Blog

Mamma, Lopalco!

Di 20 Febbraio 2019 27 commenti

P.S. delle 13:25  –   Qualcuno può confermare ciò che compare in https://www.colibripuglia.it/2019/02/17/gli-841-bambini-arruolati-per-progetti-vaccinali-sperimentali-delluniversita-di-bari-nel-curriculum-di-un-dirigente-medico-e-politico-locale/ ?

 

Torno ora da Varsavia dove, insieme con mia moglie, ho tenuto una conferenza in un’aula del parlamento polacco su invito di un deputato. Manco a dirlo, il tema era quello dei vaccini, obbligatori pure laggiù.

Né mia moglie né io abbiamo detto cose che il pubblico italiano ignora, almeno stando a chi desidera essere informato, ma in Polonia molto era novità.

Ammetto che ci siamo divertiti parecchio. Gli “scienziati” (virgolette) locali condividono il livello culturale e intellettuale caratteristico degli omologhi nostrani (virgolette sottintese) ma, a differenza di chi calca i palcoscenici italici, quelli non sono altrettanto scafati. Mentre i nostri ben si guardano dall’avventurarsi in confronti, la coppia mista di polacchi è entrata in campo con la baldanza dello sprovveduto che ha sempre vinto grazie alla benevolenza dell’arbitro senza nemmeno gareggiare e al quale, pur essendo un brocco, hanno fatto credere di essere un campione. Le domande che i due ci hanno posto, certi di metterci in qualche modo in difficoltà, erano di una stupidità imbarazzante e sono state il boomerang lanciato da uno sprovveduto che non sa che l’aggeggio gli arriverà sulla testa. Se vogliamo metterla con un’immagine tennistica che pare familiare ad uno dei nostri “luminari”, i due goffi malcapitati non hanno fatto nemmeno un quindici. Anzi, sono stati sommersi dall’ilarità del pubblico presente, una parte del quale intervenuta da neutrale è uscita convinta di qualcosa che non piace al regime.

Comunque, noi ci siamo detti pronti a tornare in Polonia per analizzare insieme con i loro “scienziati” qualche vaccino, visto che la femmina del duo affermava, mentendo in modo tanto palese da essere penoso, che nel suo paese si controlla ogni lotto. Risate sottovoce e sberleffi sussurrati. Siamo in parlamento, perbacco!

È vero che molto di quanto accade in Italia non è noto in Polonia, ma del numero di Lopalco era arrivata la notizia, tanto che proprio a Varsavia mi si è fatta leggere la sua intervista concessa al quotidiano La Verità.

Come a tutti gli atleti (io abbondantemente ex) anche a me piace vincere, ma non mi va di umiliare l’avversario. E, allora, mi limito a dire che questo povero signore si è lasciato prendere la mano. Lo hanno recapitato in un’aula dove erano stati obbligati a sedere i ragazzini di un liceo modenese e lì, certo di poter disporre di minorenni inermi, il Nostro si è scatenato sparando enormità che potrebbero addirittura stuzzicare l’interesse di un magistrato che decida di operare fuori del regime. Come credo molto sapranno, il Lopalco afferma che i vaccini sono sperimentati su bambini volontari. Insomma, un inviato di Big Pharma entra nel reparto di ostetricia, segnatamente nella sala dove sono allineati nelle culle i neonati, e chiede chi di loro si offre volontario per sperimentare un vaccino. È naturale che i piccini, onorati di tanto interesse, alzeranno tutti la tenera manina sperando di entrare nell’élite dei prescelti.

Il giornale La Verità definisce quell’uscita come “gaffe”. E se, invece, il Lopalco fosse al corrente di fatti sui quali la legge (sempre ammesso che la legge, dichiaratamente uguale per tutti, lo sia anche nelle sue applicazioni) ha non poco da obiettare? E, allora, ordunque, Magistrato ideale, chiarisci la vicenda!

Sarebbe anche divertente sapere dal Lopalco come vengono sperimentati i vaccini, visto che la cosa è praticamente infattibile. Ma, si sa, la fede soverchia scienza e ragione.

Nella sullodata intervista, incespicando sui concetti che forse intendeva esprimere, il Lopalco informa i lettori che i ragazzini hanno capito perfettamente ciò che il discorso significava e sono solo gl’imbecilli (io sto in prima fila) a non avere capito. Sì, io sono poco intelligente e, allora, qualcuno m’illumini: i vaccini sono o non sono sperimentati sui bambini volontari? Se il Lopalco lo ha detto volendo significare di non averlo detto, perché lo ha detto? E, se lo ha detto in termini che agl’imbecilli come me suonano chiarissimi, che cosa si celava sotto il suo probabilmente esoterico dire?

A quanto ho saputo da chi all’esibizione era presente il pubblico (scarso) di ragazzini non prestava grande attenzione all’artista, preferendo distrarsi con i telefoni cellulari o fare due chiacchiere con il vicino, forse sperando che quella noia finisse presto. Il che è una fortuna per tutti, incluso il Lopalco.

Mi si permetta ora di porre qualche domanda: perché c’è stato bisogno di obbligare i ragazzi ad assistere a quello spettacolo? Forse fa tutto parte degli obblighi vaccinali? Chi ha finanziato la giornata? È possibile che il Lopalco possa davvero credere alle assurdità che ha partorito? È possibile che un’università non si accerti, per quanto può e con tutte le concessioni del caso, che i relatori non le sparino troppo grosse trascinandole in una figura barbina?

Concludendo, resta sempre aperto l’invito a tutti i “luminari” di regime a partecipare alle analisi e a confrontarsi. Mi rendo perfettamente conto che mai e poi mai quei personaggi rischierebbero la figura che hanno rimediato i colleghi polacchi, ma è inevitabile: prima o poi anche loro saranno sommersi dalle risate. Speriamo che la cosa accada prima che abbiano fatto troppi guai.

Intanto, però, pare che alcuni bambini, modificando appena il grido dei loro coetanei salentini del Quattrocento terrorizzati dall’arrivo periodico dei pirati ottomani, comincino a strillare: “Mamma, Lopalco!” Dopotutto Mesagne, città che si onora di aver dato i natali al professore, non è distante dalle spiagge visitate un tempo dai predatori.

Articolo successivo

Lascia una recensione

27 Commenti on "Mamma, Lopalco!"

  Subscribe  
Notificami

Nel 1991 a mia insaputa ho fatto da cavia come studente al corso x fisioterapisti al famoso vaccino Epatite B tangentato ( i famosi 600 milioni di lire di DiLorenzo), nonché al vaccino x la Tbc ( x fortuna la prova Mantoux era positiva e me lo sono evitato!! è poi e’ stato ritirato….come pescatore ho visto gli effetti del vaccino anti leptospirosi…..ritirato anche quello!
Come ufficiale di complemento dell’ esercito ho parecchi sospetti sui vaccini che propinavano ai militari 20/30 anni fa…..

Mariano, io ho fatto il militare 45 anni fa, e ricordo che dopo due giorni dalla potente dose di non so quanti cc di intruglio vaccinale sono crollato in manovra come un sacco vuoto. E per anni non sono più stato bene. Ma lasciamo stare. Dopo 12 anni circa, mio figlio più giovane, a tre anni, è diventato asmatico. Nessuna familiarità familiare, e nessun asmatico nel parentado a memoria di nonne. Dopo 5 ricoveri in due anni e kg di cortisonici ho conosciuto un allergologo in guerra con l’allergologia locale che ha visitato mio figlio, e dopo avergli detto che… Leggi il resto »
Eugenio, Mariano siete e siamo, purtroppo nel male, in buona compagnia. Come ho detto altrove, io sono finito diversi decenni addietro in coma all’età di sette anni dopo vaccinazione scolastica. In ospedale, dove rimasi per circa un mese, mi diagnosticarono una forma di meningite, i cui postumi vennero curati a mia insaputa, fino alla mia maggiore età, con psicofarmaci. Ho più che il sospetto ormai che le vaccinazioni abbiano fatto veramente una strage silente (poiché non riconosciute come causa di specifiche malattie) in generale, e in particolar modo fra le persone che ho frequentato e che vedevo e vedo intorno… Leggi il resto »
Dopo questa figuraccia, anche se non sono altrettanto scafati come gli italici, credo che gli “scienziati” polacchi, o chi per loro, correranno presto ai ripari, prendendo le contromisure necessarie per adeguarsi al livello di sicurezza dei nostri, abolendo il contraddittorio ed evitando perciò incontri destabilizzanti. Si presume che in questo saranno senz’altro agevolati. Non c’è che dire, per adesso il made in Italy conferma ancora una volta di offrire maggiore garanzia sulla sicurezza, sia per quanto concerne l’informazione corretta che per la censura di notizie false, e non corre comunque il rischio di esporsi troppo a domande indiscrete in rovinosi… Leggi il resto »

Ricordo in passato di aver visto dei documentari sul periodo nazista e di come le persone venivano sterilizzate per il loro folle progetto di eugenetica e di come tutto questo veniva legittimato da documentari per convincere la gente che ciò fosse giusto e normale …. il nazismo non è mai morto, ha covato e preso nuove forme ….
http://route66.corriere.it/2012/03/09/programmi_di_eugenetica_nazist/

Forse potete trovare interessante questo video, ho visto molto materiale di david icke, non so chi sia precisamente, nè come faccia a sapere l’enorme quantità di informazioni di cui sono rimasta impressionata nei suoi libri, tuttavia gli credo in molte cose che dice ….
https://youtu.be/ARiLI8m1ono

A me viene in mente solo una parola: CRIMINALI !
Per principio sono contro la pena di morte, ma non posso negare a me stesso che vedere quegli esseri infami appesi ad una corda mi darebbe un grande senso di giustizia.
Non so voi.

È a dir poco inquietante. Se questo documento fosse veramente autentico vuol dire che Lopalco ha, almeno in parte, detto la verità, affermando che “i vaccini sono sperimentati su bambini”. Il che non lo redime affatto. Tutt’altro. Non si sa come i bambini possano essere considerati “volontari”; più verosimilmente sono stati plagiati o costretti dai loro genitori, i quali a loro volta, verosimilmente, sono stati ricattati o plagiati… La cosa più inquietante è che tutto ciò possa essere considerato legale. Spero di no. Nella speranza che tutto ciò sia falso, riporto con un copia e incolla quanto scritto nella pagina… Leggi il resto »