Numero di visite:: 26474

L’Emilia Romagna è una terra ricca e fortunata. E tra le grandi fortune c’è quella di avere un assessore alla salute semplicemente illuminato e illuminante. Si tratta di tale Sergio Venturi. Anzi, del dottor Sergio Venturi, laureato in Medicina e burocrate di lungo corso.

Terrorizzato come è giusto che sia dal drastico calo delle vaccinazioni (poliomielite, malattia inesistente in Italia dal 1982, precipitata da una percentuale di copertura del 96,10% al 94,8%; difterite, di cui abbiamo avuto in Italia 5 casi tra il 1990 e il 2000 e poi più nulla, dal 96% al 94,72%; pertosse dal 95,78% al 94,44%, epatite B dal 95,78% al 94,49%) e dalle notizie della strage che sta facendo una malattia terribile come la pertosse, il dottor Venturi ha detto basta. Così in un articolo della giornalista Eleonora Capelli, superesperta dell’argomento tanto da aver scoperto l’esistenza della polioMELITE, probabilmente l’infiammazione cronica di molte mele (http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/10/12/news/venturi_segnalare_alla_procura_chi_non_vaccina_i_figli-124858909/) lo statista scienziato annuncia la sua intenzione di denunciare alla Procura della Repubblica quei genitori che non vaccinano i figli. Ecco: finalmente quei delinquenti faranno la fine che meritano.

Intanto, qualcuno, magari informato in modo diverso di quanto non sia l’assessore Venturi, potrebbe proporre il carcere per chi fabbrica vaccini contaminati da pezzi piccini piccini di metallo; per chi mette in commercio i vaccini senza denunciarne tutti i componenti; per chi mette in circolazione vaccini senza aver fatto la sperimentazione che Biologia comanda; per chi dà il permesso di commercializzazione senza aver completato tutti i controlli del caso; per i funzionari degli enti di controllo che hanno in mano documentazione imbarazzante sui vaccini e insabbiano il caso; per chi somministra quella roba inquinata; per chi vaccina senza aver valutato in modo esaustivo se il soggetto sia già immune dalla/e patologia/e; per chi pratica vaccinazioni in modo illegale (ad esempio, un’esavalente al posto della tetravalente); per chi, pur obbligato, non denuncia gli effetti deleteri delle vaccinazioni;  per chi dà informazioni false o incomplete (esempio: illudendo il soggetto di essere protetto contro una malattia e non contro un solo ceppo della malattia o non dicendo che nessun vaccino è attivo su ogni soggetto); per chi vaccina soggetti che per età non potranno mai essere immunizzati in quel modo; per chi fa terrorismo distorcendo i dati reali (per esempio “morire DI morbillo” invece di “morire CON il morbillo”, e la pertosse non fa differenza) o favoleggiando di epidemie del tutto inesistenti (per esempio, fantasiose epidemie di meningite).

Naturalmente potrei continuare con un elenco di situazioni che non vengono considerate reato semplicemente perché c’è chi lucra, e nemmeno poco, sulle vaccinazioni, e chi lucra sta, divano o sgabello che sia, nel salottino di chi conta. E, invece, si tratta di reati gravissimi e, mi si permetta, pure schifosi.

Come ho sempre affermato, io non ho alcuna intenzione di condannare i vaccini in quanto tali. L’ho sempre affermato: l’idea è geniale, ma, come per ogni farmaco, bisogna farne un  uso onesto e intelligente, due aggettivi che sono in qualche modo sinonimi. L’abuso è illegittimo, eticamente scorretto e non troppo di rado criminale. Insomma, sì ai vaccini a patto che questi siano prodotti come Dio comanda, vale a dire privi di qualunque componente che possa anche lontanamente danneggiare il soggetto, e vanno praticati solo a ragion veduta, con le modalità corrette e solo dopo che il ricevente è stato controllato in modo accurato.

Noi non abbiamo bisogno di geni come l’assessore Venturi, di enti di controllo che tutto fanno tranne controllare, di giornalisti analfabeti, di trasmissioni radio vergognose come quelle che ci propina la RAI o quella recentissima di Radio 24 (http://audio.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2015/151013-cuoridenari.mp3) dove la nostra ministra della salute, candidamente priva di qualunque cultura specifica , spara sciocchezze mortificanti o dove una signora “scienziata” dice, in sintesi, che le persone non devono essere informate perché della loro salute si occupano geni come lei e tanto basti.

Ciò di cui abbiamo bisogno è chiarezza, e, se chi fa palate di quattrini con i vaccini  dovrà rinunciare a qualche lusso, devo dire che non me ne importa un fico secco.

Intanto, qualcuno provveda a praticare le cure del caso all’assessore Venturi che, se ne avrà la voglia e il coraggio, potrà confrontarsi con me e rispondere alle mie domande non a chiacchiere ma a fatti, il che significa con dati suoi e non quelli di chi ha tutto l’interesse a diffondere fandonie. La stessa cosa vale per i fari di scienza che illuminano le trasmissioni radio e TV di regime.

Commenti  

 
#23 Laura 2015-11-23 20:07
E su questo libro ci sono prove scientifiche?

RISPOSTA

Cara signora, legga il libro che ho pubblicato insieme con mia moglie qualche mese fa per Academic Press Elsevier e giudichi lei. Sappia che il testo è passato attraverso un setaccio a maglie molto strette composto da scienziati ma questo non significa che non possa essere criticato. In America esiste una società "scientifica" che sostiene la piattezza della Terra e un imam ha affermato che la Terra non gira su se stessa perché, se lo facesse, gli aerei non potrebbero mai raggiungere la loro meta, sfuggente come la meta sarebbe.Comunque sia, di tutto ciò che scrivo ci sono le prove scientifiche e queste non sono raccattate su Internet come fanno i nostri luminari ma frutto delle ricerche di mia moglie e mie, proprio come si fa in campo scientifico. Quello vero, intendo.Dal canto mio ho sempre trovato divertente il fatto che si neghi l'evidenza fino a che l'evidenza, in un modo o nell'altro, non viene a fare comodo. Allora si trova qualche università che "scopre" ciò che noi avevamo scoperto un po' di anni prima.
 
 
#22 ImportanteLaura 2015-11-18 18:22
Ho letto il suo libro come mi ha consigliato, ma non ho trovato nessun dato scientifico che dimostri che i vaccini contengano nanoparticelle. Ho anche chiesto ad un dottore e ad un chimico e mi hanno risposto che sono tutte chiacchiere. Non so mi dica lei..
...

RISPOSTA

Sarebbe interessante incontrare il "dottore" (in che?) e il chimico (che c'entra con i vaccini?). Chissà che cosa direbbero se, invece di dimostrare la spocchia e l'ignoranza che hanno dimostrato con quella risposta, vedessero ciò che si vede al microscopio elettronico. Magari le direbbero che quelle immagini sono cartoni animati. Tra un paio di settimane uscirà un altro libro che ho scritto con mia moglie specificamente solo sui vaccini. Costerà pochissimo e potrà regalarne una copia ai due bizzarri personaggi che si permettono di pontificare su argomenti che non conoscono.
 
 
#21 Queste "risposte" mi erano sfuggiteAcselio Mannaro 2015-11-10 06:33
Citazione:
Riformulo la domanda — Laura 2015-10-21 20:03
@stefanomontana ri ha ragione. Però cambia solo una parola. Ci può mostrare le sue scoperte? Non basta scriverlo ma bisogna dimostrarlo. Grazie

RISPOSTA

Invece di perdere tempo , perché non comincia a leggere i miei libri? Ce n'è uno recente pubblicato da Elsevier dopo essere passato attraverso vagli severissimi.



Citazione:
Ma — Laura 2015-10-23 14:43
Non perdo tempo. Non può essere vero questo articolo perché non ci sono le prove. Se ce le ha, perché non le pubblica? Non è che tutti devono comprare il suo libro. Tutto qua

RISPOSTA

Ma che cosa vuole da me? Mi sta prendendo in giro? Le prove sono pubblicate in una serie di articoli e nei libri scientifici che ho pubblicato insieme con mia moglie. Non può pensare che io venga a casa sua perché a lei scoccia leggere e pretende che venga io a soddisfare le sue curiosità. Se non vuole seprararsi da qualche Euro per comprare il libro, se lo faccia prestare e non mi secchi più con le sue stramberie.



La domanda sorge spontanea: Stefano Montanari si dà così tanto da fare proponendosi come paladino antisistema (rigorosamente senza portare prove oggettive ma solo proclami ideologici contro Big Pharma) per cercare visibilità personale e per vendere i suoi libri, oppure per informare seriamente le persone sul tema?

L'unico libro pubblicato a nome Montanari da Elsevier è questo, ma dall'abstact non si vedono riferimenti ai vaccini

Facciamo così: i quasi 90 euro che costa l'unico sforzo letterario firmato Montanari (libro e non articolo peer review, cose ben diverse) e pure come secondo autore (la moglie è piena di titoli, lui compare solo come "Director, Nanodiagnostics Srl", in pratica un mero tecnico di laboratorio che col cavolo sarebbe apparso come autore del libro se non fosse stato anche il marito della Gatti, la vera ricercatrice scientifica) li pago io, e poi divulgo la sua sinora presunta grandiosa scoperta gratis qui e su tutto il web.
A patto che Montanari dica a tutti noi dove di preciso in quel libro si DIMOSTRA la supposta pericolosità dei vaccini, intesa nel senso scientifico del termine e cioè che i vaccini abbiano effetti collaterali (inevitabili e già illustrati da altri, nonché presenti nei bugiardini) superiori ai loro effetti benefici (dimostrati da decenni di studi a riguardo e illustrati sulle suddette riviste peer review che stranamente Montanari rifugge come la peste).
 
 
#20 Montanari, chi cerca di prendere in giro?Acselio Mannaro 2015-11-07 07:16
Citazione Stefano Montanari:
Vedo che è informatissimo. Con Lannes i rapporti sono pessimi e Marcianò ha minacciato di querelarmi perché ho detto pubblicamente che ciò che spaccia per scienza è un cumulo di bufale.



Sul serio non ha capito l'ironia? Ma davvero davvero?

Sul serio non ha capito che sapevo benissimo che lei stigmatizza sia Marcianò che Lannes per le cavolate che scrivono e per come le scrivono?

Su serio non ha capito che ciò che intendevo è che lei, nonostante denigri quei due conclamati cialtroni, usi gli stessi e identici loro argomenti e artifici retorici da ciarlatani (tipo "se mi danno ragione è perché ho ragione, se mi danno torto è perché ho ragione ma vogliono zittirmi")?

Sul serio non ha capito che il suo più grande problema è voler tenere il piede in due scarpe, cioè sia quella degli scienziati seri (che però non la considerano manco di striscio dato che non produce nessuno studio scientifico degno di tale nome), sia quella dei complottardi (che blandisce però facendo finta di no, solo perché loro le danno quel minimo di visibilità di cui il suo ego ipertrofico necessita, prostituendo così la sua onestà intellettuale per la sua vanità)?


Citazione Stefano Montanari:
Per il resto, aspetto i dati delle SUE ricerche oltre che il certificato del suo pediatra.



Sta cercando di prendere per i fondelli me, o i suoi lettori abituali (che evidentemente considera dei poveri zimbelli da ciurlare a piacere)?

Quando mai mi sono vantato di aver fatto delle MIE ricerche?

Io al massimo sostengo decenni di ricerche effettuate da migliaia di virologi ed epidemiologi, tutte quante esposte al giudizio dei loro colleghi, nelle riviste peer reviewed, pubblicamente consultabili.

Qui l'unico che si vanta di aver fatto PROPRIE e ORIGINALI ricerche a riguardo è Stefano Montanari, che però si guarda bene dal mostrarle, men che meno in riviste dove gli esperti in materia le possano esaminare ed eventualmente criticare con cognizione di causa.

Montanari: vuoi davvero farti bello delle TUE ricerche?
Inizia a pubblicarle su riviste peer reviewed, sempre che te le accettino.
Oppure smettila di vantarti del NULLA dall'alto della tua megalomania, e solo da quella, cercando così di convincere delle anime semplici a rischiare la vita dei propri figli.

Ché, al contrario di quello che NON scrivi sul tuo blog (o su cui al massimo fai battute idiote nei commenti), di malattie infantili (come morbillo e pertosse) si può rimanere invalidi a vita, o addirittura morire.

Dovresti solo vergognarti!

O ancora meglio pagare le spese mediche (ben superiori a quelle di un vaccino) di chiunque si ammali seguendo i tuoi consigli scriteriati. Nonché prenderti un ergastolo per ogni poveraccio che crepa o rimane menomato a vita seguendo le TUE raccomandazioni da pseudo-scienziato.
 
 
#19 Sennò cosa, leone da tastiera?Acselio Mannaro 2015-11-04 02:55
Citazione IVAN:
Il suo è un fare da troll prezzolato che non meriterebbe risposta



Eppure mi rispondi lo stesso: viva la coerenza.


Citazione IVAN:
ma forse è semplicemente un individuo incazzato col mondo che cerca un capro espiatorio purchessia per dare una giustificazione ai propri guai.



Naaaa.
Quelli incazzati col mondo che cercano un capro espiatorio purchessia per dare una giustificazione ai propri fallimenti esistenziali sono i tizi come te o quelli che vi danno corda (tipo Montanari): sempre pronti a tirare fuori un complotto pur di non ammettere la realtà delle cose, e cioè di essere essenzialmente dei falliti in cerca di attenzione mediatica.


Citazione IVAN:
Partendo da quest'ultima ipotesi (nient'affatto scontata), proverò a considerarla una persona qualunque, il cui difetto più evidente, in questo contesto, è quello di possedere capacità cognitive a livello rettiliano.



Troppo buono. Ma sul serio hai scritto "livello rettiliano"? Parli degli alieni di "Visitors"? Ma davvero davvero?


Citazione IVAN:
Voglio solo porre l'attenzione su un fatto che, probabilmente, le è sfuggito: se si ritengono i vaccini capaci di proteggere dalla malattia, non si capisce perché aver paura della popolazione non vaccinata la quale, semmai, sarebbe l'unica a rischio.



Perché se per un motivo sensato (e con "sensato" intendo un motivo medico serio, tipo l'età oppure le condizioni di salute, e non fanfaluche ideologiche) una persona non può vaccinarsi, a proteggerla è l'immunità di gregge (che va a ramengo se la percentuale dei vaccinati non è abbastanza alta).


Citazione IVAN:
Inoltre, un documento che arriva proprio da uno di quegli enti (entità?)



"Entità"? Allora quando parlavi dei rettiliani non era una battuta: ci credi davvero...


Citazione IVAN:
che a lei piacciono così tanto



Non è questione di piacere, è questione di dimostrare. Ma immagino che se uno crede alle "entità" e/o ai "rettiliani", possa credere a qualsiasi boiata...


Citazione IVAN:
(leggasi FDA, trova qui il link http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm) parla esplicitamente del vaccino contro la pertosse somministrato negli Stati Uniti; viene fatto notare come uno studio scientifico (suona bene, vero? ) dimostri la validità del vaccino contro i sintomi della malattia ma come altrettanto non prevenga l'infezione. Significa, in parole povere, che a veicolare l'infezione non sono solo coloro che s'ammalano perché non vaccinati, bensì anche i vaccinati che potrebbero essere portatori sani.



In effetti "studio scientifico" suona molto meglio, e più serio, di "entità rettiliane".
Resta il fatto che in quel'articolo si confrontano due diverse tipologie di vaccino, proprio per capire quale possa essere la più efficace, perché e percome: per quello si chiama ricerca scientifica, ben diversa da quello che viene svolto in questo sito.

E già che ci siamo ricordiamo questa frase tratta dal tuo link: "Whooping cough can cause serious and sometimes life-threatening complications, permanent disability, and even death, especially in infants and young children" [traduzione: "La pertosse può causare complicazioni gravi e talvolta pericolose per la vita, invalidità permanente, e persino la morte, soprattutto nei neonati e nei bambini piccoli"].
Alla faccia di quello spiritosone di Gianni "Highlander", e pure di Montanari che ha fatto da spalla al suo siparietto tragicomico.


Citazione IVAN:
Vale anche per altre malattie e relativi vaccinati? Non lo so, ma dovrebbe già essere sufficiente a far sorgere dubbi sulla validità della teoria della cosiddetta "immunità di gregge" - tanto cara a una certa vulgata - quantomeno per quel che concerne la pertosse...



Una persona intelligente che si rende conto di non sapere qualcosa, tace e ascolta chi ne sa di più.
Al contrario un perfetto imbecille si fa bello dei propri dubbi, pensando che il socratico "so di non sapere" significhi "più mi dimostro ignorante più mi dimostro saggio" invece che "rendendomi conto dei miei limiti o taccio o mi sforzo di cercare risposte sensate e comprovate".


Citazione IVAN:
malattia riconosciuta pericolosissima ! e maggiore causa di morti infantili, finanche più del vitello omogeneizzato... ma per piacere!


Come già citato prima: "Whooping cough can cause serious and sometimes life-threatening complications, permanent disability, and even death, especially in infants and young children" [traduzione: "La pertosse può causare complicazioni gravi e talvolta pericolose per la vita, invalidità permanente, e persino la morte, soprattutto nei neonati e nei bambini piccoli"].
Tu evidentemente non hai letto e/o capito un ciufolo di quello che hai con tanta sicumera linkato, molto probabilmente copincollando cavolate da qualche sito fuffico.


Citazione IVAN:
Per quel che concerne l'abuso, reale o presunto, della libertà di parola, le faccio notare che anche lei ne sta godendo e non senza eccessi, sia nei toni che nei contenuti: si contenga, grazie.



Prrrrrrrrrrrr.
E mi sono contenuto alla grande, considerato che quel galantuomo tollerante e liberale di Montanari mi ha bloccato il precedente account.


Citazione Stefano Montanari:
Da qualche tempo un drappello di personaggi, tutti regolarmente anonimi, tutti regolarmente ignoranti, tutti regolrmente in malafede, sta tentando di coprirmi di fango. Il fatto è positivo perché evidentemente sto colpendo nel segno. E non parlo solo di vaccini.



Ossignur, che brutta cosa: ci sono dei cattivoni che osano, addirittura, contestare le sue affermazioni. Che gentaglia malfidata.
Ma lei è così preparato a rispondere seriamente e precisamente, che invece di farlo li liquida come beoni/drogati/comari oppure li banna direttamente dal sito come ha fatto con me, giusto?

Curioso il ragionamento secondo cui più sono le critiche ragionate ricevute, più si avrebbe ragione.
Si tratta dello stesso sofisma che usano grandi "ricercatori indipendenti" e "giornalisti d'inchiesta" come Rosario Marcianò e Gianni Lannes, notoriamente suoi ammiratori e da lei professionalmen te stimati: loro fissati con le "scie chimiche" che vedono ovunque, lei con le "nanoparticelle" egualmente onnipresenti, tutti quanti insieme appassionatamen te a fare sparate infondate per turlupinare i poveri di spirito per soddisfare la propria fame di notorietà.

RISPOSTA

Vedo che è informatissimo. Con Lannes i rapporti sono pessimi e Marcianò ha minacciato di querelarmi perché ho detto pubblicamente che ciò che spaccia per scienza è un cumulo di bufale.
Per il resto, aspetto i dati delle SUE ricerche oltre che il certificato del suo pediatra.
 
 
#18 Buon per te che sei vivo: e quindi?Acselio Mannaro 2015-11-04 01:54
Citazione Gianni:
Fra il 1972 e il 1976 la medicina non era così evoluta come ora, eppure ho fatto il morbillo, la rosolia e la pertosse ...e sono ancora vivo.

Vuol dire che sono un highlander ? :)



No, significa solo che sei stato uno dei tanti che non hanno patito in modo significativo di quelle malattie.

Il che non significa che siano malattie innocue, anche se certuni cercano di farle par passare come tali: ci si può anche morire o restare menomati a vita, con morbillo, rosolia e pertosse.

Un centinaio di anni fa andava di moda, e non solo nella Germania Nazista, l'idea dell'eugenetica come cosa buona e giusta: idioti, delinquenti e handicappati non devono poter fare figli (a cui passerebbero i loro geni corrotti), in nome della purezza della razza.

Oggi gli idioti hanno scelto di fare auto-eugenetica, pseudo-curandosi con cavolate stratosferiche (tipo omeopatia) e facendo di tutto per mettere in pericolo i loro figli (non facendoli vaccinare e/o "curandoli" con le suddette pseudo-cure da folli).

Peccato per loro che Darwin vince, e vincerà, sempre.


Citazione Stefano Montanari:
E la varicella? Io ho fatto anche quella.



Gran risposta. Ponderata. Proprio degna di uno scienziato serio e preparato.
 
 
#17 Sono vivoGianni 2015-10-28 17:49
Fra il 1972 e il 1976 la medicina non era così evoluta come ora, eppure ho fatto il morbillo, la rosolia e la pertosse ...e sono ancora vivo.

Vuol dire che sono un highlander ? :)

RISPOSTA

E la varicella? Io ho fatto anche quella.
 
 
#16 Resto calmo, sennò...IVAN 2015-10-28 17:13
Citazione Axl Man:
Citazione Stefano Montanari:
Per il resto, lei rifaccia le ricerche che ho fatto io e presenti i suoi risultati.



Quali ricerche, degne di questo nome, lei avrebbe fatto sui vaccini? Su quale seria rivista medica con tanto di peer review le avrebbero pubblicate, e quando?
NOTA BENE: i veri ricercatori pubblicano su tali riviste, non su siti antivaccinisti gestiti da infermieri e sputtanati in ogni dove da anni per le loro posizioni a dir poco "fantasiose" (tipo autismovaccini.org).

Ci vorrebbe una legge che, oltre a garantire la libertà di parola, garantisca una pena bella pesante a chi abusa di tale libertà: per esempio cercando di convincere la gente a tenere comportamenti totalmente irresponsabili (come il non far vaccinare i propri figli) solo basandosi su proprie opinioni personali o, peggio ancora, solo per brama di attenzione provando a ritagliarsi un angolo di visibilità col sostenere tesi fuori di testa spacciandole per "controverse".

Io sono ateo ma in momenti come questo capisco perché tanta gente senta la necessità che esista un inferno: per farla pagare ai delinquenti che non sono perseguiti in questa vita per i loro crimini.



Se rispondessi di "pancia", rischierei la querela, dunque mi auto-censurerò, e non poco.

Il suo è un fare da troll prezzolato che non meriterebbe risposta; ma forse è semplicemente un individuo incazzato col mondo che cerca un capro espiatorio purchessia per dare una giustificazione ai propri guai. Partendo da quest'ultima ipotesi (nient'affatto scontata), proverò a considerarla una persona qualunque, il cui difetto più evidente, in questo contesto, è quello di possedere capacità cognitive a livello rettiliano.

Voglio solo porre l'attenzione su un fatto che, probabilmente, le è sfuggito: se si ritengono i vaccini capaci di proteggere dalla malattia, non si capisce perché aver paura della popolazione non vaccinata la quale, semmai, sarebbe l'unica a rischio. Inoltre, un documento che arriva proprio da uno di quegli enti (entità?) che a lei piacciono così tanto (leggasi FDA, trova qui il link http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm) parla esplicitamente del vaccino contro la pertosse somministrato negli Stati Uniti; viene fatto notare come uno studio scientifico (suona bene, vero? ) dimostri la validità del vaccino contro i sintomi della malattia ma come altrettanto non prevenga l'infezione. Significa, in parole povere, che a veicolare l'infezione non sono solo coloro che s'ammalano perché non vaccinati, bensì anche i vaccinati che potrebbero essere portatori sani. Vale anche per altre malattie e relativi vaccinati? Non lo so, ma dovrebbe già essere sufficiente a far sorgere dubbi sulla validità della teoria della cosiddetta "immunità di gregge" - tanto cara a una certa vulgata - quantomeno per quel che concerne la pertosse... malattia riconosciuta pericolosissima ! e maggiore causa di morti infantili, finanche più del vitello omogeneizzato... ma per piacere!

Per quel che concerne l'abuso, reale o presunto, della libertà di parola, le faccio notare che anche lei ne sta godendo e non senza eccessi, sia nei toni che nei contenuti: si contenga, grazie.

RISPOSTA

Da qualche tempo un drappello di personaggi, tutti regolarmente anonimi, tutti regolarmente ignoranti, tutti regolrmente in malafede, sta tentando di coprirmi di fango. Il fatto è positivo perché evidentemente sto colpendo nel segno. E non parlo solo di vaccini.
 
 
#15 Ricerche? Dove? Quando?Axl Man 2015-10-26 12:45
Citazione Stefano Montanari:
Per il resto, lei rifaccia le ricerche che ho fatto io e presenti i suoi risultati.



Quali ricerche, degne di questo nome, lei avrebbe fatto sui vaccini? Su quale seria rivista medica con tanto di peer review le avrebbero pubblicate, e quando?
NOTA BENE: i veri ricercatori pubblicano su tali riviste, non su siti antivaccinisti gestiti da infermieri e sputtanati in ogni dove da anni per le loro posizioni a dir poco "fantasiose" (tipo autismovaccini.org).

Ci vorrebbe una legge che, oltre a garantire la libertà di parola, garantisca una pena bella pesante a chi abusa di tale libertà: per esempio cercando di convincere la gente a tenere comportamenti totalmente irresponsabili (come il non far vaccinare i propri figli) solo basandosi su proprie opinioni personali o, peggio ancora, solo per brama di attenzione provando a ritagliarsi un angolo di visibilità col sostenere tesi fuori di testa spacciandole per "controverse".

Io sono ateo ma in momenti come questo capisco perché tanta gente senta la necessità che esista un inferno: per farla pagare ai delinquenti che non sono perseguiti in questa vita per i loro crimini.
 
 
#14 Ma che bella risposta...Axl Man 2015-10-26 12:32
Citazione Stefano Montanari:
Provi a cambiare spacciatore. Magari lei non è quello che appare dalla sua raffica tragicomica di commenti e sono solo le sostanze con cui le tagliano la droga a sconvolgerle il cervello.


Una risposta molto eloquente. Dico riguardo il suo modo di fare e di pensare: non sapendo come ribattere nel merito non trova davvero di meglio che darmi del drogato?

Bell'esempio di serio scienziato e ricercatore alle cui opinioni affidare la propria salute e soprattutto quella dei propri figli...
 

PER INSERIRE I COMMENTI E' NECESSARIO ESSERE UTENTI REGISTRATI

Trovi i tasti per la registrazione e il login in alto a destra

Utenti Online

Sostienici

Il Grillo Mannaro

Vaccini si o no

Case Studies in Nanotoxicology and Particle Toxicology

Il pianeta impolverato

Il Futuro Bruciato

Il futuro Bruciato

Per ordinare "Il futuro bruciato come ci stanno incenerendo la salute insieme al pianeta" di Stefano Montanari, Illustrazioni di Vilfred Moneta, Edizioni Creativa www.edizionicreativa.it, Collana dissensi, Saggistica Pagg.178, Inviare una mail a info@edizionicreativa.it

La calza in testa

Il girone delle polveri sottili

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Il girone delle polveri sottili", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

E' disponibile Maratona!

Copertina libro Il girone delle polveri sottili

E' disponibile il libro "Maratona! Come correre per la bellezza di 42 chilometri e vivere felice", clicca sull'immagine per leggere la descrizione. Per ordinarlo: andromeda@alinet.it.

Rifiuto riduco riciclo

Copertina libro Rifiuto riduco riciclo

E' disponibile il libro "Rifiuto riduco riciclo", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Nanopathology

E' disponibile il libro "Nanopathology", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.

Lo stivale di Barabba

 

E' disponibile in versione E-book "Lo stivale di Barabba", clicca sull'immagine per vederlo e/o acquistarlo.