Blog

In combutta con la NATO io spruzzo scie chimiche

Forse per noia, forse per la mancanza momentanea di argomenti, di tanto in tanto qualche relitto sulla cui natura sorvolo per umana pietà torna a galla.

Anni fa un personaggio che si qualifica da sé come giornalista d’inchiesta ebbe a sostenere che io sono in combutta con la NATO per irrorare il mondo di veleni a mezzo scie chimiche: https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2014/05/i-rapporti-di-stefano-montanari-con-la.html?m=1

Chi pensasse che quelle ingenue sciocchezze fossero state archiviate sbaglierebbe. È un po’ come le stravaganze della compianta Valeria Rossi e della sua corte dei miracoli o come i calcoli dell’audace “matematico” Guido Silvestri.

Da bravo giornalista, il personaggio delle scie allega le prove: mia moglie ed io abbiamo scritto tre capitoli per tre libri della sullodata alleanza. Qualcosa a che fare con le scie? No, ma che c’entra?

Ora, occorre sapere che la NATO ha una sezione scientifica ed è quella sezione che pubblica testi d’interesse ambientale e sanitario. Ed è per quella sezione, ovviamente, che i libri sono scritti.

Credo sia noto che mia moglie ed io, al di là di ogni valutazione che qui è indifferente, siamo due scienziati e, a causa delle restrizioni che quell’attività comporta, parliamo solo di cose che conosciamo per esperienza diretta. Vuole il caso che noi non abbiamo mai analizzato una scia chimica e, per forza di cose, non abbiamo idea di che cosa queste contengano. Prescindendo, poi, dal fatto che noi non abbiamo mai avuto modo di analizzare quei materiali, mi chiedo perché mai la NATO avrebbe bisogno di noi che di scie non sappiamo nulla. Ma che importa? Un bravo giornalista d’inchiesta mica si ferma davanti alla’evidenza e alla logica.

Naturalmente abbiamo ricevuto valanghette di messaggi che c’informavano che questo o quel ricercatore avevano trovato questo o quel composto nelle scie. Spendido: ma che c’entriamo noi? Perché mai dovremmo prendere come nostri quei risultati? Ci si rivolga ai ricercatori autori di quelle ricerche e si chieda ragione a loro.

Tutto questo, almeno mi pare, rientra nella logica più elementare ma, evidentemente, non per la psiche del giornalista d’inchiesta e dei suoi tifosi.

13
Lascia una recensione

5 Comment threads
8 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
  Subscribe  
Notificami
Laura77

Ma io mi chiedo fino a che punto pensano che siamo cretini…. ma davvero pensano di condizionare la gente con queste cose? …… e mi chiedo perché la gente si lasci condizionare… non ne ricava niente, anche per le vaccinazioni, vedetela così ad esempio,. quando sono iniziate le leggi razziali agli ebrei quelli che si sono adeguati mettendo la stella giudaica ed il resto forse si illudevano di essere salvati a non ribellarsi ? è cambiato di 1 virgola il loro destino finale rispetto chi si è ribellato ? no, il risultato finale è stato lo stesso … non si… Leggi il resto »

Laura77

A proposito di NATO penso sia importante lo guardate … tanto perché vi rendiate conto a che livello siamo, ma nessuno dice niente …
https://youtu.be/1_doLJuVUro

Carlo

Umanamente provo tristezza per Gianni Lannes al quale è venuta a mancare la moglie nel febbraio di quest’anno… Francamente, questa diatriba sulle scie chimiche mi lascia molto perplesso, soprattutto per quanto concerne la “leggerezza” nel giudizio espresso dal giornalista… A me fa venire in mente il divide et impera, esteso secondo necessità, da parte del regime. D’altronde anche Lannes si interessa alle vaccinazioni e scrive due libri “Vaccini, cavie civili e militari” e Vaccini, dominio assoluto”. Non li ho letti ma, il fatto che già dal titolo di uno di essi si parli di cavie civili e militari, mi fa… Leggi il resto »

Gian Pilz

Io ho letto “Vaccini, dominio assoluto”. Se tutto ciò che vi è scritto è vero, la realtà ha superato la fantasia. L’elenco dei riferimenti bibliografici e a siti web è molto esteso, non sono andato a controllare tutte le affermazioni fatte nel libro, presumo siano vere. Mi si permetta una mia piccola riflessione: la contrapposizione “Lannes vs Montanari” non dovrebbe esistere, a mio avviso entrambi sono dalla stessa parte della barricata. Non conosco tutti i particolari, manco li voglio conoscere. Mi si permetta di auspicare un incontro chiarificatore tra i due, faccia a faccia. Il “tutti contro tutti” nel fronte… Leggi il resto »

paride

La mia impressione, forse sbagliata, è che Lannes sia uno dei tanti che ambisce a mettersi alla testa dei genitori che non vogliono l’obbligo vaccinale. Forse Lannes teme che il dott. Montanari gli possa togliere la scena.

KONRAD LORENZ

Pensare che mi sento ancora mortificato con voi… tutto questo teatrino dell’assurdo nacque quasi per caso, perché mea culpa fui proprio io a implorarvi di contattare Gianni Lannes per aiutarlo e stargli vicino, avendo creduto quasi in lacrime al fatto che stesse rischiando la vita per noi con tanto di attentati subiti, almeno secondo le donchisciottesche novelle che lui stesso da eroe “antimafia” semina su blog e libri, solo per noi… visto che tutto è partito da me, non è che sono un agente dei servizi segreti oscuri NATO a mia insaputa?