Anche sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perchè ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina.
In modo che più volte, mentre chi fa male ottiene ricchezze, onori e potenza, chi lo nomina è strascinato in sui patiboli, essendo gli uomini prontissimi a sofferire o dagli altri o dal cielo qualunque cosa, purché in parole ne sieno salvi.

Giacomo Leopardi

È triste, addirittura umiliante, ma questa è la situazione.

Non voglio tornare sulla vicenda squallida del microscopio che sta prendendo polvere ad Urbino (ho detto “prendendo” e non “analizzando”). Ormai la storia è venuta a noia a molti e a me dà una nausea incoercibile. Devo, però, insistere: smettetela di chiedere, addirittura di pretendere, il mio aiuto gratuito.

Lo ripeto per l’ennesima volta: non sono in grado di farlo perché per tappare la falla aperta mi occorrono 400.000 Euro.

Dunque, chi non è disposto a mettersi una mano in tasca si rivolga a chi mi ha messo in queste condizioni.

di Maria Petronio


Nell’era della globalizzazione, nell’era del web, dei social network e dei blog, l’informazione non conosce confini, si parla e si scrive di tutto e di tutti, ma nonostante questa capillarizzazione della notizia in realtà ci sono argomenti, di cui non abbiamo piena consapevolezza,  che restano impenetrabili, oscuri e lontani.

La verità scomoda alla “casta” resta tassativamente proibita all’ignaro popolo bue.

Sulla conoscenza

“Dio protegge gli ubriachi, i bambini e gl’incoscienti”.

 Spesso ho sentito ripetere, con mille varianti che non ne alterano il senso, questa frase. E i pazzi? Chi difende il mondo dai pazzi? Lo farà Dio o Dio ne ha piene le scatole dei pazzi, pazzi che continuano a guadagnare terreno, facendo proseliti ad ogni livello, sociale, culturale, politico od intellettuale che il livello sia?

 La tentazione di prevedere, magari perfino d’invocare, una nuova distruzione di Sodoma, un nuovo diluvio universale, un 21 dicembre 2012, o qualsiasi apocalisse che spazzi via da questo pianeta l’intruso Homo sapiens è forte. Ma non ci cascherò: divinare il futuro o pregare perché qualcosa avvenga è ingenuamente inutile. Come certi dannati danteschi noi siamo ciechi di ciò che sta intorno a noi e come certi personaggi dei cartoni animati camminiamo ad occhi chiusi sull’orlo di un baratro senza avvedercene. E, in quelle condizioni, il destino è ineluttabile.

 Qualche giorno fa un amico mi ha inviato un testo che trascrivo verbatim: una lettera che un gruppo d’intellettuali (nessuno stupore: è la definizione ufficiale) ha scritto al presidente della Repubblica e al presidente del Consiglio. È un po’ lunghetta, ma vale la pena di leggerla tutta.

Probabilmente siamo in troppi ad affollare questo pianeta. Troppi uomini, intendo, e ognuno di noi pretende ciò che la Natura non può concedere.

Sono tornato ieri sera dall’India dove ho incontrato qualche “potente”, ho tenuto una conferenza scientifica e ho rilasciato interviste a giornali e televisioni. La città che mi ha ospitato è Delhi, un luogo che, per molti versi, rappresenta una sorta di profezia per ciò che ci aspetta.

Non credo sia una novità: ci servono soldi.

A meno che non cessi per incanto la richiesta di aiuto, di consigli, di consulenze e quant’altro. Nel qual caso, potremmo chiudere bottega e, magari, tirare anche un bel sospiro di sollievo.

Insomma, se serviamo a qualcosa, dateci una mano e mandate qualche soldo alla Onlus Ricerca è Vita. Qualcuno mi diceva che era seccante andare alla Posta o in banca. Ma se ci fosse la possibilità di versare tramite Paypal…

Ecco, adesso la possibilità c’è (http://www.ricercaevita.it/ita/sostienici.php).

Utenti Online

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Sostienici

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Joomla extensions by Siteground Hosting