Numero di visite:: 3015

Non ho idea a quanti possa interessare la questione né di chi, tra i miei pochissimi lettori, conosca l’inglese. Comunque, giusto a titolo di memoria, riporto ciò che sta accadendo dopo la pubblicazione del nostro articolo sui risultati ottenuti in tre lustri di analisi sui vaccini, argomento che

mi è abbondantemente venuto a noia.

 

Il British Medica Journal (BMJ) appartiene alla ristretta cerchia dei giornali medici che godono di prestigio e di credibilità indiscussa e si è interessato ai nostri risultati pubblicati in un giornale in qualche modo concorrente. Da qui la moltiplicazione enne volte delle reazioni. Addirittura il ministero della salute neozelandese reagisce dicendo che non c’è bisogno di rifare le nostre analisi semplicemente perché i vaccini sono puliti e basta. Insomma, il metodo scientifico risalente a Galileo e a qualche altro sfaccendato che prevede dimostrazioni non a chiacchiere ma a fatti non ha alcun valore. Ciò che conta è l’atto di fede a qualunque titolo questo sia prestato.

Tra le altre reazioni che sarebbero divertenti se non comportassero risvolti tragici c’è quella dell’EMA (European Medicine Agency) che di se stessa afferma : “The mission of the European Medicines Agency (EMA) is to foster scientific excellence in the evaluation and supervision of medicines, for the benefit of public and animal health in the European Union (EU).” Il che, tradotto, significa “La missione dell'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) è quella di promuovere l'eccellenza scientifica nella valutazione e nella vigilanza dei medicinali, a beneficio della salute pubblica e degli animali nell'Unione europea (UE).

Bene: chi legge l’inglese ed ha interesse a rendersi conto di che cosa sia l’EMA legga http://www.bmj.com/content/356/bmj.j596/rr-0 poi legga ciò che scriviamo noi: http://www.bmj.com/content/356/bmj.j596/rr-5

Tenga anche conto che l’EMA riceve l’89% delle proprie risorse economiche (leggi anche gli stipendi) proprio dall’industria farmaceutica che l’ente è chiamato a controllare, e consideri che costoro dichiarano di non avere conflitti d’interesse quando scrivono ciò che scrivono.

Io di domande ne avrei parecchie sia come scienziato sia, soprattutto, come cittadino che ha il diritto di fidarsi delle istituzioni. Però preferisco non scrivere niente e lasciare il compito a chiunque abbia tempo, voglia e capacità di meditare un minuto.

 

P.S.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22375842

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3077477/

http://www.ebiomedicine.com/article/S2352-3964(17)30046-4/pdf

Commenti  

 
#20 GrazieGiovanni Maria Tubini 2017-03-13 10:38
Finalmente dissipate le nubi del malinteso sono felice di prendere atto della cortese risposta.
Il fatto che io la condivida solo in parte dipende dal fatto ineludibile che ognuno coltiva le sue opinioni nel diritto di sbagliarsi.
Cordiali saluti.

RISPOSTA

Quando si fa una domanda è logico che ci si debba attendere la risposta. A risposta arrivata, ognuno la metabolizza come sa e come vuole.
 
 
#19 dotta citazioneGiovanni Maria Tubini 2017-03-12 17:45
Citazione Cikagiuro:
Laudisi allo specchio:"Eh caro! chi è il pazzo di noi due? Eh lo so: io dico TU! e tu col dito indichi me. Va là che, a tu per tu, ci conosciamo bene noi due. Il guaio è che, come ti vedo io, gli altri non ti vedono..."


Bella citazione, eccone un'altra:
"Beato l'uomo il quale, non avendo nulla da dire, si astiene dal dimostrare con le parole l'evidenza del fatto."
George Eliot,
 
 
#18 ParanoiaCikagiuro 2017-03-12 17:03
Laudisi allo specchio:"Eh caro! chi è il pazzo di noi due? Eh lo so: io dico TU! e tu col dito indichi me. Va là che, a tu per tu, ci conosciamo bene noi due. Il guaio è che, come ti vedo io, gli altri non ti vedono..."
 
 
#17 GiustissimoGiovanni Maria Tubini 2017-03-12 15:23
Ammetto, da incompetente confesso, di aver abusato di aggettivi riferendomi alle tare che mi avete gentilmente attribuito (la nota questione del macrobiota mi ha confuso un tantino) e, per non abusare ulteriormente della sua pazienza nell'impartire insulti al prossimo, vorrei che si limitasse finalmente a rispondermi velocemente nel merito: ho torto a pensare che uno scienziato serio e rigoroso non dovrebbe fare asserzioni pubbliche facendole precedere da "pare" e "si dice"?
A proposito, già che ci siamo, la "paranoia" che tipo di disturbo è?

RISPOSTA

Ha torto. Uno scienziato dispone di poche certezze e della possibilità di esprimere ipotesi. Queste vanno sempre dichiarate come tali. Nel caso delle suorine, non si trattava nemmeno di ipotesi ma del riportare notizie correnti di fonte altrui. Come tali, onestà vuole che il tutto sia espresso in forma di "pare" e "si dice". Le affermazioni ex cathedra con tanto di certezze su argomenti incerti li lasciamo ad altri cui l'onestà fa difetto.
La paranoia è una forma di psicosi delirante che ha la caratteristica di evolversi.
 
 
#16 Bigotto autisticoGiovanni Maria Tubini 2017-03-12 13:09
Intervenendo in altre occasioni in questo blog avevo fatto notare che gli avversari dialettici del dottor Montanari hanno la sgarbata abitudine di ricorrere, al posto delle necessariamente rigorose argomentazioni scientifiche, ad espedienti retorici da "influencer" da quattro soldi, il più frequente dei quali è il cosiddetto "straw man argument" (argomentazione dell'uomo di paglia) così ad esempio, per contestare i risultati della analisi del dottore, si pensa bene di ricordare che costui è solo un "farmacista" (come se ci volesse altro titolo per intendersi di farmaci).
Oggi, secondo la regola universale della nemesi, la cosa si è ritorta malamente verso il sottoscritto, il quale si è inusitatamente beccato del "fondamentalista ", "bigotto", "caso di autismo" ecc. Tutto ciò per essersi limitato ad osservare che da uno scienziato ci si attende lo stesso rigore dialettico che giustamente pretende dagli altri e che premesse come "pare", "sembra" e "si dice" hanno il potere di trasformare ogni discorso in chiacchiera da mescita antimeridiana di "tavarnello", nonché di declassare colui che abusa delle suddette premesse da "autorevole scienziato" a quello che i fiorentini chiamano "baraccone".
Per non parlare di chi mi sospetta di intenti torbidi e minacciosi (per inciso, da quando avvertire qualcuno che, persistendo in un dato comportamento, potrebbe essere chiamato a renderne conto di fronte a un magistrato della Repubblica, rientra nella categoria del "sibillino avvertimento"?)
Di fronte a tutto questo mi trovo, francamente sconcertato, a dovervi rassicurare: io, nonostante tutte le tare psicofisiche che vi è piaciuto attribuirmi, sono solo un innocuo pater familias di mezza età che (finora) ha seguito con sincera compassione (nel senso originario del termine) le peripezie di Montanari facendo sinceramente il tifo per lui.
Sono sinceramente dispiaciuto per questa incomprensione.
Cordiali saluti.

RISPOSTA

Di tare fisiche a suo carico nessuno ha mai parlato e, dunque, si tratta dell'ennesima sua invenzione. Che il suo atteggiamento sia quello di un fondamentalista bigotto lo dimostra lei stesso non solo per i concetti che sostiene e che la Chiesa Cattolica stessa ha abbondantemente e con la necessaria onestà sconfessato, ma rifiutando ostinatamente di capire che io ho detto cose del tutto diverse da quelle che lei crede di aver capito. L'autismo ha tra le sue caratteristiche proprio quella di rendere difficoltosa la comprensione a chi ne è affetto.
Ora, per non perdere altro tempo, e vede quanto io sia paziente, veda di criticarmi, anche aspramente, su ciò che dico e non su ciò che mai mi è passato per la testa di dire. Continuando così, siamo a livello di scenetta malriuscita di qualche vecchio avanspettacolo.
 
 
#15 StufatoCikagiuro 2017-03-11 18:39
Giovanni Maria Tubini "...volevo solo farvi apprezzare la differenza tra formulare lecitamente ipotesi scientifiche (tipo: l'autismo è causato dai vaccini) e proferire vere e proprie calunnie gratuite nei confronti di persone o istituzioni, col relativo rischio di subirne conseguenze penali e civili.
Non ho avuto successo.
Speriamo non tocchi spiegarvelo a qualche magistrato."

Dopo essersi "largamente stufato" (forse che qualcuno glielo h
a ordinato?) che cos'è quel finale? Un sibillino avvertimento?

RISPOSTA

Evidentemente ho toccato un argomento sgradito ad un integralista religioso (fuori del salotto si chiama bigotto, ma noi non useremo quel termine per paura di scatenare un putiferio) e il solo toccare l'argomento ha fatto sì che io abbia commesso un atto blasfemo. Basterebbe rileggere e riascoltare ciò che ho scritto e detto per accorgersi che l'integralista religioso ha preferito fraintendere totalmente ciò che era e resta il mio pensiero. Il problema non sono le suorine né la veridicità della notizia ma la sua CREDIBILITA'. Il resto non mi compete. Ma, del resto, non si può avere tutto dalla vita e io di situazioni del genere di tanto in tanto ne incrocio. Pur dovendo morire di qualcosa, non sarà di questo.
 
 
#14 GrazieGiovanni Maria Tubini 2017-03-11 18:10
"Un caso di autismo."
Nuovamente grazie tante.
Da questi dettagli si riconoscono le persone per bene.
Lei è proprio un signore.

RISPOSTA

L'autismo rende la mente incapace di recepire il pensiero altrui. Anche se la cosa la disturba, questo è quanto lei sta palesando. Forse non si sta rendendo conto che, con la sua impervietà, sta superando ogni limite di ridicolo. La sua suscettibilità, poi, aggrava la situazione. Non mi resta che ripeterle, ma senza speranza, che lei ha sbagliato epoca storica, e l'errore è di parecchi secoli. Lei sta sostenendo qualcosa che nessuno padrone di sé sosterrebbe. Avrà le sue ragioni.
 
 
#13 Mi arrendoGiovanni Maria Tubini 2017-03-10 17:31
"Preferisce, nonostante l'evidenza, continuare a credere che sia tutta una bufala? Liberissimo di farlo!"

Ebbene, lor signori, avete vinto su tutta la linea.
Dagli spalti del vostro rassicurante e personalissimo Fort Apache restate pure lì a sparare schioppettate a chiunque si avvicini, senza scervellarsi troppo per capire se si tratta di amico o nemico.
Molto realisticamente abbiamo finalmente appurato che la Chiesa Cattolica è un'associazione a delinquere che compie crimini rispetto alle quali quelli del Nazionalsociali smo e del comunismo fanno ridere i polli.
Chi ha avuto l'avventura di conoscere un qualche religioso non può che convenirne.
Poi, magari, un bel dì rileggerete quello che ho scritto e capirete che io, forse malamente, volevo solo farvi apprezzare la differenza tra formulare lecitamente ipotesi scientifiche (tipo: l'autismo è causato dai vaccini) e proferire vere e proprie calunnie gratuite nei confronti di persone o istituzioni, col relativo rischio di subirne conseguenze penali e civili.
Non ho avuto successo.
Speriamo non tocchi spiegarvelo a qualche magistrato.
Cordiali e definitivi saluti (mi sono largamente stufato).

RISPOSTA

Un caso di autismo.
 
 
#12 Gli integralisti dalle certezze assolute!Loredana 2017-03-10 14:55
Egregio signore, sia il Governo canadese che il Vaticano hanno riconosciuto ufficialmente le violenze a danno dei bambini delle popolazioni native del Canada.

http://www.corriere.it/esteri/08_giugno_11/canada_scuse_nativi_indiani_violenze_bambini_265a4c44-37f1-11dd-a7f3-00144f02aabc.shtml

Preferisce, nonostante l'evidenza, continuare a credere che sia tutta una bufala? Liberissimo di farlo!
 
 
#11 Precisiamo un'ultima voltaGiovanni Maria Tubini 2017-03-09 21:07
Citazione Loredana:
Genocidio canadese:

https://youtu.be/swGEK8duSiU



Solo per chiarire fraintendimenti .
Per me, cara Loredana, lei può ricordare anche la pedofilia, le crociate, gli ugonotti, Galileo, Giordano Bruno, l'inquisizione e tutto il repertorio anticlericale standard.
La lunga sequela delle vere o false (di gran lunga prevalenti) nefandezze della Chiesa Cattolica (alcune ne avrei da dire anche di prima mano) è argomento interessante per molti, ma ahimè non c'entra un cappero con quel che dico io.
Io parlo solo di metodo:
Io, ancora, ritengo Montanari una persona seria che ha ragione di pretendere che le critiche ai suoi lavori scientifici vengano DIMOSTRATE.
Non censurate, non smontate coi "si dice", non sminuite con argomentazioni "ad personam" (fondamentalist a!)
E' ragionevole attendersi che lo stesso metodo venga usato da lui medesimo per le sue illazioni radiofoniche su fosse comuni, poveri bambini, sperimentazioni e perfide suore seviziatrici?
Secondo me sì.
Primo per coerenza, secondo perché secondo me, lui ha il dovere di comportarsi da persona seria (oltre che aspettarselo dagli altri), visto che a lui si affida tanta brava gente, e tra questa io metto al primo posto il conduttore della radio che lo ospita e la sua famiglia.
Lo so che giocando con avversari scorretti viene la voglia di mollare qualche tacchettata, ma i veri campioni non lo fanno.
Cordiali saluti.

P.S.: a proposito del video che ha linkato, ma tutta 'sta mozzarella di BUFALA, farà mica male?

RISPOSTA

Un tale diceva che i sordi peggiori sono quelli che non vogliono sentire. Per ragioni che mi restano misteriose lei non vuole constatare un'evidenza che più evidente non potrebbe essere. Ciò che lei dà a credere che io abbia detto esiste solo nella sua mente. I miei "pare" e "si dice" sono proprio per sottolineare l'incertezza della vicenda, l'unica certezza esistente essendo che la storia è credibile e lo è proprio per la follia di chi, per motivi con non voglio ridiscutere, ha interessi nei vaccini.
Per il resto, i crimini della Chiesa sono cosa che non m'interessa come scienziato e non ne ho mai dissertato. Se l'argomento la interessa e se vuole esercitare la funzione di avvocato d'ufficio per una causa che l'imputato stesso ammette di avere perduto, non deve certo chiedere il permesso a me. Mi permetta solo di aggiungere che non capisco la sua posizione ma, come è noto, la mia intelligenza è limitatissima.
 

PER INSERIRE I COMMENTI E' NECESSARIO ESSERE UTENTI REGISTRATI

Trovi i tasti per la registrazione e il login in alto a destra

Utenti Online

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Sostienici

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.