Numero di visite:: 5965

Sì: sono “brusco”.

Per tanto tempo la media delle mail ricevute era fissa a quota 400. Ora, da quando la nostra ministrina dell’ospedale imperversa, le mail sono diventate quasi il doppio. Poi ci sono le telefonate.

Nella stragrande maggioranza dei casi mi vengono poste esattamente le stesse domande cui ho generalmente risposto non solo

privatamente ma attraverso il mio blog, i miei libri, i miei articoli e le mie trasmissioni radiofoniche settimanali: in particolare, oltre agli altri interventi, quelle del mercoledì su Radio Studio 54 di Firenze che si ascolta benissimo anche via Internet.

 

Chi mi scrive non pensa neppure lontanamente di leggere o di ascoltare: ha una curiosità, spesso una necessità, e io devo essere pronto a rispondere, e, mi raccomando, a farlo con tutta la delicatezza del caso altrimenti mi si mette il muso. C’è chi mi scrive che vuole risposte “dettagliate”, c’è chi mi lascia il numero di cellulare perché vuole essere chiamato, c’è chi pretende che io lo accolga in laboratorio e ascolti per tutto il tempo che quello reputa necessario le sue istanze. Se rispondo che basterebbe leggere, non di rado mi si risponde piccati che loro non hanno tempo da perdere e, dunque, devo essere io a servire in tavola la pappa fumante. Qualche giorno fa una cantante si offese moltissimo e mi rispose che lei non mi aveva mai chiesto di ascoltare i suoi dischi e, dunque, come mi permettevo io di pretendere che lei leggesse le mie pagine? Nella sua acuta intelligenza, l’artista non aveva pensato che a me, evidentemente, dei suoi gorgheggi non importa un fico mentre, altrettanto evidentemente, a lei interessano i miei, altrimenti non mi avrebbe martellato di domande. Ma la razionalità non è di questo inizio di secolo. Dopotutto io sono una specie di ufficio informazioni, di bene demaniale o, meglio, di res nullius di cui chiunque può servirsi a suo piacimento.

Tralasciando coloro che mi mandano pagine di verbose elucubrazioni personali o testi altrui di cui si pretende il commento o documenti ponderosi su stati di salute quando non di rilievi ambientali fatti da questo o da quell’ente (tutto regolarmente cestinato), o la richiesta di come rispondere all’imbecille di turno che si abbevera tra Burioni e Lorenzin, c’è chi pretende che io vada nel suo paesello a tenere una conferenza, specificando che “noi siamo un comitato e non abbiamo soldi.” Scusate la presunzione, ma io, almeno dal punto di vista sociale, valgo almeno la metà di Vasco Rossi e non ho mai sentito che il sig. Rossi presti la sua opera gratuitamente. Sottolineo, per amore di chiarezza, che quando arriva qualche soldo finisce tutto e senza eccezioni per le ricerche di cui, poi, si pretendono i risultati.

A volte faccio appello ad una pazienza che non sapevo di avere e rispondo. A volte non rispondo affatto. A volte rispondo in modo secco. Ecco, allora, la reazione: sono “brusco”. La risposta generale che con queste righe do a tutti è che, se sono brusco, è perché reputo la persona cui rispondo sufficientemente intelligente per capire senza bisogno di giri di parole o di ipocrisie. Altrimenti non rispondo.

Ora, per evitare malintesi, prego chi intende mettersi in contatto con me di leggere con attenzione: non mi scrivete né, tantomeno, telefonatemi se non avete letto ciò che ho scritto, libri compresi. Non chiedetemi pareri legali perché io non sono un avvocato. Non chiedetemi se dovete vaccinare o no vostro figlio perché sono fatti vostri. Non chiedetemi come si fa a sottrarsi alla violenza di regime perché se la violenza esiste è colpa vostra. Io mi presentai alle elezioni politiche nel 2008 e mi avete schifato. Se non servivo, avete fatto benissimo. Se servivo, peggio per voi. Non chiedetemi per la millesima volta che analisi si fanno per vedere se il bambino è immune o no nei riguardi di una determinata malattia. Andate in un laboratorio di analisi chimico-cliniche, fate un prelievo di sangue e chiedete di determinare se gli anticorpi ci siano o no. Non è difficile. Se avete i bambini devastati dai vaccini, non chiedetemi cure (rivolgetevi all’associazione Stelior di Ginevra) né, tanto meno, visite perché io non sono un medico.

Io ho già detto chiaramente che la sola possibilità che esiste per ripristinare la razionalità e la dignità in questa ignobile gabbia di matti è mettere insieme una forza politica di milioni di persone. Beppe Grillo ci riuscì con un’armata Brancaleone raccogliticcia e con chiacchiere da fiera che io, scioccamente, non avrei mai pensato potessero essere credibili presso un popolo intelligente (l’errore fu quello di reputare intelligenti gl’italiani). Comunque sia, invito tutti a prendere esempio dal successo che ebbe Grillo e unirsi per fare massa critica. Se si vuole, si può. Se si tentenna, si muore. Ad oggi non è arrivata alcuna risposta. Se entro qualche giorno la situazione resterà invariata, farete da soli.

Per concludere, le donazioni. Qualcosa sta arrivando e con quel qualcosa già arrivato pensiamo di sopravvivere un altro mese. La sopravvivenza dipende esclusivamente da voi.

Io sono brusco ma ci sono. Voi?

Commenti  

 
#9 Particolatoparide 2017-06-18 22:53
Nel bugiardino, punto 6.6, del vaccino Bexsero si legge questa frase che a me suona inquietante:

"Prima della somministrazion e il vaccino deve essere ispezionato visivamente per qualsiasi elemento particolato estraneo e variazioni di colore. Non somministrare il vaccino se si osserva materiale particolato estraneo e/o variazioni dell'aspetto fisico".

Al punto 6 del bugiardino del Nimenrix (vaccino quadrivalente contro meningococco A, C, W 135, Y) si legge:
"Prima della somministrazion e il vaccino ricostituito deve essere ispezionato visivamente per accertare
l’assenza di particelle estranee e/o variazioni dell’aspetto fisico. Nel caso si verificasse uno dei due
fenomeni, scartare il vaccino".

Gent. Dottor Montanari,
vorrei capire se queste frasi alludono alla presenza degli inquinanti da lei ritrovati a seguito delle analisi che ha effettuato.
A me in ogni caso sembra inquietante che chi produce questi farmaci ammetta la possibilità che arrivino sul mercato dei campioni inquinati e che la verifica di tali situazioni sia fatta con un semplice esame visivo. Immagino che questo particolato estraneo sia visibile a occhio nudo solo se presente in altissima quantità.

RISPOSTA

Che i vaccini siano pieni di porcherie è un fatto indiscutibile e lo sa qualunque addetto ai lavori. Il consiglio dell'ispezione visiva dimostra chiaramente quanto io sono indaguato avendo bisogno di un microscopio elettronico per vedere ciò che si vede ad occhio nudo.
 
 
#8 Una telefonata al 1500paride 2017-06-18 21:05
https://www.facebook.com/autismovaccini/videos/vb.550441101657595/1384348544933509/?type=2&theater

La cosa più impressionante mi pare questa: la madre che telefona dice che sua figlia ha avuto il morbillo ma non parotite e rosolia e chiede se esiste il vaccino singolo del morbillo. L'operatrice risponde che la bambina dovrà fare il vaccino trivalente MORBILLO- PAROTITE-ROSOLIA perché non esiste il vaccino singolo e aggiunge che vaccinare per il morbillo pur avendo già contratto la malattia non è un problema dal punto di vista clinico. La cosa viene ripetuta più e più volte, a cominciare dal minuto 10.

RISPOSTA

Siamo nelle mani di pazzi furiosi, ma la colpa è solo nostra.
 
 
#7 Errata corrigeparide 2017-06-16 20:00
La Lorenzin appartiene al partito di Alfano, Alternativa popolare e non a Forza Italia.
Ciò spiega ancor meglio le critiche del senatore Lucio Malan.

RISPOSTA

Che la salute sia questione di partiti...
 
 
#6 Sogno o son desto?paride 2017-06-15 22:40
Ma questo non è Lucio Malan, parlamentare di Forza Italia, partito della Lorenzin???

https://www.youtube.com/watch?v=NmkbqaFfOvU&sns=em

Direi che in TV non hanno mostrato le manifestazioni in piazza contro il decreto Lorenzin, ma i politici le hanno viste benissimo!
Adesso rimane solo il PD col cerino in mano, che dovrebbe ricordarsi di Moretti (Nanni, non Alessandra!): "Continuiamo a farci del male!"

Io faccio questa profezia: la Lorenzin farà da capro espiatorio di tutta questa vicenda grottesca, che sarà il classico mostro figlio di nessuno.

RISPOSTA

Prima o poi è inevitabile che la realtà salti fuori e che i deficienti se ne tornino nei loro salottini a prendere il tè con i pasticcini. Come già mi è accaduto, ho trovato disgustoso Grasso (mai eletto da nessuno).
 
 
#5 ConfermoCassino 2017-06-15 17:03
Nella mia mini-esperienza di uomo della strada mi sono imbattuto in qualche chiacchierata con personale medico e non posso che confermare quanto ribadito qui nel blog: su certi eccipienti/adiuvanti presenti nei vaccini vige un non trascurabile grado di "oscurità".

RIPOSTA

E' curioso rendersi conto di come esistano conoscenze indiscutibili che vengono gettate nell'indifferenziato .
 
 
#4 Case studies in nanotoxicologyAlessandro Passarotto 2017-06-15 10:17
Buongiorno Dott Montanari,

ho appena acquistato il testo delle vostre ricerche "Case studies in nanotoxicology".
Consiglio a chi è interessato di fare altrettanto.

Per me sarà sicuramente di aiuto quando arriverà il momento di opporsi alla costrizione vaccinale in atto, se necessario anche in sede legale.

Un testo che, a prescindere dal discorso vaccini, non ha prezzo per le informazioni che contiene.

Grazie del vostro lavoro.
La saluto

RISPOSTA

Temo che sarà inutile. Crede che la sig.ra Lorenzin sia in grado di capire? E, se mai capisse qualcosa, crede che glie ne importerebbe più di zero?
 
 
#3 Mio Figlio 10 anniemanuela 2017-06-15 09:40
Buongiorno, Dott Montanari

mio figlio di 10 anni non è vaccinato. Vorrei sapere se facendolo vaccinare adesso potrebbe essere potenzialmente meno pericoloso.

Sicuramente sarà una delle solite domande, ma grazie per la pazienza.
Emanuela

RISPOSTA

Ha vinto una vaccinazione gratis.

Non mi chiedo perché mai vorrebbe vaccinare suo figlio a 10 anni né mi chiedo contro che cosa. La gente pensa che VACCCINARE sia una sorta di sacramento che apre le porte del paradiso senza sapere che le malattie infettive sono centinaia e che i vaccini sono parecchie decine. Magari lo vaccina contro la febbre gialla per evitare il giallo che non gli dona.
 
 
#2 entrare in politicaPaola 2017-06-14 08:54
Professor Montanari, ho ascoltato la sua dichiarazione e la sua volontà di entrare in politica, Io sono con lei e vorrei aiutarla, scusi la mia ingenuità, volevo dirle con uno spirito materno, che c'è bisogno di un gruppo di persone che la protegga, come avvocati ed esperti di comunicazione di massa che si uniscano per sostenerla, aiutarla e difenderla, per prepararsi a tutto, perché questa dei vaccini è proprio un attacco che o stimola le nostre coscienze oppure meritiamo di morire. Lei non deve essere lasciato da solo.
Io sono una docente All'accademia di Belle Arti, madre di una figlia di 12 anni a cui ho fatto 10 anni fa aimè l'esavalente ma solo quello, perchè all'epoca dormivo, e sospetto che le sue difficoltà di calcolo, ragionamento, nelle lingue e la sua lieve dislessia siano state causate dal vaccino. Ma a parte me, tutto quello che stanno facendo e che vogliono fare ai bambini non si può proprio sentire.
Dalla mia indole timida e schiva sono passata oggi ad essere attiva, come è stato per mia sorella, che da danzatrice, è passata ad essere una attivista nel campo dei rifiuti diventando oggi segretaria nazionale di rifiuti zero con Rossano Ercolini e Paul Connett. Le scrivo giusto per dirle che sono qui, che posso usare il mio talento artistico, mi occupo di video e vorrei fare un film documentario, che racconti la tragedia degli effetti dei vaccini e i genitori di figli autistici. Sono qui e mi metto a disposizione per aiutarla. Conosco esperiti di comunicazione di massa, e faccio parte da ormai quasi otto anni di un gruppo di migliaia di persone che si chiama coscienze in rete, con un sito che ha lo stesso nome, che si occupa di creare una rete di coscienze attive per il bene comune, persone che non dormono più. Abbiamo fatto un percorso interiore per far crescere la nostra coscienza e le nostre potenzialità umane sviluppare fratellanza libertà uguaglianza, proprio quelle minacciate oggi in tutti i modi. Comunque io parlo per me.
Se lei vuole entrare in politica, e questo mi commuove, sappia che entra in un meccanismo in cui le sue parole saranno come minimo strumentalizzat e, siamo in presenza di draghi di nome e di fatto, persone che sono burattini senza anima soggette a poteri ancora più grandi. Si entra in politica attraverso dei riti perché possano vendersi l'anima. Ci sono ovviamente anche brave persone, ma quelle sono come i santi per la chiesa, necessari perché qualcuno la segua.
Il macro funziona come il micro, il funzionamento biologico delle cellule è molto simile al comportamento umano. Anzi direi è lo stesso, perché come lei ha potuto constatare, le forze "negative, le malattie" attaccano quelle positive o dormienti e questo stimola il sistema immunitario ad attivarsi. Il sistema modificato è la forza, la capacità di conoscere quel male e di contrastarlo che nessuno può toglierti più. Questo è quello che sta accadendo in una visione macroscopica con gli esseri umani. Umani senza cuore né coscienza, perché non sanno quel che fanno, diventano portatori del male che stimola altri umani ad una reazione. La cosa schifosa è che questo fa milioni di vittime innocenti e che sono tutti bambini, rendendo complici i loro genitori. Ecco, noi possiamo essere quelle forze che hanno il compito di far svegliare gli altri per poter raggiungere la massa critica e sconfiggere la malattia, evitando la morte dell'intero organismo, umanità. Ci saranno vittime ma il sistema immunitario della coscienza se è stato dominante sarà più forte. Questo sembra essere il meccanismo evolutivo dell'umanità, anche se va visto su una scala di centinaia di anni. Se vuole la aiuterò come posso con tutte le mie forze. Buona giornata.

RISPOSTA

Faccia un progetto e mi telefoni.
 
 
#1 La salute è in delega...Efrem Orizzonte 2017-06-14 08:06
... e lo è ormai da molto tempo.

Il più grande colpo di mano della moderna medicina è stato quello di promettere mari, monti e lune, a patto che si smettesse di farsi domande, di prendersi responsabilità; a patto che ci si affidasse completamente, senza riserve, agli addetti ai lavori, o a chiunque sembri un addetto ai lavori.

La quantità di persone che vedo quotidianamente in preda al più piccolo e sopportabile dolore, al più banale dei mal di gola, che cerca la pillola magica che faccia cessare immediatamente tutto e ottenga in dieci minuti la restitutio ad integrum, basterebbe a spiegare molte cose.
Come la quantità di persone che sviluppa un diabete, ma "non riesce" a perdere mezzo chilo, "non riesce" a fare mezz'ora di camminata al giorno, "non ha tempo" di leggersi un libro che dia le indicazioni alimentari e dietetiche che non è materialmente possibile fornire su misura in una visita di un quarto d'ora.

La mia categoria, e i poteri che la manovrano dall'alto, sono pienamente responsabili di questa situazione. Mi dispiace che lei, come molti altri, debba subire le conseguenze del mostro che abbiamo generato. Abbiamo tolto alle persone qualunque idea e qualunque potere in relazione al proprio corpo e al proprio benessere; il diktat vaccinale è un'ovvia conseguenza, un inevitabile (e anzi, certamente voluto) punto d'arrivo di questa progressiva espropriazione. Quanti medici, vecchi e giovani, non riescono a capacitarsi, e/o si sentono insultati, quando qualcuno si oppone a una punturina in più, o fa domande su quella pillola che, garantisce la "comunità scientifica compattamente schierata", ti farà bene, ti toglierà i problemi...

Arrivati a questo punto, chiedere al dottor Montanari di essere il messia che salverà tutti (lo sapete che fine ha fatto il Messia, vero?) è solo l'ennesima dimostrazione che la gente non ha idea di dove sbattere la testa. Del resto, fin da prima di nascere, ci vengono messi un caschetto e una benda: difficile vedere dove andare, difficile sapere come e dove si sbatte la testa...

RISPOSTA

Sono tristemente d'accordo. Soprattutto sulla mia funzione messianica.
Sono tornato da un'ora da un viaggio allucinante negli USA da dove ritorno con la certezza che il mondo è in mano a dei pazzi senza frontiere.
 

PER INSERIRE I COMMENTI E' NECESSARIO ESSERE UTENTI REGISTRATI

Trovi i tasti per la registrazione e il login in alto a destra

Utenti Online

Sostienici

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.