Blog

Un insolito concetto di dignità

Di 10 Gennaio 2012 21 commenti

Lo so: ormai è una noia abissale e i mascalzoni possono anche farla franca perché, dopo un po’, la gente si stufa di doverli perseguire o anche solo interessarsi alle loro malefatte e preferisce il Grande Fratello o il Festival di Sanremo. C’è anche chi mi dice che, invece di tenere viva l’attenzione sulle mascalzonate, devo dare notizie sulle nostre scoperte, con questo dimostrando un’assoluta estraneità alla scienza. Insomma, uno si alza la mattina del lunedì e fa una scoperta scientifica. Il mattino dopo, martedì, cappuccino e altra scoperta. E così fino alla domenica, giorno di riposo anche per il Signore. Beh, si sappia che non è così e che su una scoperta spesso si lavora per decenni. Comunque sia, sperando che la cosa non dispiaccia troppo a Grillo, stiamo scoprendo cose interessantissime sulle crioglobuline e questo basti.


Nel quadro della noia, si permetta anche a me di annoiarmi. Da anni io sono annoiato fino alla nausea da una valanga di fesserie compilate dalla ex compagna di Grillo, valanga che corre in rete sotto vari titoli, ognuno dei quali prevede il sostantivo dignità. Chi ha dieci minuti da perdere, si legga http://www.youtube.com/watch?v=55z_KTXTIEU.


Io avrei lasciato perdere. Le stupidaggini sono tali e tante, le smentite dei fatti addirittura clamorose e, dunque, non avevo mai pensato di sprecare tempo per rispondere.


Ultimamente, però, da quando l’Associazione Vita al Microscopio ha fatto sapere che sta preparando un’azione penale nei riguardi di chi ha sottratto il nostro microscopio, sto ricevendo diverse mail, qualcuna d’insulti, che hanno riesumato le farneticazioni della ex compagna del Tragicomico, farneticazioni che io, per pietà, avevo lasciato decantare.


Domenica pomeriggio, allora, giorno di riposo del Signore, mi sono preso un paio d’ore e ho risposto (http://it-it.facebook.com/notes/assne-vita-al-microscopio/replica-di-montanari-alle-menzogne-piene-di-dignit%C3%A0-di-sonia-toni-moglie-di-bepp/344753548886546) .


Da ora, però, invito i grillini a rivolgersi non a me, che non risponderò più, ma all’Associazione Vita al Microscopio che provvederà a rispondere come sarà il caso di fare.

Articolo successivo

21
Lascia una recensione

21 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
  Subscribe  
Notificami
edimattioli

ogni tre mesi, però ….va be’, le scoperte non si fanno tutti i giorni fra un cappuccino e una brioche … ma … ogni tre mesi, invece si, come scritto nel post http://www.bortolanionlus.it/2009/06/30/donato-il-microscopio-all%E2%80%99universita-di-urbino/ della donazione fatta da Bortolani all’Università di Urbino [i]”Sarà premura del Prof. Coccioni informare ogni tre mesi l’Associazione sull’utilizzo del microscopio, sulle ricerche effettuate dai diversi scienziati e ricercatori che utilizzeranno questo strumento e sui risultati delle loro ricerche pubblicati su specifiche riviste scientifiche.L’Associazione Carlo Bortolani Onlus si impegna a divulgare tempestivamente tali aggiornamenti.”[/i] Ogni tre mesi si pubblicano anche i risultati su prestigiose riviste scientifiche …… Leggi il resto »

bosco

Curiosita’…“”C’è anche chi mi dice che, invece di tenere viva l’attenzione sulle mascalzonate, devo dare notizie sulle nostre scoperte, con questo dimostrando un’assoluta estraneità alla scienza.”” Mi piacerebbe sapere chi ha fatto una simile affermazione perche’ sui post non ho trovato nulla in merito. Ho letto di informazione negata, di leggere OGNI TANTO di qualche buon accadimento oppure di qualche altra scoperta, ma di scoperte ogni giorno, tra un cappuccino e l’altro, non mi pare proprio.Ho letto anche la speranza di articoli sulle nanopatologie, trattate come si conviene, con riferimento non al sito di Montanari ma di quelli ALTRUI, che… Leggi il resto »

sammartino

Buon AnnoDottore,comincia il nuovo anno con qualche inesattezza!!!![i]Secondo il vangelo grillino della signora Toni, io non avrei partecipato al progetto europeo Nanopathology, ideato e diretto da mia moglie così come l’altro progetto europeo DIPNA. Questo perché non risulta il mio nome nei documenti consultati da lei. Purtroppo, lasciando che il cervello corra a briglia sciolta, la signora si dimentica di essere incompetente e di non accorgersi di parlare a vanvera. Ovvio che il mio nome non c’è, [b]esattamente come non c’è quello dei nostri collaboratori[/b], dato che è prevista la presenza solo del nome di chi è responsabile di ogni… Leggi il resto »

Moreno.M

E’ Innamorata.
Forse e’ meglio che mi ritiro!!! Anche i Suoi sostenitori sono psicologi e potrebbero finire di denudare la mia impudica psiche!!!
***************************************
L’amore vince su tutto……………..

RISPOSTA

Molto ingenuamente pensavo che, toccato il fondo della Fossa delle Marianne, non si potesse andare oltre. Evidentemente mi sbagliavo.

sammartino

altre inesattezze8) [i]Si dice che l’Università di Modena abbia dichiarato che il microscopio era semplicemente “parcheggiato” alla Nanodiagnostics. Ci si chiede che cosa c’entri l’Università di Modena con il microscopio, non avendolo pagato, non avendolo mai mantenuto né avendone [b]mai avuta l’intestazione di proprietà[/b]. Di fatto, l’Università di Modena non avanzò mai diritti sull’apparecchio semplicemente perché non ne aveva né poteva averne. Ancora una volta, [b]una stupida menzogna[/b].[/i]Dottore!!! Chiunque lavori all’Universita’ sa che [b]uno strumento puo’ essere inventariato ad un Ente diverso da quello della sua reale collocazione[/b]. Penso si possa affermare senza paura di smentita che il microscopio e’… Leggi il resto »

sammartino

brutta e cattiva[i]Io capisco che lei stia cercando di fare in modo che io la copra d’insulti per le stravaganze con cui scorrazza nel mio blog nel tentativo di trovare qualche salvagente per il processo intentato nei suoi riguardi (ricordi: ci vediamo in tribunale a luglio). Io, però, non cascherò nella sua ingenua trappoletta.[/i]Il materiale che ho basta ed avanza, questo nostro scambio di idee e’ piu’ utile a Lei che puo’ prepararsi a controbattere. [i]Tralasciando la sua pur eroica battaglia persa già in partenza per il microscopio di Modena (ora non più di Modena), tra tutte le bizzarrie una… Leggi il resto »

pietrogobbi

Precisazione[quote name=”Edi Mattioli”] “Sarà premura del Prof. Coccioni informare ogni tre mesi l’Associazione sull’utilizzo del microscopio, sulle ricerche effettuate dai diversi scienziati e ricercatori che utilizzeranno questo strumento e sui risultati delle loro ricerche pubblicati su specifiche riviste scientifiche.L’Associazione Carlo Bortolani Onlus si impegna a divulgare tempestivamente tali aggiornamenti.”[/i] Desidero precisare al riguardo che già prima della ripresa in servizio del microscopio Esem presso l’ ARPAM di Pesaro, il Prof. Coccioni non aveva più alcun ruolo nella gestione dello strumento per sua precisa volontà.La premura indicata nella citazione non fa parte dell’atto di donazione e pertanto resta confinata ad un… Leggi il resto »

edimattioli

ma allora …[quote name=”Pietro Gobbi”][quote name=”Edi Mattioli”] “Sarà premura del Prof. Coccioni informare ogni tre mesi l’Associazione sull’utilizzo del microscopio, sulle ricerche effettuate dai diversi scienziati e ricercatori che utilizzeranno questo strumento e sui risultati delle loro ricerche pubblicati su specifiche riviste scientifiche.L’Associazione Carlo Bortolani Onlus si impegna a divulgare tempestivamente tali aggiornamenti.”[/i] Desidero precisare al riguardo che già prima della ripresa in servizio del microscopio Esem presso l’ ARPAM di Pesaro, il Prof. Coccioni non aveva più alcun ruolo nella gestione dello strumento per sua precisa volontà.La premura indicata nella citazione non fa parte dell’atto di donazione e pertanto… Leggi il resto »

Moreno.M

Coerenza.Se vuole bloccare questo nostro scambio di idee mi deve censurare………… Per cortesia doc non la censuri,tanto ha detto che si ritirava da sola!!!!!!!!!!!!Non sara’ di certo una che dice una cosa e poi ne fa un altra ,sarebbe proprio un comportamento INFANTILE. RISPOSTA Non la censuro per almeno due motivi. Il primo è che, contrariamente a quanto sostenuto da qualche bizzarro personaggio, non l’ho mai fatto e non intendo cominciare ora. Il secondo sono i motivi umanitari. Se perdesse questa pur minuscola ribalta in cui può vestire i panni della donna di scienza, della fustigatrice di costumi e dell’eroica… Leggi il resto »

pietrogobbi

ma allora…. segue[quote name=”Edi Mattioli]come si può verificare, ho copia-incollato quanto scritto nel post del 30 giugno 2009 dal titolo “Donato il microscopio all’Università di Urbino” http://www.bortolanionlus.it/2009/06/30/donato-il-microscopio-all%E2%80%99universita-di-urbino quindi nulla di verbale , [i]ma scritto bit su bit[/i] o, se preferite, nero su bianco[b]… ma allora quante delle cose che stanno scritte nella pagina della Bortolani non corrispondono al vero? [/b] Io mi sto riferendo ad atti, il resto, purtroppo, fa parte solo di discorsi, tanti, che ci hanno portato, tutti, molto, molto lontano. in particolare per la citazione in oggetto sarebbe interessante capire quando il Prof. Coccioni ha rinunciato all’incarico… Leggi il resto »

edimattioli

si, ma …Prof. Gobbi,premesso che anche io ho contribuito all’acquisto del microscopio e nel 2006-2007, tutti coloro che hanno contribuito sapevano che avrebbero dato il loro [i]soldino[/i] per dotare i dott. Montanari e Gatti di un microscopio ESEM e non per “almeno” un giorno alla settimana, ma per averlo totalmente a loro disposizione! e per la ricerca sulle nanopatologie! Quindi è certo che quanto affermato nel post della Bortolani [i]”…il microscopio ESEM è stato donato all’Università di Urbino, ente scelto fin dal termine della raccolta fondi.[/i]..” NON corrisponde al vero!! E già questo rappresenta una prevaricazione nei confronti dei donatori… Leggi il resto »

edimattioli

non avevo visto che …Prof Gobbi, non avevo visto che alcuni sui commenti sono stati inseriti all’interno della “citazione” .Dopo averli letti, vorrei [i]elevare[/i] a “documento ufficiale” il sito della Bortolani, proprio perchè Bortolani, proprietaria ufficiale del microscopio, ha utilizzato lo strumento del proprio blog per comunicare con il mondo e difendere/spiegare la scelta fatta arbitrariamente da Bortolani/Grillo, senza consultare i [i]veri proprietari[/i] , ovvero coloro che hanno donato i soldi per comprarlo.Come ben può immaginare, se fosse stato chiaro fin da subito, quale sarebbe stata la destinazione del microscopio (Università e ARPAT) moltissimi donatori NON avrebbero contribuito!!! il Prof.… Leggi il resto »

pietrogobbi

documentiGentile Sig.na Mattioli,gli accordi verbali interpersonali più o meno bene riportati su siti, blog o altro, purtroppo assimilabili comunque a chiacchiere al bar, esulano dalla mia competenza.Vorrei fosse chiaro che quando qui si parla genericamente di Università di Urbino, si dimentica che ci sono persone che, sempre qui, si sono “sbattute” a lungo affinchè lo strumento NON venisse acquisito dal nostro Ateneo, perfettamente consapevoli 1) dei costi esorbitanti d’esercizio dello strumento2) del vespaio mediatico che si era già sollevato riguardo alla questione. Ed infatti, il mio Dipartimento, unico in quel momento tra i Dipartimenti d’Ateneo in grado di detenere, gestire… Leggi il resto »

pietrogobbi

Ringrazio!Dr. Montanari, desidero ringraziarla.Le sue parole di riconoscimento sono per me di reale conforto al lavoro speso nel tentativo di trovare vie verso soluzioni in qualche modo condivisibili. Mi rendo perfettamente conto che non sono le ottimali, ma forse, sono solo le possibili. Apprezzo in particolare la parola onestà che, la prego di credermi, coinvolge molte, moltissime persone che lavorano qui. Comprese alcune che in certi momenti sono rimaste in silenzio non per cattiva volontà, ma per reale imbarazzo verso una situazione, nonostante il ruolo apicale, da loro più subita che cercata. A presto, Pietro Gobbi RISPOSTA I ringraziamenti si… Leggi il resto »

sammartino

Moreno M?????[quote name=”Moreno.M”]Se vuole bloccare questo nostro scambio di idee mi deve censurare………… Per cortesia doc non la censuri,tanto [b]ha detto che si ritirava da sola[/b]!!!!!!!!!!!!Non sara’ di certo una che dice una cosa e poi ne fa un altra ,sarebbe proprio un comportamento INFANTILE.[/quote] Moreno M???? Non ha il coraggio di mettere la faccia nei suoi intelligenti commenti? Dott? Prof??? Lei sa che il metodo scientifico prevede che si possa mettere bocca su un argomento solo se si hanno dati propri? Lei ha fatto qualche indagine nanopatologica? Puo’ farci un elenco di sue pubblicazioni in merito? Stranamente il Dott.… Leggi il resto »

Moreno.M

A me mi piace scancellare la lavagna con i diti#9 maria pia sammartino 2011-03-09 20:52 Citazione Urca:E’ veramente allucinante, questo è il marito figuriamoci la Gatti che ci sta lavorando, in che mani siamo? ci hai preso in pieno!!! I 2 ??scienziati?? (non si capisce su che basi lo siano) che si spacciano come scopritori delle nanopatologie 1) non conoscono le dimensioni delle nanoparticelle2) usano il famoso microscopio proprio maluccio3) nei lavori scientifici commettono errori grossolani per i quali uno studente sarebbe cacciato a calci ad un esame4) in particolare il dott. fa il tuttologo e si lancia solo in… Leggi il resto »

pietrogobbi

Lambrusco
Ha perfettamente ragione, Dr. Montanari, quando dice che nelle nostre azioni (nostre in quanto io agisco in nome e per conto del mio Rettore) ci sono molti atti dovuti. Per questo dobbiamo continuare a lavorare per garantire il recupero almeno di una parte di tempo perduto e di occasioni mancate.
Tuttavia, al giorno d’oggi, un riconoscimento di onestà vale molto, molto di più di una seppur eccellente bottiglia. E questo rende più agevole il nostro lavoro.
A presto.
Pietro Gobbi

Sauro.S

Prof. GobbiGentilissimo Prof.Gobbi,innanzi tutto vorrei scusarmi con lei per i miei toni usati diverse settimane or sono nei suoi confronti e ringraziarla per aver partecipato alla discussione, su questo blog, difendendo l’Università in modo trasparente e sincero. Spero comprenderà il motivo della diffidenza. Purtroppo in questi anni troppi episodi a dir poco scandalosi si sono susseguiti. Mai nessuno che si sia preso l’impegno di dare spiegazioni ed inconfutabili.Mai nessuno che abbia voluto incontrare il dott.Montanari per discutere documenti alla mano.L’unica persona con cui personalmente sono riuscito ad avere un colloquio, è il prof. Stefano Papa persona la quale mi astengo… Leggi il resto »

pietrogobbi

Sig. SartiGentile Sig. Sarti,Non si deve scusare perchè comprendo, comprendiamo, perfettamente lo stato d’animo di chi aveva sacrificato parte del proprio benessere economico o parte delle proprie speranze per acquistare uno strumento col quale fare determinate cose e vederselo poi dedicato a farne altre, o peggio, vederlo ammuffire in uno scantinato. Sarei imbufalito anche io, come chiunque.La ringrazio invece per la comprensione del tentativo di garantire una continuità operativa allo strumento. Tardiva, su questo non c’è purtroppo dubbio, ma che da dicembre 2011 in poi è garantita da una serie di tutele scaturite dal confronto anche con un Sig. Giudice… Leggi il resto »

Francesco Michelacci

il prof Papa.[quote name=”Pietro Gobbi”] Un ruolo molto positivo in questa fase che vorrei definire costruttiva spetta, mi creda, al Prof. Papa. Non si tratta di un caso di folgorazione sulla via di Damasco, sia ben chiaro! Piuttosto è una presa in carico di un problema che fino ad un certo punto della vicenda non è stato percepito come tale.Pietro Gobbi[/quote] Insomma pur ancora convinto d’aver ben fatto, il suo collega professor Papa non ha potuto esimersi dal collaborare in qualche modo. Questo a quanto pare (e a mio modesto avviso), per evitare ulteriori imbarazzi all’università di Urbino. Ma se… Leggi il resto »

pietrogobbi

Per il Sig. Michelcci
Gentile Sig. Michelacci,
la sua domanda è pertinente, tuttavia le cose sappiamo oramai come sono andate.
L’unica risposta che le posso dare è che se si fosse dato semplicemente seguito alla delibera del Dipartimento, presa a larghissima maggioranza, lo strumento non sarebbe stato preso in carico dal nostro Ateneo. Sarebbe andato presso un’altro Ateneo? Presso un’istituzione privata? Non si sarebbe mosso? Sinceramente non lo so. Ma la storia è stata un’altra.
Cordiali saluti,
Pietro Gobbi