Blog

Lettera alla senatrice scienziata

Gent.ma senatrice dottoressa Fattori,

Oggi, nella già torrida mattina agostana, mi radevo davanti allo specchio del bagno e ascoltavo il giornale radio: quello che più e meglio interpreta i giusti voleri del regime. Come immaginerà, da bravo itaGliano con tanto di gl, aspettavo ansioso inedite interviste ai passanti sulle temperature in rialzo, consigli di medici a proposito del cotechino con le lenticchie nella calura estiva e, molto di più, notizie fresche sul mitico CR7, il milionario ora finalmente a strisce bianconere che tanto lustro sta preventivamente regalando alla nostra patria. Ci saranno stati per lui i bacetti mandati dalle piccine tenute in braccio dai tifosi? Ma, poi, quelle piccine saranno state vaccinate? E se CR7 fosse infettato dal morbillo? Dalla scarlattina? Dal tetano che da un  po’ sappiamo essere trasmesso da essere umano a essere umano? Speriamo che il regime ci rassicuri: lo abbiamo vaccinato senza por tempo in mezzo per qualunque patologia conosciuta.

Prima delle informazioni che attendevo con ansia, però, ecco che il megafono di regime ammonisce il popolo a proposito delle malefatte salviniane e, immediatamente al seguito, viene pronunciato il suo nome come senatrice, madre e scienziata. Lo confesso: io non l’avevo mai sentita nominare, ma questo testimonia solo che io non so nulla di politica e altrettanto so di scienza. Le mamme non contano.

A lei si attribuiva la coraggiosa opposizione al partito che l’ha nominata (nominata perché nessuno l’ha eletta a dispetto dell’articolo 58 della Costituzione) depositandola su una provvida poltrona a timonare con saggezza ed esperienza la nostra povera nave ora finalmente al comando di un nocchiero degno. Dice il giornale radio che lei è del tutto contraria al permesso di rimandare di un anno l’obbligo di vaccinare i bambini in entrata all’asilo. Beh, lo sono anch’io.

Nella mia ignoranza, io non ho idea di che cosa sappia lei di vaccini, della loro storia, della loro reale attività, della loro reale composizione, dei loro reali effetti collaterali… ma lei è scienziata e queste cose di certo le sa bene.

Con molta umiltà e ammettendo senza reticenze che quasi mezzo secolo di ricerca, un po’ di scoperte, tanti incontri con chi, certo erroneamente, mi si presenta come danneggiato da vaccini e tante analisi di microscopia elettronica su quei farmaci non sono serviti a molto, la prego di mostrare la sua generosità e di consentirmi un incontro. Come si fa in campo scientifico io le mostrerò i miei risultati e qualcuna delle mie scoperte, e lei farà altrettanto con i suoi risultati e con le sue scoperte. Sì, perché un tale Enrico Fermi sosteneva che scienziato è solo chi ha fatto delle scoperte e, dando al giornale radio di regime tutta la credibilità che merita, lei scienziata è.

Sappia, comunque, che io sono con lei: quella sospensione di un anno è vergognosa. La legge sull’obbligatorietà delle vaccinazioni è illegittima perché calpesta la Costituzione e una lunga serie di accordi internazionali. Dal punto di vista medico, poi, è potenzialmente micidiale. Dunque, nessuna sospensione: quell’insulto all’intelligenza, alla dignità, ai diritti e alla salute va cancellato, magari con tante scuse porte a chi ne è stato vittima. Questa, però, è solo ciò che io ricavo da decenni di studi e osservazioni sul campo. Lei, sempre tenendo conto di sapermi allineato e indignato per la sospensione, mi saprà correggere e ammaestrare.

Con osservanza,

dott. Stefano Montanari

Articolo successivo

Lascia una recensione

47 Commenti on "Lettera alla senatrice scienziata"

  Subscribe  
Notificami

Il buon senso di qualche secolo fa’ avrebbe portato a dire che i vaccini non solo altro che un’aberrazione scientifica, morale e spirituale per non dire altro! Sembra che nulla sia cambiato: certi politici (la gran parte purtroppo) assomigliano a una massa di scribi e farisei che “legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito”.

Caro dott. Montanari, ma cosa si aspetta? Che una scienziata che siede tra i più alti scranni del parlamento italiota abbia tempo e voglia di conferire con lei? E per di più disponibile ad esibire le sue scoperte, sempre che ne abbia fatta mezza? Sa che ne uscirebbe, metaforicamente parlando, con le ossa rotte. Non si faccia illusioni. Anche i conigli hanno imparato ad abbaiare, ma sempre conigli rimangono.

In attesa di una risposta…si attende di sapere quali sono le scoperte del Montanari (che stavolta si paragona a Enrico Fermi, alla faccia della modestia).

Scusi sig. GLD ma a Lei interessa capire il contenuto di quello che dice la ministra oppure screditare il Dott. Montari, qualche libro lui lo ha scritto, credo che Enrico Fermi ho meno, ha dimostrato di non avere paura del confronto, e poi Lei ci illumini meglio sul Dott. Montari, e ci dica lei cosa il Dott. sta omettendo di dire, così da poterlo contestare, anche perché il Dott. potrebbe raccontarci qualche balla sulle sue scoperte non le pare. Quindi attendo da Lei e con ansia, che non è una mia amica, di sapere le non scoperte di Montanari. Grazie… Leggi il resto »
Buonasera Salvatore! Io contesto di base due punti: – Le posizioni anti-vaccini del Montanari, che non trovano riscontro da nessuna parte del mondo scientifico se non presso scienziati screditati o noti ciarlatani. Se guarda alla qualità delle sue pubblicazioni, a parte quella per Elsevier, le altre sono scadenti o prive di peer review o qualsiasi parvenza di controllo (ma lui dice che le riviste accreditate pubblicano cose false – quelle dove pubblica lui no, guarda caso! – e sono nelle mani di BigPharma…). Peraltro, le posizioni del Montanari sono sfuggenti…da un lato dichiara che i vaccini sono inefficaci e dall’altro… Leggi il resto »

Fuffa, trash, bidoncino per l’umido.

E perché non “caccapuzza”? Dantes, si rende conto del livello dei suoi commenti? Continui a finanziare l’acquisto del microscopio, mi raccomando, mancano un bel po’ di quattrini!!

GLD, provi ad assumere una mentalità appena più aperta, non sia religiosa almeno, non sia dogmatica. I vaccini stanno alla medicina come i comandamenti alla bibbia. Prenda quasi tutti i medici e ricercatori, che certo scemi non sono, e li metta di fianco ai preti e ai teologi; fanno la stessa cosa. I primi continuano a ripetere che certe sostanze, miscugli chimici ed elementi vari, se riescono a svegliare il sistema immunitario, simultaneamente lo rendono capace di produrre anticorpi verso un certo virus / battere; ma chimicamente non riescono a provarlo. E questo è un guaio ! A meno d’… Leggi il resto »
Io dico solo che la storia medicina parla a favore dei vaccini. E che il timore rispetto a essi ha una sola parola, che pochi dicono: autismo. Ma lo studio di Wakefield su Lancet siè è rivelato una truffa…se lo vada a leggere, lo si trova online. Poi che i meccanismi chimici debbano essere approfonditi è indubbio…ma questo vale per un sacco di cose in tutte le scienze: per esempio, sa che non è empiricamente dimostrato come il cervello “causi” la mente? Pongo io una domanda: il Montanari è riuscito a dimostrare davvero cosa succederebbe senza vaccinazioni? Temo si stia… Leggi il resto »

Fuffa, trash, bidoncino per l’umido e, come suggerito, “caccapuzza”.

Io “credo” che lei abbia capito poco del vero motivo che determina il ritiro dello studio di Wakefield , dal momento che parla di truffa….
Invece ho “quasi certezza” che abbia già visto questa immagine che avevo postato ma si è ben guardato/a dal commentarlo. Lo ripropongo. Ci attiviamo per denunciare anche questa “truffa” ?

comment image

Enterocolite autistica??? Si trova sull’ICD? È classificata come patologia? E da chi?

Ma c è il nome e cognome del medico che sta arruolando pazienti, l indirizzo dell ospedale….. ma perché lo chiede a me? Forza, prima che lo studio termini e finisca su una peer review.

GLD, guardi che la storia medica non parla assolutamente a favore dei vaccini. La storia medica è molto più onesta di quanto non vogliano ammettere quelli che l’hanno sempre interpretata così. Ci faccia caso, si dice che “la storia è maestra di vita”, ma immancabilmente quando l’uomo la deve leggere e trarne esempi, o si scorda di farlo o la legge interpretandola a favore di un vantaggio momentaneo o di parte. Tradotto: così la storia non insegna. La storia del successo dei vaccini è scritta nei numeri inglesi e americani dal 1900 e 1901, tralasciando le esperienze inglesi di metà… Leggi il resto »
Grazie Sig. GLD, aldilà di quello che può dimostrare oppune no il Dott. Montanari e la moglie sul loro operato, credo che una seria riflessione su i vaccini bisogna farla, io oggi leggo quello che scrivono dottori polici giornalisti e chi più ne ha ne metta e le posso garantire che le notizie sono veramente forvianti, se lei ha seguito la vicenda del convegno dei biologi italiani tenutosi a roma dove si è discusso sulle nano particelle e i danni che questi provocano, sostanze per’altro contenute pure nei vaccini, e sono stati additati come non vax, mi sembra eccessivo, tutti… Leggi il resto »

“..Un caro saluto!”
Salvatore, attento all’esca della Mantide femmina.

Dantes caro, lei avrà votato o Lega o M5S…adesso sono al potere, dunque manterranno le promesse fatte!!

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/vaccini-l-ordine-dei-medici-no-rinvio-dellobbligo-1562123.html Provi anche con questo dottore, che di esperienza dice di averne e nei TG della sera gli hanno dato gran voce. Uno che dice che ha visto morire bambini per morbillo mentre non ne ha mai visto nessuno star male per i vaccini, dovrebbe saper sostenere un dibattito con lei. Il governo si è preso un anno sabbatico anche perché ha contro questi predicatori oltre a quelli potentissimi che hanno firmato i contratti con l’Aifa. Io spero sempre che si muova qualcuno come Luciano Barra Caracciolo, quello che ha scritto ” La Costituzione nella palude”, e che cominci a… Leggi il resto »
https://www.ilfattoquotidiano.it/ Ieri una cosa oggi il suo contrario; l’obbligo vaccinale resta. E la chicca: ” i bambini immunodepressi andranno in classi in cui è garantita la copertura vaccinale”. Quindi gli immunodepressi dovranno portare una “lettera scarlatta” tipo ID per esempio, per essere riconosciuti: a scuola, ai parchi, al bar coi genitori se ci vanno per un gelato, dal prete se ci andranno, sullo scuolabus, in bici dietro casa con gli amici. E quale lettera per i non vaccinati ? U come untore ? Mi viene in mente il film con Demi Moore scusate, ambientato nel 17° secolo. E la lettera… Leggi il resto »

http://www.ilgiornale.it/news/politica/nostra-figlia-immunodepressa-scuola-non-sar-pi-sicuro-1562149.html
Dottor Montanari, chi meglio di lei può dire a questa mamma come stanno veramente le cose ?

Grazie, è stato interessante. Ieri per la prima volta a un tg ho sentito, insieme alla Lorenzin e un altro che non ricordo, un tale che naturalmente, per essere lì, era a favore dei vaccini ma che timidamente ha fatto notare che POTEVANO-FORSE- crearsi dei danni collaterali… Prima ancora che finisse il discorso la conduttrice ha cominciato a interromperlo dicendo: “Quindi lei sta cercando di dire che…” E finiva il discorso come gli pareva a lei, cioè che cmq i vaccini fanno bene. Tristemente devo dire che la Lorenzin ha detto qualcosa di giusto, del tipo “..perché riconoscete che i… Leggi il resto »