Numero di visite:: 1914

Sono tornato da pochissimo da un viaggio negli USA dove ho fatto una lezione (un’altra l’ha fatta mia moglie) e ho incontrato medici, scienziati, professori universitari, avvocati, e danneggiati da vaccino. Al ritorno ho trovato 3.882 messaggi e altri, non ancora contati, che stanno continuando ad arrivare. Scorrendone un po’ mi accorgo che in tanti mi scrivono ma in pochi mi leggono. Sempre le stesse domande e sempre le stesse richieste di consigli che non do per alcun motivo. Quindi, nessuno si offenda se non riceverà risposta perché la risposta l’ho data decine o, forse, centinaia di volte e non posso ripeterla per ognuno di voi.

Ora, approfittando del fatto che io sono “brusco”, chiarisco un paio di cose.

Non mi scrivete più mandandomi le farneticazione dell’imbecille di turno che si spaccia per scienziato. Vi assicuro che anche quelli che affermano pomposamente di vivere e lavorare in America come se l’America fosse la terra dei geni sono dei perfetti sconosciuti tra gli addetti ai lavori americani, e la loro inconsistenza scientifica, spesso condita da idiozie grottesche (vedi i conteggi delle particelle e le conclusioni “mediche”) che sono l’ovvio parto di grotteschi idioti, è semplicemente ridicola. Purtroppo non ho tempo per me e, dunque, figuratevi se ho tempo per loro. Comunque sia, chiunque è libero di prestare loro tutta la credibilità del mondo. Ognuno è libero di fare e di pensare ciò che reputa meglio e a me non importa un fico secco.

Non invitatemi a questa o a quella manifestazione perché io non verrò. E non chiedetemi conferenze gratis perché dovete sapere che le vostre pretese hanno massacrato il laboratorio almeno quanto fece Beppe Grillo. Chi mi vuole fa l’estremo sacrificio di separarsi da qualche soldo. Chi non vuole questo strazio, farà a meno dei miei servizi.

Qualcuno mi ha scritto una lunga mail dicendomi che la raccolta fondi che ho lanciato per far sopravvivere il laboratorio di cui pretendete i risultati è fallimentare perché io sono “troppo diretto” e la gente vuole sentire parole dolci, magari promesse impossibili da mantenere, condite da un mare di fesserie che, forse sbagliando, io trovo mortificanti e, quelle sì, offensive. L’altro punto pare essere che la gente, sentendo che uso parole secche limitandomi all’oggettività, “storce il naso” e non sborsa un centesimo. Sappiate che, ancora un a volta, non m’importa un fico secco. Io ho due figli (36 e 34 anni) che vivono a molte migliaia di chilometri da questo squallido stivale e non corrono alcun rischio di essere inseguiti dalle siringhe della signora Lorenzin. Così, se non interessa a voi proteggere i vostri figli, non vedo perché dovrei continuare a prendermene cura io. Insomma, se “storcete il naso”, tenetevelo tranquillamente storto e io, finalmente, per la felicità di molti ed il sollievo di chi si sente vagamente in colpa per non  essersi strappato un soldino di tasca, girerò per sempre la chiave di questo laboratorio che mi ha dato solo innumerevoli guai.

 

P.S. Non chiedetemi più il numero di telefono dell’associazione Stelior di Ginevra. Scomodatevi e cercate su Internet il numero di telefono (0041 22 751 36 36).

Commenti  

 
#7 Il lato praticoparide 2017-06-21 18:26
Citazione paride:
Citazione paride:
Gent. dott Montanri,
un mio amico ha di recente fatto un versamento per la raccolta fondi. Mi ha detto tuttavia che lo ha fatto per aver parlato con me, che gli ho spiegato le difficoltà in cui versa il suo laboratorio, mentre visitando il suo blog non si era reso conto di ciò.
Il mio amico dice che lei dovrebbe sostituire la bellissima citazione di Leopardi che compare sulla home page, con questa frase, scritta in rosso:
"SONO UN RICERCATORE INDIPENDENTE CHE DA 15 ANNI ANALIZZA IL CONTENUTO DEI VACCINI E LO DENUNCIA ALLE AUTORITA' SANITARIE. PER PROSEGUIRE IN QUESTO HO BISOGNO DI ESSERE FINANZIATO DA VOI. PER FAVORE FATE UN VERSAMENTO SUL SEGUENTE CONTO CORRENTE....."

Non ci avevo mai pensato, ma credo che il mio amico abbia ragione. E' vero che sulla destra ci sono le coordinate bancarie, ma da ciò non si capisce che il laboratorio è a rischio chiusura. E' vero che lei ne parla in molti post, ma bisogna entrare in questi post e leggerli e la cosa non è così immediata. E' vero che molta gente che frequenta il sito sa benissimo di questi problemi ma non mette comunque mano al portafoglio. Tuttavia la frase messa lì in rosso in modo permanente non potrà che far bene a loro e a tutti quelli che anche occasionalmente visitano il sito, magari spinti dal decreto vaccini della Lorenzin.

RISPOSTA

Mi dispiacerebbe molto sostituire Leopardi, anche perché qualla frase mi fu suggerita da Roberto Topino, un medico torinese che ora non c'è più e al quale Torino dovrebbe dedicare la piazza principale. Certo, però, lei ha tristemente ragione.


Mi fa piacere che condivida il suggerimento. Il mio amico dice che andrebbero rivisti vari aspetti.
In realtà la frase in caratteri rossi andrebbe messa accanto alla sua foto col megafono perché lì rimane fissa anche quando ci si muove all'interno del sito, invece la frase di Leopardi no. Deve essere una bella frasona in rosso che chi entra nel sito si trova continuamente davanti.
La citazione di Leopardi mi piace moltissimo, come le ho già detto anche in privato più volte, ma è roba per palati fini e qui invece bisogno puntare a tutti.
Il messaggio che passa deve essere semplice e immediato.

RISPOSTA

Credo ci sia un malinteso di fondo: io non ho il minimo interesse a che la raccolta fondi abbia successo e di usare espedienti vari non è cosa che mi appartenga. Se lo immagina un bagnino che promette un premio a chi sta affogando se gli concederà di salvarlo?
Il laboratorio mi ha sempre dato guai e oggi con i vaccini i guai, già non certo piccoli, si sono aggravati di parecchio. Se continuo a battermi, è solo per motivi morali ereditari e al di fuori di ogni ragionevolezza. Se la sopravvivenza del laboratorio e della coppia Montanari Gatti da cui si pretendono i risultati, il sudore e il sangue non interessa, io tirerò un sospiro di sollievo e mi ritirerò senza rimorsi con il sollievo di essere stato respinto da chi mi sono prodigato per aiutare olterepassando ogni limite. Insomma, siate soddisfatti: avrete ciò che avete voluto.


Io ne faccio solo una questione pratica. Il laboratorio rischia la chiusura per mancanza di fondi. Chi entra in questo sito non lo capisce immediatamente, ma solo se entra in un post che parla specificamente di questo argomento. Siccome è possibile che una parte di coloro che accedono al sito siano disposti a dare 10 euro per evitarne la chiusura, mettere una frase lampeggiante che rimane fissa durante la navigazione nel blog mi pare un modo pratico per far capire la situazione, nell'interesse stesso delle persone stesse che accedono.

RISPOSTA

Ora sono fuori, ma lo farò. Sia chiaro, però: se il laboratorio resterà aperto, io continuerò ad avere solo guai come sto collezionando da anni e come, in forte aumento, sto contunuando a collezionare da quando disturbo il business dei piazzisti a libro paga delle case farmaceutiche. E un giretto a Roma me ne ha fatto incrociare più di uno. Quindi, la decisione per il futuro del laboratorio non è più mia ma spetta a voi.
 
 
#6 RACCOLTA FONDIparide 2017-06-21 14:24
Citazione paride:
Gent. dott Montanri,
un mio amico ha di recente fatto un versamento per la raccolta fondi. Mi ha detto tuttavia che lo ha fatto per aver parlato con me, che gli ho spiegato le difficoltà in cui versa il suo laboratorio, mentre visitando il suo blog non si era reso conto di ciò.
Il mio amico dice che lei dovrebbe sostituire la bellissima citazione di Leopardi che compare sulla home page, con questa frase, scritta in rosso:
"SONO UN RICERCATORE INDIPENDENTE CHE DA 15 ANNI ANALIZZA IL CONTENUTO DEI VACCINI E LO DENUNCIA ALLE AUTORITA' SANITARIE. PER PROSEGUIRE IN QUESTO HO BISOGNO DI ESSERE FINANZIATO DA VOI. PER FAVORE FATE UN VERSAMENTO SUL SEGUENTE CONTO CORRENTE....."

Non ci avevo mai pensato, ma credo che il mio amico abbia ragione. E' vero che sulla destra ci sono le coordinate bancarie, ma da ciò non si capisce che il laboratorio è a rischio chiusura. E' vero che lei ne parla in molti post, ma bisogna entrare in questi post e leggerli e la cosa non è così immediata. E' vero che molta gente che frequenta il sito sa benissimo di questi problemi ma non mette comunque mano al portafoglio. Tuttavia la frase messa lì in rosso in modo permanente non potrà che far bene a loro e a tutti quelli che anche occasionalmente visitano il sito, magari spinti dal decreto vaccini della Lorenzin.

RISPOSTA

Mi dispiacerebbe molto sostituire Leopardi, anche perché qualla frase mi fu suggerita da Roberto Topino, un medico torinese che ora non c'è più e al quale Torino dovrebbe dedicare la piazza principale. Certo, però, lei ha tristemente ragione.


Mi fa piacere che condivida il suggerimento. Il mio amico dice che andrebbero rivisti vari aspetti.
In realtà la frase in caratteri rossi andrebbe messa accanto alla sua foto col megafono perché lì rimane fissa anche quando ci si muove all'interno del sito, invece la frase di Leopardi no. Deve essere una bella frasona in rosso che chi entra nel sito si trova continuamente davanti.
La citazione di Leopardi mi piace moltissimo, come le ho già detto anche in privato più volte, ma è roba per palati fini e qui invece bisogno puntare a tutti.
Il messaggio che passa deve essere semplice e immediato.

RISPOSTA

Credo ci sia un malinteso di fondo: io non ho il minimo interesse a che la raccolta fondi abbia successo e di usare espedienti vari non è cosa che mi appartenga. Se lo immagina un bagnino che promette un premio a chi sta affogando se gli concederà di salvarlo?
Il laboratorio mi ha sempre dato guai e oggi con i vaccini i guai, già non certo piccoli, si sono aggravati di parecchio. Se continuo a battermi, è solo per motivi morali ereditari e al di fuori di ogni ragionevolezza. Se la sopravvivenza del laboratorio e della coppia Montanari Gatti da cui si pretendono i risultati, il sudore e il sangue non interessa, io tirerò un sospiro di sollievo e mi ritirerò senza rimorsi con il sollievo di essere stato respinto da chi mi sono prodigato per aiutare olterepassando ogni limite. Insomma, siate soddisfatti: avrete ciò che avete voluto.
 
 
#5 bonificofabio moscato 2017-06-21 10:16
Buongiorno Prof. Stefano, come promesso il mese scorso,le ho rifatto un piccolo bonifico anche questo mese(rinunciato 3 pizze!).gliene faro' puntuale uno anche il mese prossimo.
Sempre Avanti !
saluti
Fabio Moscato

RISPOSTA

Vedrà che anche la dieta se ne gioverà.
 
 
#4 posso chiedereGian Pilz 2017-06-21 00:02
notizie sugli incontri che ha tenuto in Usa, citati nel suo post? Erani inerenti i vaccini? come la pensano dall'altra parte dell'oceano? Grazie
P.s.
Trovo inquietante che l'atteggiamento generale verso chi si pone dei dubbi sigli effetti dei vaccini abbia parecchie analogie con quello della Santa inquisizione di qualche secolo fa. Osi mettere in dubbio il dogma? Sei un eretico, devi bruciare. Per fortuna al momento non si ricorre anccora alla purificazione tramite rogo, ma l'intolleranza è quella

RISPOSTA

Legga il post seguente.
 
 
#3 Raccolta fondi, come migliorareparide 2017-06-20 20:16
Gent. dott Montanri,
un mio amico ha di recente fatto un versamento per la raccolta fondi. Mi ha detto tuttavia che lo ha fatto per aver parlato con me, che gli ho spiegato le difficoltà in cui versa il suo laboratorio, mentre visitando il suo blog non si era reso conto di ciò.
Il mio amico dice che lei dovrebbe sostituire la bellissima citazione di Leopardi che compare sulla home page, con questa frase, scritta in rosso:
"SONO UN RICERCATORE INDIPENDENTE CHE DA 15 ANNI ANALIZZA IL CONTENUTO DEI VACCINI E LO DENUNCIA ALLE AUTORITA' SANITARIE. PER PROSEGUIRE IN QUESTO HO BISOGNO DI ESSERE FINANZIATO DA VOI. PER FAVORE FATE UN VERSAMENTO SUL SEGUENTE CONTO CORRENTE....."

Non ci avevo mai pensato, ma credo che il mio amico abbia ragione. E' vero che sulla destra ci sono le coordinate bancarie, ma da ciò non si capisce che il laboratorio è a rischio chiusura. E' vero che lei ne parla in molti post, ma bisogna entrare in questi post e leggerli e la cosa non è così immediata. E' vero che molta gente che frequenta il sito sa benissimo di questi problemi ma non mette comunque mano al portafoglio. Tuttavia la frase messa lì in rosso in modo permanente non potrà che far bene a loro e a tutti quelli che anche occasionalmente visitano il sito, magari spinti dal decreto vaccini della Lorenzin.

RISPOSTA

Mi dispiacerebbe molto sostituire Leopardi, anche perché qualla frase mi fu suggerita da Roberto Topino, un medico torinese che ora non c'è più e al quale Torino dovrebbe dedicare la piazza principale. Certo, però, lei ha tristemente ragione.
 
 
#2 Piu' che comprensibileMario 2017-06-19 22:19
ennesima dimostrazione che non ci meritiamo niente, purtroppo e' la lampante realta'

RISPOSTA

A tutt'oggi ho sentito solo chiacchiere stucchevoli, e queste a partire dai vari comitati attraversando l'inaggettivabile fondazione I Bambini delle Fate fino a chi sta cercando un po' di popolarità che gli porti due soldi in tasca con le varie manifestazioni di piazza correnti. Forse, tra non molto, qualcuno dovrà spiegare qualcosa ai propri figli. Non è vero che gl'italiani non meritano niente: meritano ciò che hanno.
 
 
#1 Politicagemma 2017-06-19 19:24
Vorrei segnalarle che Pandoratv ha un progetto politico....giulietto chiesa, paolo maddalena, antonio ingroia, pino cabras, roberto quaglia, manlio dinucci, massimo mazzucco e marcello foa. Sono lontani dai 5 stelle e hanno pubblicato il suo video sui vaccini di telecolor....potrebbe essere interessante?

RISPOSTA

Se c'è qualcuno che sia davvero disponibile a battersi per abolire la follia del decreto sui vaccini, io sto con Stalin e con Hitler. Ma io conosco gl'italiani fin troppo bene. Comunque, nessuno mi ha contattato e, se non servo o se sono imbarazzante o se, comunque, non faccio parte della strategia, me ne sto fuori senza problemi.
 

PER INSERIRE I COMMENTI E' NECESSARIO ESSERE UTENTI REGISTRATI

Trovi i tasti per la registrazione e il login in alto a destra

Utenti Online

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Sostienici

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.