Blog

Gl’imbecilli e Casa Pound

Se io, vedi mai, ho qualche pregio, è cosa tutta da dimostrare. Che io brulichi di difetti, invece, è un fatto conclamato, e uno dei miei difetti più fastidiosi è quello di non tollerare né gl’imbecilli né gl’ipocriti. Quando, poi, le due categorie, palesemente oggi di grande successo, si fondono insieme, allora proprio non ce la posso fare per quanto mi sforzi.

Credo sia cosa nota che io, pur senza fortuna, mi occupo di salute e nei miei decenni di sale operatorie qua e là per il mondo non mi è mai passato per la mia, evidentemente limitatissima, testa di chiedere al disgraziato che stava steso sul lettino a quale credo religioso prestasse fede, quali fossero i suoi gusti sessuali, di che squadra di calcio fosse tifoso o di che parte politica abbracciasse i dogmi. Certo sbagliando, chissà perché ho sempre ritenuto che la salute non avesse niente a che spartire con altro che con se stessa. Qualcuno aveva bisogno di aiuto e io, ora mi accorgo che agivo stupidamente, facevo quel che potevo per lui.

Da ingenuo Don Chisciotte ho tenuto non molto meno di un migliaio di conferenze a proposito dell’argomento che la sorte mi ha appioppato e mi sono sempre rivolto a degli esseri umani o, almeno, ho sempre creduto di farlo. Domenica 3 giugno sarò in provincia di Padova per la festa di radio Gamma 5 e sabato 9 a Roma, casualmente ospitato da un’organizzazione chiamata Casa Pound. È ovvio che dirò le stesse cose, e questo in totale libertà e indipendenza, come feci qualche volta quando sostenni pubblicamente candidati sindaci comunisti di cui avevo stima. Insomma, le nanoparticelle di cui mi occupo non tengono conto di nient’altro che del loro stesso comportamento, un comportamento che, per usare un’immagine trita, non guarda in faccia a nessuno.

Ecco, però, che l’imbecille insorge: ma come mi permetto di andare a Casa Pound!

E, allora, caro imbecille, adesso mi rivolgo a te. Certo forte di grande consenso da parte dei numerosi tuoi simili, mi dirai che Casa Pound è un covo di neonazisti e che chi parla a loro è, per una sorta di proprietà transitiva, un nuovo fornaio di Auschwitz.  Insomma, la salute e la scienza sono schierate e stanno dalla parte della verità, ovviamente la tua.

Lascia ora che ti chieda un chiarimento. Un tale di storicità quasi certa chiamato Gesù parlava senza porsi problemi agli esattori delle tasse imperiali e alle prostitute. Se capisco il tuo ragionamento, Gesù era un affamatore del popolo e un puttaniere.

E ora ti chiedo di chiarirmi un altro punto: immaginiamo che tu stia affogando e che, sulla sua barchetta, arrivi il bagnino a mezzo metro da te. Che fate? Cominciate a dibattere? Sei credente o ateo? Cristiano o musulmano? Interista o juventino? Eterosessuale o omosessuale? Onnivoro o vegetariano? Discutete un po’ e, se non vi piacete, finisci annegato. Morto sì, ma in perfetta coerenza.

Immaginiamo adesso che tu abbia un figlio, che questo figlio abbia bisogna di aiuto e che quell’aiuto tu creda che lo possa dare io (mi capita quasi quotidianamente una buffa scenetta del genere). Che facciamo? Sai: io sono un simpatizzante del Bologna Football Club, prediligo le donne brune con gli occhi chiari, mi piacciono gli spaghetti cacio e pepe… E se tu avessi mai gusti diversi? Beh, allora, crepi il fanciullo e lo faccia orgoglioso di tanto padre.

Proseguendo, come forse sai, per rispondere alle domande di tante persone e forse anche tue io ho bisogno di disporre di un microscopio che costa quanto l’alluce di una stella del calcio. Ad oggi sono stato subissato da chiacchiere: sportivi professionisti, attori, registi, cantanti, industriali, associazioni di vario genere… Insomma, di tutto un po’. Con loro ho sempre e solo perso tempo. Ora ammettiamo che qualcuno quel microscopio e i mezzi per mantenerlo li tiri fuori per davvero. A costo di provocare scandalo, io accetterò l’elemosina che, se ci pensi bene, va solo a vantaggio di chi ha bisogno dei risultati e quello non sono certo io che, anzi, sarei moralmente obbligato a continuare a massacrarmi di lavoro zavorrato da tutto quanto mi si rovescia addosso.

Ma tu, imbecille e ipocrita fiero di esserlo, non potrai mai condividere una visione del mondo così sempliciotta. Tu stai dalla parte del successo e io, invece, sono un fallito. Allora vedrò di redimermi per diventare come te e per raccogliere i consensi di cui tu godi ed essere finalmente soddisfatto di me. Intanto, però, il 9 giugno, alle 18 e 30, sarò a Roma nell’inferno di Casa Pound.

Tu, però, sappi che, se mi chiederai aiuto, sarai dovutamente interrogato e mi dovrai portare prove inconfutabili di condividere con me gusti e filosofie.

Lascia una recensione

23 Commenti on "Gl’imbecilli e Casa Pound"

  Subscribe  
Notificami

I governi cambiano, le mode e i costumi pure, le ideologie muoiono…ma gli imbecilli sono sempre sulla cresta dell’onda.
Un contributo sull’argomento:
“Imbecille! Una discussione insolita, ma istruttiva….”
http://www.dibellainsieme.org/discussione.do?idDiscussione=40870

Lei è un fascista, forza, getti la maschera!!! …………… No, a parte gli scherzi, forse in fondo anche lei si rende conto di chiedere troppo agli italiani. ……….. Io verrei volentieri ma sarò immobilizzato per un intervento che farò in questi giorni. Lesione al tendine d’Achille. Dopo due ore al pronto soccorso (il giorno dopo ne avrei fatte altre SEI) il dottorino che mi visitò chiamò un altro per chiedere conferma sulle sue ipotesi: è solo una distorsione? E’ rotto, non è rotto? Alla fine concluse col collega: “Sì…comunque una lesione c’è dai, guarda com’è gonfio..” Facendomi pat pat sulla… Leggi il resto »
Il fatto che questi ci vogliano sani e liberi da nanoparticelle letali ma se sei “negro” o gay puoi morire pestato da loro, ma senza malatie ambientali, mi turba e mi infastidisce. Il fatto che lei partecipi ad una loro conferenza non lo giudico , lei fa il divulgatore e deve finanziare la sua buona causa. Millenni fa ad Andria invitato da legambiente lei pubblicamente si oppose alla loro politica pro inceneritori (ricordo fosse cosí o sbaglio?) . Sono convinto che qualora non gradisca un attegiamento loro non lo manderà a dire ed esporrà le sue perplessità in pubblico. Io… Leggi il resto »
@Vincenzo Spina: In quale punto del programma politico di Casapound Italia viene indicata la intenzione di uccidere pestando di botte i “negri” e/o i “gay”? Cortesemente mi indichi il minuto:- https://www.youtube.com/watch?v=UpJ3Q3EQwC8 Mi sembra proprio che tutta questa bugiarda furia “antifascista” venga in realtà ad arte organizzata per via dell’espresso proposito di Casapound Italia di nazionalizzare le banche private, “uccidendo” l’illecito guadagno usuraio che le medesime ottengono in danno del lavoro del popolo e del benessere delle famiglie. Il meccanismo, messo in essere alla fine del ‘600 dopo la Rivoluzione di Cromwell – finanziata appunto dai ricchi banchieri e commercianti delle… Leggi il resto »
Si adesso lo scrivono sul programma . forse lo fanno solamente, senza scriverlo https://www.panorama.it/news/cronaca/mappa-aggressioni-fasciste-italia-2018/ . cito “14 gennaio 2018 – A Genova un uomo è stato accerchiato e accoltellato da militanti di Casapound. Gli aggressori, con bottiglie, cinghie e coltelli lo hanno colpito con due fendenti alla schiena.” Ah scusa non era negro ma antifascista. Poi vogliamo parlare di quella cavolata chiamata signoraggio di cui tu scrivi? Il signoraggio negli usa non esiste dai tempi dell’abolizione del gold standard. Il meccanismo di creazione della moneta é complesso ma ti assicuro che nessuna banca di emissione (la propietà come la intendi… Leggi il resto »
“I signoraggisti hanno svoltato i discorsi leggendoli con i loro stupidi occhiali.” Falso, il problema esiste eccome: infatti domani in Svizzera la popolazione voterà proprio su questo argomento:- https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/votazioni/20180610/Iniziativa-Moneta-intera.html “Iniziativa popolare «Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale! (Iniziativa Moneta intera)» Il 10 giugno 2018 i cittadini svizzeri si esprimeranno sull’iniziativa popolare «Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale! (Iniziativa Moneta intera)”. “non ha mai parlato di signoraggio come non lo ha mai fatto il ragioniere in un suo spettacolo”. Falso, infatti Beppe Grillo, al quale tutto si… Leggi il resto »
Aurelio mi aspettevo che dovessi scriverti un pippone che per me è solo tempo sperecato , visto che far capire l’economia reale ad un signoraggista è cosa praticamente impossibile. Preciso : seguivo la teoria del signoraggio fino a che ho capito che non aveva nulla a che fare col reale. Resta il fatto che, ribadisco se non si fosse capito, non ci vuole una laurea, che io NON HO in tale campo, per capire come funzioni . Ti ho messo dei video come link per darti delle informazioni, ma è chiaro che non vedrai mai. Te lo ribadisco con tutte… Leggi il resto »
Aurelio mi aspettevo che dovessi scriverti un pippone che per me è solo tempo sperecato , visto che far capire l’economia reale ad un signoraggista è cosa praticamente impossibile. Preciso : seguivo la teoria del signoraggio fino a che ho capito che non aveva nulla a che fare col reale. Resta il fatto che, ribadisco se non si fosse capito, non ci vuole una laurea, che io NON HO in tale campo, per capire come funzioni . Ti ho messo dei video come link per darti delle informazioni, ma è chiaro che non vedrai mai. Te lo ribadisco con tutte… Leggi il resto »
Tutte queste equazioni errate, inutili complicazioni parolaie e concetti comicamente fumosi (sembrano infatti usciti da uno sketch di Monty Python) mascherati da “scienza” , e.g. “una preoccupazione economica della banca, servono a farle capire quanto denaro può emettere, cioè prelevare dal calderone, per il meccanismo della riserva frazionaria” ovvero “il bene nelle mani delle banche non è bilanciato da alcuna passività” ovvero “la libera emissione non passa necesariamente dalla trasformazone giuridica della banca” etc. hanno l’unica finalità di confondere le acque e nascondere alla quasi totalità della popolazione – che ha problemi immanenti da affrontare (tipicamente, arrivare alla fine del… Leggi il resto »
Su Casapound be i fatti mi hanno prutroppo dato ragione, sulla barbarie che queste persone praticano verso tutti, che siano antifascisti o scienziati. Quando usciranno anche articoli o post su persone di colore e omossesuali vedremo anche se mi sono sbagliato su di loro. Voi che ti dica che su queste due categorie sono stato approssimativo e impreciso perchè non hanno ancora subito agressioni da Casapound ma forse solo da Forza Nuova o Lega (forse , ora non andare a dire che non le hanno subite da questi perchè ti devo presentare le prove)? Ok mi sono sbagliato , per… Leggi il resto »
Non mi risulta che sia stato accertato chi realmente ha colpito il Dr. Montanari. Ma anche se il criminale in questione facesse parte di Casapound, questo non proverebbe proprio niente (mai sentito parlare di “infiltrati” ?), se non che io sono stato un ingenuo a non intuire per tempo la trappola e a non avvertire il Dr. Montanari del pericolo. Ritengo che il preordinato “incidente” di sabato 9 giugno 2018 faccia parte di una operazione più estesa di tipo “Project Rectify” avente –tra l’altro– le finalità, impiegando le metodologie della Game Theory, di:- – Avviare la “correzione” del risultato “errato”… Leggi il resto »
La MMT è cio che manca a Lega e 5 Stelle. Senza quella formazione di base sono destinati a fallire e con loro tutto il Paese. Senza conscenza e consapevolezza dei meccanismi macroeconomici si può solo andare rovinosamente a sbattere contro un muro di gomma rimbalzando più indietro da dove si era partiti. “Lega e 5S sono arrivati all’appuntamento con l’Europa incredibilmente, ma davvero scandalosamente impreparati, senza uno straccio di strategia nazionale e soprattutto internazionale, è da non crederci. Hanno ora bruciato ogni speranza, hanno fulminato l’Italia sovranista per sempre, mai più nessuno di stazza governativa in questo Paese oserà… Leggi il resto »

Le sue sono considerazioni durissime che meritano certamente attenzione da parte di gente del mestiere. Se non l’ha già fatto, dovrebbe pubblicare il link sui siti Goofynomics, Asimmetrie e Scenari economici. Il primo è gestito da Alberto Bagnai, il secondo da Bagnai e altri, e il terzo da Antonio Rinaldi.
Credo che non passerebbero inosservate, e poi sarebbe utile al popolo che legge andarsi a vedere i commenti.
Grazie

Come è andata alla fine?il pubblico era interessato?