Blog

O Roma o morte!

Di 15 Novembre 2017 2 commenti

Specificamente per il microscopio ad ora sono arrivati 19.373,69 Euro.

Pochi? Pochissimi! Tanto che un signore che si presenta come scienziato senza che io, certo per incapacità mia, sia riuscito a trovare una qualunque ricerca a suo nome asserisce che è inutile continuare a raccogliere quattrini: il microscopio non arriverà mai. L’avrei addirittura detto io. Più di così…

Perché questo signore l’abbia detto resta ignoto a meno di covare cattivi pensieri e, allora, lungi da me, perché io di cattivi pensieri non ne ho. Di certo lui conosce ciò che io dico molto meglio di me che sono estraneo a tutto, anche a me stesso. Di certo lui conosce i fatti che mi riguardano infinitamente meglio di me e la sua affidabilità in merito è indiscussa.

Cambiando totalmente discorso, non pochi italiani, pur se ancora una netta minoranza, si stanno accorgendo di che cosa sta alle spalle di tutto il giochetto delle vaccinazioni forzate e di quelle “consigliate” e, allora, temendo che, a vaccinazione di regime avvenuta, il figlio sia restituito in forma vegetale, accorrono ai raduni per dimostrare alla signora Lorenzin, la ministrina dell’ospedale mai eletta da nessuno, che la deve piantare e deve liberarci dell’incomodo della sua (onerosa) presenza in parlamento. Nulla di più condivisibile. Infatti se io, malauguratamente per un po’ di personaggi, dai protagonisti agli ultimi figuranti, di questa farsa tragica, diventassi per bizzarro volere del destino dittatore della repubblica delle bufale altrimenti nota come l’Itaglia che raglia, in un fiat farei un repulisti. Non prima, però, di avere obbligato tutti coloro che poi finiranno nell’umido a vaccinarsi non solo pubblicamente ma con una siringa che l’ago ce l’ha davvero, sparandosi nelle carni tutte le acque miracolose obbligatorie e “consigliate”.

Ma il nostro paese, quello che ora è alla disperazione perché i mutanderos milionari che così icasticamente ci rappresentano hanno fallito l’accesso ai campionati mondiali, è la terra dei furbetti e sarebbe illusorio pensare che quella categoria non s’interessasse delle adunate oceaniche di cui sopra. Così, forti dei furbetti, non ci si lascia sfuggire l’occasione per raccogliere soldi e, stante l’“oceanicità” delle adunate, potrebbe trattarsi di più di qualche spicciolo. C’è l’acqua minerale da comprare, ci sono da noleggiare gli altoparlanti (6.000 – 10.000 Euro!), c’è il palco da allestire, ci sono i rimborsi spese per gli oratori… Insomma, gli esborsi sono tanti e bisogna che qualcuno provveda.

Nel corso delle manifestazioni e in tante altre occasioni è un dato di fatto che si attinga a piene mani ai risultati delle ricerche di mia moglie e mie, ricerche che portiamo avanti da parecchi anni e che, nella fantasia popolare sostenuta dai sullodati furbetti con il conforto degli scienziati, sono portate dalla cicogna come accade notoriamente per i bambini. Dunque, nella sua saggezza, lo scienziato di cui all’esordio avverte il popolo: basta raccattare soldi per comprare il microscopio! Se il 28 febbraio prossimo Gatti e Montanari non avranno più quell’aggeggio, non ci saranno problemi. Anzi! Noi avremo l’acqua minerale, gli altoparlanti e il palco, e scusate se è poco. E poi, diciamocela tutta: di quelle ricerche possiamo tranquillamente fare a meno, perché noi scienziati ci dedicheremo all’epidemiologia e al DNA.

Davanti ad argomenti così convincenti si tace e basta. Che le ricerche epidemiologiche siano pura fantasia, stante il fatto che, ottimisticamente, non più di un danno da vaccini su venti viene denunciato è irrilevante. Che già quelle ricerche esistano all’estero, pure. Che le analisi del DNA richiedano personale adatto, locali, apparecchiature e tutta l’infinita burocrazia che fa da zavorra a ricerche del genere non importa. Che coloro i quali salgono sui palchi non abbiano esperienza di ricerca né attrezzature, per quanto queste possano mai loro servire non risultando che le sappiano usare, è cosa trascurabile. Ma lo scienziato non si ferma qui: se, come è certo, il microscopio non arriverà, che sorte avrà il denaro che avete ingenuamente regalato a Gatti e Montanari? La nostra risposta, quella della coppia diabolica, è chiara: ce ne andremo a fare una vacanza da sogno facendoci beffe dei mammalucchi che ci hanno creduto (1).

E, allora, siamo seri e facciamo tutti come lo scienziato suggerisce: basta con la raccolta fondi per il microscopio e dedichiamoci a ciò che importa veramente, dall’acqua minerale in su.

Magari, vediamo che strada hanno preso i fondi raccolti finora nelle adunate oceaniche, Pesaro in testa. Vediamo quali sono i risultati, ad ora non pervenuti, dei 100.000 Euro che la fondazione I Bambini delle Fate ebbe generosamente ad erogare ben più di un anno fa a scienziati illustrissimi finora, forse per modestia, muti. Vediamo tutto solo per mettere a tacere le malelingue, perché io sono certo che è tutto irreprensibile e che i risultati scaturiti finora sono strabilianti.

Però, nel frattempo, stante la nostra inutilità certificata da uno scienziato, se non altro per pudore e coerenza, si smetta di saccheggiare i nostri risultati perché quelli sono solo nostri, e non mi si chieda più nulla perché io non fornisco acqua minerale.

Da ultimo, chiedo allo specialista delle estrapolazioni di non “leggere tra le righe”: una pratica che tanto gli piace e che gli concede tutta la libertà del mondo d’interpretare a suo piacere qualunque cosa, ma di attenersi alla lettera a ciò che ho scritto, perché è solo quello ciò che volevo dire. Questo vale anche per chi presume di essere tirato in ballo senza che il suo nome sia espressamente menzionato.

1 – Per evitare malintesi, stante il quoziente intellettivo di qualcuno, se mai il microscopio non arriverà ne noleggeremo uno fino all’esaurimento dei fondi.

Articolo successivo

2
Lascia una recensione

1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
  Subscribe  
Notificami
Daniel

Scusami Stefano ma mi sembra che con il Comilva sei in buoni rapporti. Perche queste grandi associazioni non organizzano la raccolta fondi? Tempo fa chiamai il signor G. R. per suggerirgli un tecnicalismo per donare attraverso il sito di e-commerce gestito dal figlio. Non ti ha contattato nessuno?
Infine per i soldi raccolti, pagatevi un soggiorno in quei paesi che apprezzano il vostro lavoro… Io dei miei non ve ne chiederò conto.