Blog

Stiamo perdendo

Per tanti anni, fino a che le gambe hanno retto dignitosamente, ho indossato pantaloncini e canottiera e ho gareggiato come maratoneta. In quelle gare il numero di partecipanti oscilla abitualmente per ordini di grandezza tra le centinaia e le decine di migliaia, il che significa che, statisticamente, si hanno poche probabilità di vincere, cosa che fece notare ai Corinzi pure San Paolo. È così che io ho imparato a digerire le sconfitte o, meglio, le mancate vittorie, perché un maratoneta all’arrivo ha vinto comunque. E ora vedo con serena obiettività che stiamo perdendo.

L’operazione finanziaria basata sui vaccini ha cominciato ad aumentare di peso già anni fa, ma ora sta raggiungendo livelli impensabili: scienza, medicina e leggi umane sono stravolte con un’arroganza sconosciuta nella storia delle dittature e, credo, inimmaginabile anche per fantasie fertili come quella che fu di George Orwell.

Come certificato dall’esistenza dei cosiddetti vaccine bonds, quei prodotti sono una vera e propria cornucopia inesauribile di denaro e quel denaro si autofertilizza in una specie di reazione a catena. E, allora, nessuno si sorprenda se con il denaro si compra davvero tutto quanto sia in vendita, e non solo le anime: addirittura la scienza.

Le stravaganze che vengono partorite a getto continuo in questo che è uno dei periodi più bui della storia della medicina sono ineguagliate nel susseguirsi delle vicende umane e, come si può facilmente constatare, trovano una credibilità diffusa tra il popolo ormai da anni allevato nella più completa ignoranza e mutilato di spirito critico, di logica e di oggettività. Il sistema è più che noto ed è praticato da qualunque dittatura, ma mai si era arrivati a proporre, e con successo, l’autolesionismo esasperato e portato fino alla generazione futura.

È recentissima la circolare di regime in cui si sponsorizza un’idea che, quando le università funzionavano, avrebbe comportato bocciature solenni se mai uno studente in vena di scherzi o a corto di studio l’avesse azzardata: la vaccinazione delle donne gravide. È impossibile risalire a chi abbia partorito un orrore di quella portata e in base a quali dati lo abbia fatto, ma questa è la situazione. La conseguenza immediata sarà che tante gestanti si andranno a vaccinare e di qui a non molto ne vedremo le conseguenze. Dopotutto, sarà interessante, e lo sarà non solo dal punto di vista medico ma, forse soprattutto, per assistere alle invenzioni che i luminari di regime scoveranno per giustificare certe situazioni.

Di stamattina, invece, almeno per me, è la presa di posizione tramite la loro associazione nazionale dei presidi che pretendono di non accettare a scuola chi non è vaccinato. Suppongo che non si tratti solo degli allievi ma degl’insegnanti, dei bidelli, dei conducenti dei mezzi di trasporto, delle famiglie e, insomma, di tutto quanto gira intorno ai ragazzi: di fatto il mondo. Naturalmente i presidi dovranno essere i primi a vaccinarsi, e lo dovranno fare pubblicamente con vaccini veri insieme con tutte le loro famiglie. Qualcuno tra i fortunatamente pochi minus habens fratelli siamesi che frequentano questo blog mi ha accusato: pretendere la vaccinazione di chi pretende di vaccinare a forza è una minaccia. Sì, lo è se i vaccini sono un veleno. È un toccasana, invece, se i vaccini sono ciò che il regime afferma. E, allora, i presidi siano i primi a dare il buon esempio. Comunque sia, è difficile esprimere un giudizio sulla quella presa di posizione (spero solo dei più chiassosi e irreggimentati tra i dirigenti scolastici) senza cadere nel turpiloquio. Dunque, taccio limitandomi a sottolineare l’arroganza di questi personaggi e la loro ignoranza non solo della medicina ma della legge e del più elementare buon senso. Piaccia o no, dal punto di vista logico e pratico si tratta di una proposta impossibile da mettere in pratica a meno che non ci si accontenti della farsa. La sola conclusione che posso trarre è che, se i presidi sono in qualche modo l’élite degl’insegnanti, forse è meglio ripensare all’opportunità di mandare a scuola i nostri figli. Se usciranno con il cervello modificato come tutto fa presumere, teniamoli a casa e istruiamoli come si deve.

Che c’entra tutto questo con le sconfitte dei maratoneti? C’entra perché, da vecchio maratoneta, vedo con chiarezza che stiamo perdendo. Magari non sono io a perdere. Io sono vecchio e, dopo avere appeso le scarpe al chiodo, posso appendere anche la mia vita. Ma c’è qualcuno che di vita ne avrà ancora tanta e altri che sono in arrivo su questo pianeta. Se continueremo a tollerare il giogo pesante, umiliante e micidiale che abbiamo lasciato nelle mani del regime, lasceremo un’eredità imbarazzante.

Lascia una recensione

50 Commenti on "Stiamo perdendo"

  Subscribe  
Notificami
Eh si’, abbiamo proprio perso prof. Montanari! Ma è tutta l’umanità che ha perso, un’itera umanità che sta sull’orlo del baratro, ancora per poco. Ma forse non tutto il male viene per nuocere. Bisogna rivedere tutti i paradigmi di tutte le società. L’uomo ha sempre vissuto nel sonnambulismo più becero e totale. Non è cambiato nulla da quando Diogene di Sinope cercava di giorno l’Uomo con la lanterna. L’uomo si è da sempre allontanato dalla legge della natura facendo la fine che sta sotto gli occhi di tutti ormai. Ogni individuo ormai se non vuole essere “marchiato” per il suo… Leggi il resto »

Ma i presidi prima che la Lorenzin diventasse ministro si sono mai preoccupati di pratiche vaccinali? Non sarà che sentono il fiato dei pro vax e reagiscono in questo modo? Dopo la medicina difensiva che mette al sicuro il medico prescrittore e gli interessi di farmaindustria ora dobbiamo assistere anche ai dirigenti scolastici intimoriti , questi si, da chi minaccia ritorsioni al primo morbillo in aula?

Il problema è che il primo morbillo sarà trasmesso proprio da chi si vaccina, questi stanno continuando a riempire il vaso di Pandora che spero veramente non venga mai scoperchiato, altrimenti i danni fatti dal vaiolo saranno bazzeccole a confronto.

Gentile Marco L, la posizione espressa dal rappresentante di un’associazione dei presidi, almeno in parte, è comprensibile. C’è un quadro normativo reso, almeno nella percezione comune, molto confuso dalla recente circolare della ministra Grillo, c’è una campagna di opinione a tutti i livelli volta a puntare il dito contro i genitori dei bambini non vaccinati, ci sono genitori che stanno abboccando in pieno a questa campagna e che sono pronti a intentare cause legali contro le scuole materne. Se legge il mio precedente commento capisce bene che oggi, 9 agosto 2018, non è possibile, rispettando la legge, accettare l’iscrizione al… Leggi il resto »

Egr. Dr. Montanari,
Scusi ma Lei ha omesso, tra le varie preoccupate esortazioni al rispetto della scienza, l’accorato appello di Mariastella Gelmini e della Presidente degli Ordini degli Infermieri Barbara Mangiacavalli.
http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?approfondimento_id=11404
http://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=64803

Si attende da un momento all’altro anche un fermo intervento a favore della scienza di Nicole Minetti e del Coordinamento Lavoratori Mense Ospedaliere.

Mi dispiace dott. Montanari ma il rappresentante dei presidi ha perfettamente ragione. Vorrei premettere che, come al solito, si usa un termine collettivo come “presidi” che si riferisce a una pluralità di soggetti che potrebbero avere le opinioni più disparate e diverse tra loro. Comunque sia, quello che ha detto questo signore di cui non ricordo il nome è del tutto corretto: la Legge Lorenzin prevede, secondo l’interpretazione del testo normativo del Consiglio di Stato, che per l’anno scolastico che sta per cominciare i bambini possano accedere ai nidi e alle materne solo se effettivamente vaccinati e prevede che tale… Leggi il resto »

Signor Paride, che il rappresentante dei presidi abbia espresso un parere corretto valutando la legge lorenzin ci stà, il punto e che stiamo parlando di una legge incostituzionale, addirittura fatta da un governo non eletto dal popolo. Accettare una cosa del genere anche dai rappresentanti dei presidi già sbagliata dal nascere e una vera e propria bestialità, e noi la stiamo avvallando.

I termini morali sono con lei, ma io ho fatto solo un’analisi di tipo giuridico. I presidi non sono giudici della Corte Costituzionale e non spetta a loro decidere se la legge è incostituzionale e agire di conseguenza. Comunque se ha letto altri commenti che ho scritto in questo post, le sarà chiaro che questa presa di posizione dell’associazione dei presidi non fa altro che mettere le carte in tavola e costringere il governo a prendere una posizione netta e chiara. Mi pare che il Governo, con un disegno di legge presentato in queste ore, abbia risposto: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/08/10/vaccini-la-proposta-di-legge-m5s-lega-obbligo-solo-in-caso-di-emergenza-sanitaria-sanzioni-fino-a-500-euro/4551248/. Con tanti… Leggi il resto »

Me lo auguro, anzi lo auguro a tutti.

E poi se la cosa è giusta, cioè obbligare i genitori a vaccinare i propri figli, sarebbe ancora più corretto che si vaccinassero, presidi, bidelli, insegnanti, genitori, chi porta i bambini a scuola con lo scuolabus, infermieri, ecc. ecc. ecc.. E questa è tutta gente che non dovrebbe neanche entrare a scuola senza essersi messi prima a posto con le vaccinazioni, se lo immagina Lei una scuola o asilo nido che sia senza nessuno che la può presidiare. E’ più facile obbligare i genitori che tutti gli altri, infatti in puglia cosa hanno fatto medici ed infermieri hanno chiesto di… Leggi il resto »

Valutando le reazioni scomposte a quanto sta facendo il Governo, non vorrei che la presa di posizione dei presidi sia più politica che “legale”. Mi spiego: ho il forte dubbio che la maggioranza dei presidi sia di estrazione PD, e come tali facciano quel che possono per disturbare l’operato del governo. Resta in ogni caso che per coerenza i primi a vaccinarsi debbano essere loro (seguiti da tutti gli altri operatori scolastici), tanto più che farebbero una cosa ottima verso loro stessi essendo risaputo che le malattie esantematiche sono molto più pesanti se fatte da adulti. O mi sbaglio?

OBBLIGARE I GENITORI…. chi mai avrà il coraggio a scapito della propria incolumità???
Il nazifascismo ed il comunismo obbligavano!!!
Il popolo deve autodeterminarsi….. immagini centnaia di migliaia di cittadini che non si vaccinano…. arrivano le sanzioni??? Non si pagano… intasiamo i tribunali…. vediamo se lo stato regge l’onda d’urto…. ognuno di noi ha un grandissimo potere…. utilizzatelo!!!!

Caro Montanari, ma che”Stiamo perdendo”….
La notizia è che Burioni pare sia costretto a lasciare la Riviera..

http://www.ilgiornale.it/news/politica/burioni-minacciato-dai-no-vax-costretto-lasciare-riviera-1563635.html

Contrariamente a quanto riportato dall’articolo sembra, da indescrezioni, che nutrite bande di bambini vaccinati l’abbiano preso a secchiate d’acqua sotto l’ombrellone…..

paolo arturo giovanni
No, Dantes, no!! Non puoi ironizzare riguardo un fatto di tale ed inaudita violenza… E se avesse pagato anticipatamente l’ affitto dell’ ombrellone e delle sdraio fino a fine mese?? Premesso questo non mi pare che un augurio di morte, per quanto inquietante per chi lo riceva, significhi minaccia di morte. Faccio un esempio, non per te ma per i bineuronici,: “Ti auguro di affogare” non è lo stesso che dire: ” Se ti vedo ti affogo”. Comunque devo ammettere quanto Boriosoni sia perfettamente coerente con la propria natura di codardo e che reagisca sempre nell’ unico modo che la… Leggi il resto »
For therein is the righteousness of God revealed from faith to faith: as it is written, THE JUST SHALL LIVE BY FAITH. For the wrath of God is revealed from heaven against all ungodliness and unrighteousness of men, who hold the truth in unrighteousness; Because that which may be known of God is manifest in them; for God hath shewed it unto them. For the invisible things of him from the creation of the world are clearly seen, being understood by the things that are made, even his eternal power and Godhead; so that they are without excuse: Because that,… Leggi il resto »

Per favore Castrese, metta anche una traduzione per gli ignoranti come me. Grazie

paolo arturo giovanni

Eugenio, trova nella risposta del Dottor Montanari il sunto di qualcosa di biblico.

Qualcosa di biblico ? Non ce la farò mai. Io mi fido solo della traduzione interlineare, dalla quale ne esce che nella bibbia non si parla di nessun dio e di nessuna entità soprannaturale e di nessuna potenza spirituale. Solo così la sua lettura risulta non solo ben comprensibile, ma addirittura storicamente inquadrabile. E’ la storia della famiglia di Giacobbe, non degli ebrei in genere, e del suo capo militare tale Javè, semplicemente un pazzo assassino.

Ē la lettera di san Paolo ai Romani, la parte finale del primo capitolo.
Non la ho citata nelle traduzioni italiane che esistono poichē queste sono piū inquinate dei vaccini.

La King James Version ē l’unica Bibbia accettabile che sia in circolazione in Occidente, pur avendo come base i testi Masoretici, che sono spuri e redatti da anticristiani.

Ma la deriva della Cristianitā occidentale, dopo lo scisma del Patriarcato di Roma e la conseguente apostasia che ha avuto triste conclusione alla sua cupio dissolvi nella farsa bergogliorosiana, non fornisce nulla di meglio sotto il profilo dei testi.

Interessante 🙂 Magari un attimino fuori tema, ma interessante.

Castrese, lei dovrebbe seguire un po’ di più le traduzioni ebraiche oppure Mauro Biglino.

Lo Spirito Santo vaccina permanentemente e senza effetti collaterali contro ogni sorta di idiozie!