Numero di visite:: 2606

Ho appena ricevuto una lunga telefonata da parte di Ferdinando Imposimato, presidente onorario della Suprema Corte Costituzionale. Il suo proposito è quello di adire le vie legali per evitare il massacro da vaccini. Uno dei motivi per il quale mi telefonava è avere i dati di cittadini stranieri con bambini in età da asilo nido, asilo e scuola dell’obbligo e sapere come si comportano riguardo l’obbligo vaccinale.

Prego, perciò, chiunque abbia dati e notizie di mettersi in contatto con me scrivendomi all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Commenti  

 
#4 paride 2017-09-13 22:09
http://it.blastingnews.com/salute/2017/09/vaccino-bimbo-sviene-al-san-giorgio-ma-tutti-urlano-e-morto-002005859.html
In breve: l'articolo racconta che oggi a Catania un bambino sviene subito dopo essere stato vaccinato col quadrivalente morbillo- parotite- rosolia- varicella, ora obbligatorio in base alla recente legge Lorenzin. Si sparge il panico tra i genitori presenti, che sono lì per vaccinare a loro volta i loro figli. Si sente urlare "E' morto, è morto!". Il bambino però non è morto, ma dopo un po' si riprende e viene mandato a casa. Il commento che si legge su molti giornali on line che riportano la notizia è che quelle urla "E' morto!" sono il frutto della psicosi sui vaccini alimentata dalle cosiddette fake news (chissà perché non si può dire semplicemente "Notizie false"?...) Qualcuno arriva a scrivere perfino che il bambino stesso è svenuto a causa delle notizie false volte a denigrare i vaccini, che lo avrebbero indotto ad affrontare la vaccinazione senza la necessaria serenità.
La mia considerazione è che probabilmente i genitori che erano lì non erano no vax (per usare un altro bel anglismo tanto di moda) e quindi il fatto che, di fronte allo svenimento del bambino, abbiano pensato subito al peggio è quanto mai significativo. Non so se qualcuno ha visto la trasmissione di ieri sera su RAI 3 "Carta bianca", condotta da Bianca Berlinguer, nella quale si parlava dei vaccini. Ospiti la ministra Fedeli e un maestro di scuola, che avrebbe dovuto rappresentare la voce critica nei confronti della legge sui vaccini. La dr.ssa (in Lettere) Berlinguer si è preoccupata più e più volte di proclamare che la trasmissione non voleva in nessun modo mettere in discussione l'"indispensabilit à" dei vaccini e la signora Fedeli ha affermato che la legge era indispensabile perché non si potevano accettare altri morti per le mancate vaccinazioni. Io mi sono vergognato per loro, ma questo importa poco. Sono mesi, anzi anni, che l'informazione dei mass media sui vaccini è fatta in questo modo. I rarissimi tentativi di discostarsi da questo canovaccio vengono stroncati sul nascere (si veda il caso di Gianluigi Paragone e della sua trasmissione "La gabbia open", chiusa dopo aver parlato di vaccini – in particolare nella puntata del 31/5/2017- in modo eretico). Io alla dottoressa Berlinguer, della sua "carta bianca", direi quello che disse Totò in un suo famoso film...
Cosa c'entra la "carta bianca" della Berlinguer con l'articolo che ho riportato sul bambino svenuto dopo il vaccino e dato per morto dagli altri genitori presenti? Secondo me i giornalisti hanno ragione a dire che si è trattato di una reazione isterica, in cui le persone sono state indotte a vedere subito una realtà, la morte del bambino, che non c'era, perché condizionate da un sentimento inconscio che c'era in loro. Tuttavia penso anche che questa reazione, da parte di genitori che probabilmente non erano degli oppositori delle vaccinazioni di massa, testimonia che c'è uno iato incolmabile quello che c'è nell'animo delle persone e il racconto fatto dalla televisione, dai mass media in generale, dalle istituzioni (perfino il Presidente della Repubblica non ha fatto mancare il suo contributo), volto a descrivere i vaccini come i farmaci più innocui e indispensabili di questo mondo.
Non voglio dare consigli all'avversario, ma faccio notare comunque che quanto più sulla popolazione viene applicata una propaganda martellante come quella che vediamo, tanto più aumenterà la sfiducia generale nei confronti di chi (mass media e istituzioni) è l'autore di quel racconto tanto palesemente artefatto e falso, e tanto più crescerà il senso di paura e di insicurezza nei confronti delle vaccinazioni di massa, ora rese obbligatorie. Anni di propaganda non sono bastati per contrastare il calo delle vaccinazioni; allora, alla propaganda è stato aggiunto l'obbligo, col ricatto dell'esclusione dei bambini dalla scuola materna. Il risultato è paura e sfiducia, anche in chi si mette buono buono in fila per adeguarsi al dovere. Dice il dott. Montanari che i vaccini, per come sono fatti e per come sono somministrati, sono oggettivamente indifendibili. Io aggiungo che hanno dei pessimi avvocati al loro servizio.

RISPOSTA

Come già ho avuto modo di sottolineare, il bambino non è svenuto: semplicemente è andato in estasi così come usava fare di tanto in tanto Santa Teresa d’Avila. La grazia posatasi su di lui per essere vaccinato grazie ai poteri celesti di Santa Beatrice Glaxo lo hanno sopraffatto e gli è comparsa la Santa stessa abbigliata in un camice di fattura tedesca primi Anni Quaranta che brandiva una luminosa siringa da una decina di litri gocciolante vaccini. E chi non sarebbe “svenuto”, allora?
Venendo alla letterata Berlinguer e alla diplomata di scuola media inferiore Fedeli (a capo della ricerca italica!), ormai non posso che ridere di un riso triste e sommesso. Parlando in generale ed assicurando le due scienziate sullodate che nulla hanno a che fare con ciò che mi appresto a scrivere, come accade per tutti i regimi, quando si tratta di argomenti che al regime portano vantaggi, nulla importa a che costo né a svantaggio di chi, il ricorso a persone ignoranti, meglio se stupide, meglio ancora se pure presuntuose è la regola. Berlinguer e Fedeli fanno palesemente eccezione.
L’azione martellante del regime in cui siamo immersi fino al cucuzzolo del cervello è di grande successo. Grazie al lavaggio del cervello di massa, perfino chi è critico nei riguardi dei vaccini accetta come verità rivelate idiozie che non hanno cittadinanza se non nell’utero fertilissimo dei corrotti per finire nei cervelli mediaticamente modificati.
Ieri sera ho preso parte ad una trasmissione radiofonica cui partecipavano pure il costituzionalis ta professor Paolo Maddalena e l’avvocato del Codacons Marcello Stanca. Ambedue esprimevano giudizi quasi feroci nei riguardi del parlamento e della signora Lorenzin in particolare, ma, dopo aver sottolineato la mostruosità giurisprudenzia le della legge, davano per scontato che i vaccini avessero comunque, poco o tanto, un effetto positivo e che esistesse il cosiddetto effetto gregge, alla base della legge Lorenzin. Quando mi è stata data la parola, facendo il riassunto del riassunto del riassunto, ho spiegato che si trattava di bufale indiscutibilmen te documentate come tali. A quel punto il professor Maddalena è restato a dir poco stupito. Sembrerà strano, ma tutto quanto io dicevo non è frutto di opinione bensì di fatti ampiamente riportati addirittura da enti istituzionali. Tanto per fare un esempio fra i non pochi possibili, la formaldeide aggiunta ai vaccini come testimoniato dagli stessi produttori che la indicano chiaramente tra i componenti dei vaccini è un cancerogeno certo. A dirlo non sono io ma lo IARC, e lo dichiara fin dal 2004. Dunque, discuterne è inutile, e ancora più inutile diventa se si pensa che a ricevere quel preludio di cancro sono spesso i neonati. Però il professor Maddalena era convinto, almeno fino a quel momento, che la cosa fosse materia di opinione. E così per tanti altri capisaldi del nazivaccinismo che lui e gli altri legali concepiscono solo come infrazione alla legge non biologica ma artificialmente umana di cui, non si dimentichi, la Natura si fa un baffo.
È evidente che, se il regime si valesse di scienziati e di giuristi nel vero senso dei due termini, una schifezza rivoltante come la legge Lorenzin non sarebbe stata nemmeno pensata dopo un’overdose di Lambrusco.
 
 
#3 raccolta datidomenico 2017-09-12 16:42
Salve dott. Montanari,quell o che mi viene da pensare che, in questo caos di posizioni pro e contro vaccini, sarebbe positivo cercare di raccogliere i dati che riguardano lo stato di salute dei bambini non vaccinati. Per esperienza posso dire che mio figlio gode, credo grazie a molti motivi il più importante dei quali è forse quello di non avere fatto vaccini finora (10 anni). Scambiando opinioni con altri genitori di figli non vaccinati mi confermano la stessa tendenza a un buon stato di salute generale dei propri figli. In un caso è capitato che il primo figlio, parzialmente vaccinato si è ammalato molto di più rispetto alla figlia senza alcun vaccino.
Questo è dimostrabile dai certificati e visite pediatriche, dalla assenze scolastiche e dai farmaci assunti tramite prescrizione medica. Mi rendo conto che portare avanti un progetto simile non è facile in Italia, specie in questo momento, ma un un piccolo contributo economico di chi partecipa, in nome del principio di verità, si potrebbe tentare. Certo ci vorrebbe un gruppo di ricercatori disposti a guidare questo progetto, come è stato fatto in altri paesi seppur con limiti diversi. Questo servirebbe forse a spostare il focus su qualcosa di tangibile e meno opinabile.
Grazie

RISPOSTA

Forse lei non ci ha fatto caso, ma noi viviamo in uno stato di regime dittatoriale basato su menzogna, terrore e corruzione. Le pare che una ricerca del genere sia possibile?
 
 
#2 un chiarimentomarco 2017-09-12 15:32
Salve Dr. Montanari,
un chiarimento, seppur banale, riguardo all'interessante iniziativa promossa dal dal presidente Imposimato. Che tipo di dati ha bisogno in particolare ?
Per cittadini stranieri intende cittadini italiani residenti all'estero con bambini 0-16 anni oppure semplicemente cittadini stranieri con con bambini 0-16 anni ?

La ringrazio per la sua disponibilità.

RISPOSTA

Descrizione di come si comporta e quali sollecitazioni ha avuto un cittadino comunque non italiano nei confronti della vaccinazione obbligatoria da praticare al figlio.
 
 
#1 Molto interessanteiSY 2017-09-11 10:46
Davvero una bella notizia

RISPOSTA

Ma la notizia da sola non basta. Occorre darsi una mossa.
 

PER INSERIRE I COMMENTI E' NECESSARIO ESSERE UTENTI REGISTRATI

Trovi i tasti per la registrazione e il login in alto a destra

Utenti Online

Sostienici

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.