“Anche sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perchè ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina. In modo che più volte, mentre chi fa male ottiene ricchezze, onori e potenza, chi lo nomina è strascinato in sui patiboli, essendo gli uomini prontissimi a sofferire o dagli altri o dal cielo qualunque cosa, purché in parole ne sieno salvi”

Giacomo Leopardi

Gl’incantatori di serpenti

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Nel mondo dello spettacolo le coppie hanno sempre avuto una certa fortuna, dai mitici Ollio e Stanlio a Gianni e Pinotto fino ai ruspanti fratelli De Rege, i due del tormentone “vieni avanti, cretino!” Nel mondo della politica, quella deteriore dei dittatori dove la democrazia è un nemico da soffocare e dove cultura e intelligenza non possono per forza di cose, a pena del crollo del castello, essere coniugate insieme con la libertà, è sempre stato noto come manovrare l’informazione sia uno strumento di potere che soverchia per efficacia qualsiasi…

Leggi di più

Il punto di non ritorno

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Ricevo e pubblico in prima pagina l’articolo che Mario Testi del comitato FerrAriapulita e Roberto Mazzoni del comitato Nord-ovest di Ferrara mi hanno inviato. Si tratta dell’ennesima testimonianza di come l’Italia sia un collage di tragiche fotocopie, con una classe politica allupata e mai sazia di denaro, di potere, di lussi e di privilegi, e di come per queste meschinerie questa classe di mandarini non si fermi davanti a nulla. Contemporaneamente mi arriva un messaggio accorato da Agordo nel Bellunese. Qui, ai piedi delle Dolomiti, gli studenti dell’ultimo anno dell’Itim, l’istituto che…

Leggi di più

LA CASTA DEI SOMARI

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Egr. sig. Stella,   Come tantissimi italiani, anch’io ho letto il Suo best seller La Casta, come quasi tutti mi sono roso il fegato per gli orrori subiti a pagamento che Lei riporta e, ancor di più, mi sono indignato per la mancata reazione da parte dei “protagonisti” del libro. Nessuna reazione: tutto vero, dunque, e un signor Stella da fare santo subito, per usare un’espressione di moda. Poi, oggi, qualche lettore di questo blog, uno anche da una Medical School d’oltre Atlantico, mi segnala un Suo articolo sul Corriere (“Rifiuti,…

Leggi di più

EVELINA FOR PRESIDENT?

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

C’è un grande progetto. O, a dire il vero, c’era un grande progetto: in questo momento storico in cui le poderose ideologie del secolo scorso sono morte per sfinimento, è il pragmatismo che deve guidarci. Naufragato, almeno moralmente, nei gorghi di un’eterna Scilla e Cariddi contro i miseri scogli dei fatti o, meglio, dei misfatti, il pizzicagnolesco governo Prodi – quello di Bersani, tanto per dare un punto di riferimento ai posteri – caritatevolmente sopravvissuto a se stesso solo perché i nostri membri del parlamento, moltissimi dei quali campicchiano notoriamente sotto la soglia…

Leggi di più

BUON NATALE, SIGNOR SINDACO!

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

                                                  In questo mondo dove esistono persone che hanno tutto e alle quali non si sa proprio che cosa regalare, io avrei un’idea. Prendiamo i nostri politici, da Napolitano in giù fino all’ultimo consigliere comunale e pensiamo ad una piccola strenna natalizia per loro: qualcosa che li rassicuri, che faccia vedere che li pensiamo e che dia poi modo a loro di pensare (!). Così, io…

Leggi di più

LE MORTI BIANCHE (ROSSE E VERDI)

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Tra le mille ed una vergogna che insozzano il nostro Paese ormai in rottamazione c’è la piaga degl’infortuni sul lavoro. I quattro cadaveri che dalla ThyssenKrupp di Torino si sono messi in bell’ordine all’obitorio non sono che una delle (statisticamente rare) punte vistose del fenomeno. E allora, quando qualcosa di passabilmente spettacolare riesce a farsi largo nel menu che ci propinano i media, magari momentaneamente a corto di ultimissime su Fabrizio Corona o di eccitanti rivelazioni sul pecoreccio che ha preceduto quella pizza insopportabile che è l’“omicidio di Perugia”, ecco…

Leggi di più

SABATO & DOMENICA

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Ieri mattina "Sabato e Domenica", trasmissione di  RAI1, ha ospitato un mio breve intervento in studio. Chi lo vuole vedere lo trova su http://it.youtube.com/watch?v=eyGCCO58Gn0 

Leggi di più

I CANI FESSI E L’IMPRONTA SULLA LUNA

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Parecchi anni fa fu eseguito da Kurt Seelmann un esperimento la cui crudeltà è almeno pari al suo interesse. Si presero dei cani e li si mise in una scatola aperta il cui fondo era costituito da una griglia metallica attraverso la quale, improvvisamente, si faceva passare una corrente elettrica. Ovviamente i cani, percependo il dolore, balzavano fuori. L’esperimento veniva ripetuto più volte e poi si cambiava protocollo: stessa scatola, stessa situazione, ma stavolta con i cani immobilizzati e, dunque, costretti a subire la scossa elettrica ogni volta che si…

Leggi di più

Mancini e Bersani: due fuoriclasse

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

Io ho fatto sport da che mi ricordo di essere vivo e ho gareggiato fino alla veneranda età (veneranda per uno sportivo) di 43 anni. Nello sport dilettantistico, quello che frequentavo, la medicina era spesso un fai da te o, non certo meglio, era una scienza di praticoni, di allenatori improvvisati, di massaggiatori dalle arti miracolose e quant’altro. Così, in quell’ambiente circolava di tutto: beveroni dall’odore insolito, pillole misteriose incartate in pezzi di giornale passate di nascosto prima della gara, polverine in scatolette anonime, fino ad ampolline di liquidi che…

Leggi di più

Ma ci lasciamo fregare proprio da tutti?

Di | Archivio, Blog | Non ci sono commenti |

“Perchè per il suo studio di architettura ha scelto Sorgenia?” “Perchè volevo energia da sole fonti rinnovabili.” Siamo sicuri che l’architetto virtuale, quello della pubblicità, abbia scelto giusto? A quanto mi consta per aver visto la centrale di Termoli e per essermi occupato di quella in costruzione a Modugno, ambedue di pertinenza Sorgenia, lì di rinnovabile non c’è proprio nulla. Lì si brucia, o si brucerà, nel caso pugliese, metano e definire quel metano rinnovabile mi sembra un po’ fantasioso. Scusate se sarò pedante, ma qualche nozione, pur semplificata al…

Leggi di più