatola, stessa situazione, ma stavolta con i cani immobilizzati e, dunque, costretti a subire la scossa elettrica ogni volta che si…

Leggi di più

Mancini e Bersani: due fuoriclasse

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Io ho fatto sport da che mi ricordo di essere vivo e ho gareggiato fino alla veneranda età (veneranda per uno sportivo) di 43 anni. Nello sport dilettantistico, quello che frequentavo, la medicina era spesso un fai da te o, non certo meglio, era una scienza di praticoni, di allenatori improvvisati, di massaggiatori dalle arti miracolose e quant’altro. Così, in quell’ambiente circolava di tutto: beveroni dall’odore insolito, pillole misteriose incartate in pezzi di giornale passate di nascosto prima della gara, polverine in scatolette anonime, fino ad ampolline di liquidi che…

Leggi di più

Ma ci lasciamo fregare proprio da tutti?

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

“Perchè per il suo studio di architettura ha scelto Sorgenia?” “Perchè volevo energia da sole fonti rinnovabili.” Siamo sicuri che l’architetto virtuale, quello della pubblicità, abbia scelto giusto? A quanto mi consta per aver visto la centrale di Termoli e per essermi occupato di quella in costruzione a Modugno, ambedue di pertinenza Sorgenia, lì di rinnovabile non c’è proprio nulla. Lì si brucia, o si brucerà, nel caso pugliese, metano e definire quel metano rinnovabile mi sembra un po’ fantasioso. Scusate se sarò pedante, ma qualche nozione, pur semplificata al…

Leggi di più

L’EUROPA FA IL PUNTO

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Forse non si tratta della più divertente fra le letture ma, superato il piccolo disgusto per lo stile euro-anglo-burocratese, la lettura del rapporto numero 2/2007 della European Environment Agency, l’ente comunitario di controllo ambientale, intitolato “Air pollution in Europe 1990-2004” è piuttosto interessante.  Spicca immediatamente, già all’esordio, una constatazione: dal 1997, nei 32 paesi europei in cui l’indagine sull’aria è stata condotta le emissioni di polveri sono diminuite [attenzione, però: è diminuita la massa prodotta, non certo il numero delle particelle sempre più piccole la cui produzione è , invece,…

Leggi di più

LA GUERRA DEL RE NUDO

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Anestetizzati come siamo, rotti ormai ad ogni infamia, non ci stiamo accorgendo che la Guerra Mondiale (la terza?) è iniziata da un pezzo. Naturalmente non si tratta di nulla che ricordi le vecchie guerre, cattive ma ingenue, dove si sparava dalle trincee o dove a giocare erano eserciti che avanzavano o si ritiravano a seconda delle loro alterne fortune. Ora si fa ben altro. Forse qualcuno, approfittando del silenzio del calcio messo ipocritamente in castigo per un giorno, avrà avuto tempo di sapere che in Arabia dieci persone sono morte…

Leggi di più

Libro e DVD

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

                        Escono quasi contemporaneamente un mio DVD e un mio libro, ambedue sul tema delle micro- e nanopolveri e della loro interazione con l’ambiente e con l’organismo. IL DVD “L’Insidia delle Polveri Sottili” cui è accluso un libretto (ISBN 8875078941) è edito da Macro ed è disponibile in molte librerie (il circuito Feltrinelli, per esempio), mentre il libro intitolato “Nanopathology” (ISBN 10-9814241008) scritto (in inglese) insieme con mia moglie Antonietta Gatti è pubblicato da Pan Stanford ed è ordinabile…

Leggi di più

lo stivale di Barabba

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Ancora una volta, nessuna meraviglia. Ad ogni occasione diciamo che abbiamo toccato il fondo, ma il fondo è più abissale della Fossa delle Marianne e chissà, poi, se un fondo esiste davvero. Tra ieri pomeriggio ed oggi siamo stati bombardati dalle notizie della morte del “tifoso laziale” e di tutto quanto è accaduto di conseguenza, e i commenti si sono sprecati. Ma, di fatto, che cosa c’è da considerare? Prima di tutto che l’imbecillità umana non ha limiti ed è forse questa l’unico nostro contatto con l’infinito. Ma la prima…

Leggi di più

Lo Stivale di Barabba

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

È uscito l’ebook Lo Stivale di Barabba, un libro che io non ho scritto se non in piccolissima parte ma che ho curato. La mole è ragguardevole, però credo fosse davvero necessario scrivere tante pagine e ricorrere a tanti autori, tutti espertissimi della materia, per cercare di fare un po’ di chiarezza su di un argomento tanto controverso come quello dell’origine e del trattamento dei rifiuti. Malauguratamente, e lo sapete bene, l’immondizia comporta un movimento di denaro enorme, e questo denaro finisce in tasche a proposito delle quali è possibile…

Leggi di più

I had a dream

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

I had a dream e da questo sogno partorito senza dubbio da un’overdose di fritti mi è venuta un’idea per un romanzo. Pura fantasia, s’intende e, dunque, nessuno cerchi se stesso nella trama e nei personaggi perché non ce ne sarebbe ragione. L’ambientazione è solo per comodità l’Italia, una comodità dettata da una mia migliore conoscenza di certi particolari occasionali e minori che possono rendere meno incredibile il romanzo e da una maggiore familiarità con i luoghi da parte degl’ipotetici lettori. Bene, questa Italia della fantasia è governata da diversi…

Leggi di più