Numero di visite:: 2315

Ancora sconvolto per l’affronto che il sindaco di Rimini fa a chi deve amministrare secondo la Costituzione, la morale e il rispetto, ho rilasciato una lunghissima intervista. In questa si parla di argomenti diversi e dello schifo di Rimini si tratta solo alla fine. Avverto subito che ho attuato una censura feroce su me stesso per non dire quello che penso davvero, ma chiunque può farsi un’idea.

L’intervista si trova a http://www.vitalmicroscopio.net/2017/05/05/vietata-la-manifestazione-vivi-benessere-2017/

Forse non sarebbe male se chi mi legge mandasse una mail al signor sindaco Andrea Gnassi ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) se non altro per fargli capire che non siamo tutti disposti ad essere trattati come una mandria di bestie da macello, senza cultura, senza libertà e senza cervello.

Commenti  

 
#9 malafedeMarco 2017-05-09 19:21
Caro Giovanni Maria Tubini,
l'ipotesi che oltre al patrocinio fosse in ballo una sponsorizzazion e economica è decisamente realistica.

Caro Dott. Montanari,
per lei sembro un cretino e mi giudica in malafede perché le ho chiesto dei chiarimenti. Mi perdoni se non prendo lezioni di educazione civica da lei.
Invece di sprecare il suo tempo per dare giudizi personali su di me (che sinceramente non mi interessano) poteva usarlo per rispondere nel merito e dimostrare ciò che sostiene.
Lei si dice certo di cose che non può dimostrare, probabilmente è un limite mio, ma non capisco da dove arrivino allora le sue certezze.

1. Non ha la più pallida idea di come il Comune di Rimini abbia vietato la tavola rotonda, quindi non può sapere se ciò sia vero.
2. Non trattandosi di manifestazione in luogo pubblico il comune non poteva vietarla (in quel caso avrebbe potuto farlo solo per motivi di ordine pubblico).
Le faccio notare altresì che non è stata impedita la manifestazione di protesta per l’annullamento della tavola rotonda.
3. “Come certo sa” non vedo come posso sapere quali ipotesi formuli la sua fantasia.
4. Agli organizzatori della manifestazione evidentemente importava del patrocinio. Lei può tenere tutte le conferenze che vuole in eventi non patrocinati.
5. Conferenze, libri, programmi televisivi, giornali, blog e tribunali hanno tutti un pubblico, più vasto di quello della sua cucina.
6. Lei avrebbe”bisogno di giornate intere” in tv (ovviamente senza contraddittorio ), ma trovo poco realistico che qualche rete televisiva gliele conceda.
7. Quindi lei è l’unica persona al mondo a conoscenza della sostanza che causa l’autismo, ma non può dimostrarlo perché qualcuno le mette i bastoni tra le ruote. Bella teoria del complotto, ha provato a proporla a Wakefield per il suo prossimo film?
8. Documenti distrutti segretamente, finti antivaccinasti che non dimostrano quello che dicono volutamente. I livelli del complottismo sono sempre più elevati. Però la prego di fermarsi prima di arrivare ai rettiliani e alle scie chimiche, sarebbe troppo.

ps: se per “la valanga di documenti esistenti è stata dovutamente distrutta ad Atlanta” si riferisce a quanto sostenuto da Brian Hooker le ricordo che già il fatto che egli abbia potuto rianalizzare i dati dimostra che non sono stati distrutti.

ps2: le faccio notare che io non ho mai detto che i vaccini sono efficaci al 100% e non hanno effetti collaterali, questo sarebbe stato essere in malafede.
Ma dire che i vaccini hanno il solo difetto di non funzionare e che possono causare l’autismo è buonafede?

ps3: dire che le prove sono state insabbiate da qualche complotto mondiale o che le indagini vengono ostacolate da misteriosi poteri forti è una pratica che appartiene più a ciarlatani, complottisti e santoni più che a scienziati in buonafede.
Non potrà avere tutto lo spazio che desidera in tv, ma magari qualche minuto accanto ad Adam Kadmon su Mistero potrebbe guadagnarselo.
 
 
#8 PedanteriaGiovanni Maria Tubini 2017-05-09 09:04
Vedo che qui si è indetto un campionato di pedanteria.
Caro Marco, fossi in lei ci andrei piano a dire che i coltelli sono pericolosi, perché secondo un autorevole studio pubblicato in peer review svolto dal dott. Jack the Ripper nel 1897 non c'è alcuna evidenza scientifica che un coltello possa cagionare ferite da punta o da taglio nei tessuti umani.
Badi bene che tali strumenti metallici si trovano in tutte le case e insinuare dubbi sulla loro innocuità può causare deprecabile allarmismo.
P.S.: se il "patrocinio" fosse un mero appoggio "morale" le finanze degli enti locali farebbero invidia a Paperon de' Paperoni.

RISPOSTA

Non si preoccupi: Marco fa solo il suo dovere. Peccato che il kamikaze resti anonimo e non riveli per chi si esibisce.
 
 
#7 Vietata?Marco 2017-05-08 19:50
Dott. Montanari,
in che modo (e con quale autorità) il comune avrebbe vietato la tavola rotonda? Ha emesso un’ordinanza? Ha inviato una lettera ufficiale?
Nel caso in cui il divieto non sia scaturito da alcun atto pubblico, in base a cosa avrebbe potuto inviare le forze dell’ordine? Queste cosa avrebbero potuto fare in un eventuale intervento?

La conferenza è stata annullata dagli organizzatori (dopo le pressioni del comune ovviamente).
Il patrocinio è una forma di apprezzamento e di riconoscimento da parte del comune, in altre parole l’ente aveva dato il suo appoggio alla manifestazione.
Sicuramente non verrà impedito ai relatori di continuare a fare conferenze private (senza patrocinio di enti pubblici) e vendere i propri libri. Quindi continuano ad essere liberi di esprimere le proprie opinioni.
Riguardo alla censura nei suoi confronti, lei sostiene che le vengono proposte numerose interviste, che puntualmente rifiuta. Si censura da solo?

Io ho scritto “che questi possano causare autismo” e lei “quella roba è in grado di farlo”. Rilegga lei.
In altre parole lei sostiene che i vaccini sarebbero in grado di causare l’autismo, ma non è detto che lo facciano.

Mi soffermo sul suo paragone: se andasse dal mio vicino avvisandolo che potrei lo potrei “accoppare” (solo perché ho in casa un coltello) o verrebbe preso per pazzo o starebbe facendo terrorismo psicologico.
Se continuando a spargere questa voce allarmasse la pubblica autorità guadagnerebbe una denuncia penale (art. 658 cp).
Inoltre abbiamo prove più che sufficienti che una persona, utilizzando un coltello, possa cagionare la morte di un’altra (è successo altre volte) mentre al giorno d’oggi non esiste alcuna prova che i vaccini possano causare l’autismo.

RISPOSTA

Caro Marco, non s’illuda: nessuno è disposto a credere che lei sia un cretino come si sforza di apparire. Lei è solo in malafede ma, del resto, è in ottima compagnia e, anzi, è sulla strada del successo.
Meravigliando me stesso per la pazienza che metto in campo, le rispondo per l’ultima volta, invitandola, poi, a riservare i suoi preziosi commenti a salotti più qualificati di questo.

1. Non ho la più pallida idea di come il Comune di Rimini abbia vietato la tavola rotonda. Questo è quanto mi è arrivato. Del resto, dei metodi usati per imbavagliare chi dà fastidio ostacolando il regime non ho interesse.
2. Le forze dell’ordine sarebbero necessariamente arrivate perché si sarebbe tenuta una manifestazione vietata. Non l’avessero fatto, il povero sindaco avrebbe fatto la figura meschinella di un dittatore da operetta cui nessuno dà ascolto.
3. Come certo sa, la forza pubblica avrebbe immediatamente bloccato la tavola rotonda, magari portandoci tutti in qualche ufficio dove ci avrebbero fatto passare qualche ora nello svolgimento di importantissimi adempimenti burocratici.
4. Il patrocinio del Comune di Rimini o dell’ONU è, comunque, una buffonata. Per dire ciò che io ho da dire non mi serve il patrocinio di nessuno.
5. Ci mancherebbe anche che si proibisse di parlare in privato di quello che ci pare. La libertà di espressione non è quella di dire ciò che si vuole in cucina ma di dirlo in pubblico. Un po’ di educazione civica le farebbe bene, anche se questo le darebbe qualche problema.
6. Come ho scritto innumerevoli volte, io vengo invitato non per parlare ma per essere zittito. Se io solo dovessi dire in estrema sintesi ciò che è necessario per mettere una pezza alle voragini aperte dalle varie personalità pubbliche, dai vari pennivendoli e dagli “scienziati” corrotti e analfabeti, avrei bisogno di giornate intere. Le varie TV e radio di regime m’invitano solo per poter dire al gregge che io, comunque, c’ero e non ho detto niente. La lettura di Kafka, specialmente per quanto riguarda il romanzo Il Processo, le farebbe tanto bene. Almeno vedrebbe che la stramberia che afferma è non solo vecchia ma già se ne è illustrata la schifezza.
7. I vaccini contengono senza dubbio sostanze capaci di causare autismo. Che lo facciano, non lo so semplicemente perché me ne è preclusa l’indagine.
8. Complimenti per il pastrocchio del coltello e dell’assassinio del vicino. È ovvio che le prove relative all’autismo non esistono. La valanga di documenti esistenti è stata dovutamente distrutta ad Atlanta e perfino chi finge di occuparsi del problema da “antivaccinista ” fa di tutto per evitare che le prove scientifiche vengano raccolte. Money makes the world go ‘round.

Adesso basta veramente. Lei ha ottenuto ciò che voleva rendendosi ridicolo e io non sono più disposto a darle corda. Questo non significa che non potrà più scrivere le eccentricità di regime che tanto le piacciono e, magari, tanto piacciono a chi la manda, perché qui, al contrario di quanto accade altrove, non si censura nessuno. Semplicemente lei non parlerà con me.
 
 
#6 I pennacchi!Marco 2017-05-08 16:22
Dott. Montanari,
non so se lei stia cercando di prendermi in giro, ma se fosse come lei dice, se l’incontro si fosse svolto e il comune avesse inviato “i gendarmi con i pennacchi e con le armi”, questi cos’avrebbero potuto fare una volta constatato che c’erano delle persone che parlavano? Nulla, non avrebbero constatato alcun illecito.
Per questo mi sembra una minaccia poco realistica.

Non vedo cosa c’entri il poco spazio mediatico dato alla minoranza antivaccinista con il fatto che un comune, che sostiene la linea regionale in favore dell’obbligo vaccinale, abbia dato il proprio patrocinio ad un evento in cui si sarebbe tenuta una conferenza contro i vaccini.
Uno come Burioni, se fosse prono al confronto, probabilmente le chiederebbe quante persone che sostengono che la terra sia piatta vede in tv e sui giornali.

Che si tratti di salute pubblica o di business, minacciare il ritiro del patrocinio è coerente alla linea del comune.
Come avrebbe potuto appoggiare gli anti-vax se si è già schierato con i vaccinasti?

I suoi 15 anni di analisi dei vaccini dimostrano che questi contengono piccole quantità di nanoparticelle di vario genere (o “ferraglia” se preferisce), ma che questi possano causare autismo e patologie di vario genere sono solo delle opinioni.

ps: ovvio che togliere il patrocinio sembri una minaccia di poco conto, ma questo avrebbe consentito al comune di ostacolare l’edizione successiva, credo che sia quest’eventuali tà ad aver convinto l’organizzazion e ad assecondare il comune.

RISPOSTA

Bisogna che lei decida: o usa il cervello con fair play o fa il sofista dilettante applicando male la tecnica dell’eristica.
Illecito: ovviamente, parlando di vaccini, non ci sarebbe stato illecito. Il problema è che la tavola rotonda era stata VIETATA.
Spazio “antivaccinista ”: si rilegga: “…perché il Comune di Rimini avrebbe dovuto appoggiare una tavola rotonda in cui delle persone avrebbero espresso le proprie opinioni (solo) contro i vaccini?” Il Comune di Rimini non doveva appoggiare nulla. Semplicemente non poteva vietare la tavola rotonda per il semplice motivo che la Costituzione contiene l’articolo 21. Ad oggi TV, radio e giornali di regime (cioè quasi tutti) danno un’informazione che, indipendentemen te dalla sua qualità, è caratterizzata da una censura arcigna e impenetrabile. Dunque, ancora una volta in base all’articolo 21 (ma veda anche gli articoli 32 e 33) il Comune avrebbe dovuto garantire la piena libertà di espressione, e questo a prescindere dalle tesi esposte su cui il Comune non può avere autorità. La coerenza del Comune è limitata all’inchino ad un regime sempre più becero e violento. Mi auguro solo che i cittadini di Rimini non diano più un solo voto a quei personaggi.
Burioni: meglio il principe De Curtis.
Autismo: temo che lei non abbia mai letto ciò che ho scritto. Ha voglia di indicarmi un documento in cui dico che la ferraglia dei vaccini provoca autismo? Io ho solo detto e scritto la verità: quella roba è in grado di farlo. Ma, se io dico che lei è in grado di accoppare il suo vicino di casa perché in cucina ha un coltello lungo 30 centimetri, non è la stessa cosa di dire che lei lo ha accoppato. Per quanto riguarda le patologie da micro- e nanoparticelle, le scoprimmo mia moglie ed io negli Anni Novanta. L’OMS ci ha impiegato almeno 15 anni a capire. Poi c’è arrivato. Magari si aggiorni pure lei e cerchi di capire la differenza tra i fatti e le opinioni. Lo so che oggi è difficile, ma, se s’impegna, ce la fa di sicuro.
Assecondare il Comune: ha capito che non era possibile tenere la tavola rotonda perché era VIETATA? Resta il fatto che del Comune di Rimini non m’importa un fico secco e il loro patrocinio lo possono tranquillamente riservare ad altro.
 
 
#5 RELAZIONE STATISITICA (FATTA DA UN DIETTANTE) FRA CASI DI MORBILLO E COPERTURA VACCINALEmarcoreci 2017-05-08 14:44
Buongiorno a tutti,
forse sono un po' fuori tema ma
con i dati tratti da http://www.epicentro.iss.it/ ho elaborato un grafico che confronta i dati di copertura vaccinale (2015) con la fantomatica epidemia in corso di morbillo.
E' una semplice elaborazione statistica (chiunque con un diploma di terza media credo la possa elaborare) ma risulta abbastanza lampante il NON legame (quantomeno statistico) fra la copertura vaccinale e i casi per milione regione per regione di morbillo... anzi, le ultime 7 regioni classificate per bassa copertura vaccinale sono regione la cui incidenza della malattia è sotto la media!!!
Se volete dare un'occhiata:
pdf:
https://drive.google.com/file/d/0B8x4xOEZisrXVjYtTmxpWmlxSm8/view?usp=sharing
ods:
https://drive.google.com/file/d/0B8x4xOEZisrXcnVpVnRJN0VfbTQ/view?usp=sharing
A riprova dell'inconsistenza delle teorie sull'immunità di gregge!
Buon lavoro e grazie!
Un dilettante con la passione per i grafici! Mi aspetterei qualcosa di più approfondito da un professionista...
Marco

RISPOSTA

I professionisti lavorano per denaro e il loro lavoro va a chi offre di più. Così, qualche piccola deviazione diventa comprensibile e, comunque, fa parte della professione.
 
 
#4 Patrocinio violentoMarco 2017-05-08 11:52
Buongiorno dott. Montanari,
non comprendo perché lei nel suo comunicato parli di intervento della forza pubblica. In che modo avrebbe potuto usarla?

Il comune di Rimini ha minacciato di togliere il proprio patrocinio.

Se consideriamo il fatto che gli enti pubblici tengono la linea favorevole alle vaccinazioni, perché il Comune di Rimini avrebbe dovuto appoggiare una tavola rotonda in cui delle persone avrebbero espresso le proprie opinioni (solo) contro i vaccini?

RISPOSTA

Temo che l’informazione le sia arrivata incompleta e, magari, non ci abbia meditato sopra.
A me del patrocinio del Comune di Rimini, dello zar o dello stregone del villaggio non importa un fico secco e che Rimini tolga il suo mi lascia a metà strada tra il divertito e l’indifferente.
Ciò che è accaduto è che il Comune ha VIETATO la tavola rotonda. Immagini un po’: l’incontro si svolge lo stesso, per di più con un pubblico numeroso, in barba al diktat e nessuno interviene. Che figura ci fa il sindaco? La sola cosa possibile, nel caso in cui si fosse tentato di far valere l’articolo 21 della Costituzione, evidentemente ignoto al signor sindaco, e ci si fosse messi a parlare di vaccini, sarebbe stata far arrivare i gendarmi con i pennacchi e con le armi.
Se ho capito male, se ce ne siamo restati tutti a casa per un malinteso, se il sindaco di Rimini ha nozione di che cosa significa la parola democrazia, se ha conoscenze di scienza e di medicina e noi non lo sapevamo, chiedo venia.
Per quanto riguarda l’espressione di “opinioni (solo) contro i vaccini”, temo lei sia appena atterrato provenendo da un altro pianeta. Ha mai assistito ad una trasmissione di una TV o di una radio di regime in cui ci fosse altra espressione che non quella in cui si giurava che i vaccini sono puliti, sono sicuri, sono efficaci e hanno salvato il mondo? Ha mai letto un giornale in cui si lascia spazio anche ai fatti sui vaccini al di là della pubblicità spericolata che vige? A quanto mi consta fatti alla mano, la cosiddetta informazione è sempre e soltanto a senso unico, esattamente come è accaduto a Rimini dove, evidentemente, si temeva potessero uscire notizie in contrasto con il business.
Sulle “opinioni”, poi, mi permetta di ridere educatamente. Ha idea di che cosa significa analizzare per 15 anni i vaccini? Se quelle sono opinioni…
 
 
#3 Discorso tipico dello schiavoCikagiuro 2017-05-07 11:34
"perfino a schierarsi dalla parte di chi lo umilia rendendolo schiavo senza un barlume di dignità."

https://www.youtube.com/watch?v=5YANjIKfNEo

RISPOSTA

In un lampo si è arrivati a mille volte peggio. Se, tutto sommato, la vita deve prima o poi finire e questo è scritto nel destino di ogni essere momentaneamente vivente, non è scritto da nessuna parte che si debba vivere male. E mi chiedo, al di là del tempo per noi stessi e al di là pure della libertà di pensiero, di parola e di azione su quanto riguarda solo noi, come si possa vivere peggio di quando il corpo è martoriato dalla mancanza di salute. Sembrerà strano, quasi blasfemo, ma è oggettivo: lo stato del corpo ha un’influenza pesantissima sull’autopercez ione, sull’umore, in definitiva sull’anima o, comunque, su quell’insieme indefinibile che ci pare essere l’anima.
In un lampo il regime che ci siamo lasciati crescere addosso con il consenso attivo fino all’entusiasmo della maggioranza di noi schiavi ci ha portato via la salute. E non solo la nostra: quella dei nostri figli, cioè di chi per noi è più prezioso di noi stessi. E noi abbiamo detto sì. E noi ci siamo battuti contro chi ci voleva difendere. E noi ci siamo detti disponibili a sottoporre noi, i nostri figli e i figli dei nostri figli a soffrire nel corpo e nell’anima per impinguare le tasche quasi sempre già pingui di chi abbiamo lasciato essere il nostro padrone.
Stiamo mettendo in atto un suicidio collettivo come mai era accaduto, e lo facciamo sopprimendo anche la nostra dignità. Si poteva pensare a qualcosa di peggio?
 
 
#2 MailBarbara 2017-05-06 22:26
Spero la posta elettronica di questo signore venga intasata da mail.
Io ho contribuito.
Dottor Montanari come ben sa in Italia non ci sono solo servi muti,ci sono molti cittadini che scendono in piazza a protestare e lottare per la libertà di scelta.Io invito tutti a farlo e cioè a partecipare alle tante iniziative che si tengono in Italia per la libertà di scelta e se non ve ne sono di organizzarle facendo sentire la propria voce assieme agli altri...e l'unico modo.
Non può mancare un grazie per il suo precedente racconto.

RISPOSTA

Cara Berbara, io ormai sono arrivato alla vecchiaia e, per forza di cose, di esperienza ne ho fatta. In Italia non troveremo mai un numero critico (leggi importante dal punto di vista dei voti) di persone disposte a scendere in piazza non per mezza giornata come si fa quando i sindacati mobilitano folle oceaniche tanto vicine ad un passato di cui sarebbe meglio non avere nostalgia ma SEMPRE. Sempre perché quella per la nostra salute, prima ancora che per la libertà di pensiero e di parola, deve essere la vera lotta continua. Lei non può non vedere che l'italiota è disponibile senza un belato a girare la testa dall'altra parte, a strisciare, a calare i pantaloni, perfino a schierarsi dalla parte di chi lo umilia rendendolo schiavo senza un barlume di dignità. Nel caso dei vaccini, poi, c'è l'elemento fondamentale della paura, una paura totalmente irrazionale ma che funziona. Io ho smesso d'illudermi.
 
 
#1 Mail e una domandaMartolini Enrica 2017-05-05 21:14
All'attenzione del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi

Apprendo con disappunto che la tavola rotonda sui vaccini in programma alla manifestazione Vivi Benessere 2017 è stata annullata dalla vostra amministrazione minacciando addirittura l'uso della forza pubblica. Cosciente oramai che l'unica arma in mano a chi vuole imporre il proprio pensiero, ammesso che di pensiero si tratti e non piuttosto di convenienza politica ed economica, è la censura, prendo atto di un altro tassello della storia che insegna l'importanza di informarsi e studiare approfondendo in maniera seria e consapevole un argomento che determinerà la salute delle generazioni future. Sappiate comunque che non vi state rivolgendo ad una massa di analfabeti, ma a persone che, insospettite dal vostro terrore di ascoltare una voce fuori dal coro, avranno un motivo in più per continuare a studiare in maniera approfondita l'afgomento.
Sinceramente disgustata distintamente la saluto
Enrica Martolini

Questa la mail che ho inviato al sindaco, colgo anche l'occasione caro Dottore per rivolgerle una domanda.
Ho letto che per i vaccini non è richiesta, a differenza dei farmaci, una valutazione sulla farmacocinetica . Può dirmi cosa
significa? E soprattutto perché non è contemplata? Grazie mille e un caro saluto

RISPOSTA

Cara sig.ra Enrica,

Io come, credo, la stragrande maggioranza del mondo, non avevo nemmeno idea che esistesse il signore che occupa, per volere dei suoi concittadini, la poltrona di sindaco di Rimini. Ora, dopo l’ennesimo, umiliante episodio di becera violenza sul palcoscenico balneare, so che anche a livelli veramente minimi il virus ha colpito, un virus per il quale non esistono vaccini perché è il regime a volerne la diffusione e a godere della sua virulenza. Non so se questo signore abbia una cultura filosofica e di educazione civica, se abbia mai letto, arrivando a capirli, Voltaire o anche solo Gramsci. Ciò di cui ora mi avvedo è che non si è vergognato di rendersi responsabile di azioni che i sullodati Voltaire e Gramsci avrebbero contemplato con orrore. Non si vergogna e, probabilmente, spera pure di ottenere una carezza sul capo da parte di chi, più grottesco di Ubu Re, siede sui vari troni non solo italioti. Dunque, pur augurandomi che qualcun altro si prenda il tempo e la briga di scrivere un messaggio, peraltro perfettamente inutile, a questo personaggio che inutile non è, almeno al regime, so per esperienza che ciò che ha scritto sarà letto al massimo fino a riga due. Magari, se il destinatario arrivasse alla fine, non si renderebbe nemmeno conto della nauseante gravità di ciò che ha fatto, dall’insulto alla libertà garantita ingenuamente dalla Costituzione al rispetto che deve a tutti fino a chi, fuori da ogni dubbio, ha una cultura specifica sull’argomento che ha voluto cancellare infinitamente superiore alla sua e da questi avrebbe dovuto imparare, ringraziandolo pure.
Per ciò che riguarda la sua domanda tecnica, la farmacocinetica è il settore della farmacologia che si occupa di come e quanto un medicinale è assorbito, distribuito nei vari organi e tessuti ed infine eliminato. Qualunque farmaco che si rispetti deve essere studiato da quell’important issimo punto di vista, ma qui stiamo parlando di vaccini e, dunque, non di farmaci che si rispettano. I vaccini sono un’invenzione brillante della Medicina che hanno il solo difetto di non funzionare. I numeri raccolti nei decenni sono chiarissimi in proposito ma, nel clima di oscurantismo da business in cui stiamo affogando, i fatti non contano. A peggiorare le cose ci stanno tutte le porcherie che a quei farmaci si aggiungono, le porcherie che ci cascano dentro, i controlli assenti o taroccati, la maniera totalmente scriteriata con cui si somministrano, le informazioni truffaldine spacciate… Così, della farmacocinetica tutti se ne infischiano come, del resto, della sperimentazione . Oggi i vaccini sono solo una classe di prodotti che garantisce guadagni impossibili da ottenere altrimenti e, in assenza di dignità, con quei guadagni si comprano tante anime.
 

PER INSERIRE I COMMENTI E' NECESSARIO ESSERE UTENTI REGISTRATI

Trovi i tasti per la registrazione e il login in alto a destra

Utenti Online

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Sostienici

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.