Blog

Il trionfo di Caligola

Di 18 Febbraio 2018 35 commenti

Immaginiamo che venga indetta una gara di maratona: 42 chilometri e 195 metri da percorrere di corsa nel minor tempo possibile. Iscritti sono in centinaia di atleti, tutti accuratamente allenati seppure con metodologie diverse. Tra loro ce n’è uno che si distingue. Un po’ grassoccio, ha scelto un allenamento molto diverso da quello degli altri: tutte le mattine ha portato il barboncino di un tale molto ben fornito di quattrini e frequentatore dei salotti che contano a fare la pipì al giardinetto sottocasa. Tutto lì.

È il giorno della gara. Si sta per partire. I concorrenti scalpitano quand’ecco che arriva il signore del barboncino accompagnato da una torma di energumeni che prendono a pugni, calci e randellate i concorrenti e, dopo averli storditi e qualcosa di più, relegano i sopravvissuti nelle segrete della villa. Tutti meno uno: il cicciottello della pipì che se n’era restato in disparte a godersi lo spettacolo.

A questo punto la gara, ridotta ad un unico concorrente, prende il via, ma dopo qualche centinaio di metri il Nostro si ferma: è esausto. Allora, incuranti di ogni regola, lo si carica sulla limousine di rappresentanza e, tra due ali di folla plaudente, gli si fanno percorrere le decine di chilometri che lo separano dal traguardo.

Quiz: chi ha vinto la maratona?

Qualche giorno fa, a Bologna era in programma il comizio di un esponente di un partito di estrema destra. Centinaia di energumeni hanno fatto il diavolo a quattro perché quello non potesse parlare. Anni fa, ancora a Bologna, tale Giuliano Ferrara, un personaggio di cui, detto per inciso senza che questo abbia una qualunque importanza,  io ho stima zero, per motivi e su argomenti che non ricordo avrebbe dovuto parlare in Piazza Maggiore. I grillini glie lo impedirono. Da tempo personaggi su cui non spreco aggettivi ma etichettati come istituzionali, per quanto possano valere le istituzioni di oggi, tali Lorenzin, Tajani e Grasso, per esempio, esercitando un’autorità posticcia imbavagliano chiunque metta a rischio certi dogmi sui quali, ancora una volta, mi astengo dall’apporre un commento. Accendete radio e TV e avrete non poche probabilità d’imbattervi in macchiette con il trucco di scena dello scienziato, e non importa nemmeno se il trucco si è sbrodolato. Provate a mandare domande e vedrete che cosa vi risponderanno. E avete mai provato ad assistere alla proiezione del film Vaxxed? Ora il presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi, il senatore dottor Vincenzo D’Anna, indice un convegno di qualche ora il cui tema non ha nulla a che fare con gl’interessi del regime. Eppure il regime, atterrito dal rischio che certe verità ormai classico segreto di Pulcinella balzino fuori fino a diventare evidenti anche a chi era stato anestetizzato con successo, sta facendo di tutto per bloccarlo, e questo atto di becera arroganza avviene coinvolgendo perfino altri biologi e professori universitari, seppure di università il cui prestigio si è polverizzato con gli anni.

Ora almeno una cosa è chiara: queste patetiche figurine non sono in grado di correre nemmeno un chilometro di maratona e, allora, visto che la gara bisogna vincerla, la sola cosa da fare è bloccare non importa come gli antagonisti e raggiungere il traguardo sulla limousine, visto che di corsa, come la regola vuole, non ci arriverebbero mai, nemmeno potendo camminare stante la mancanza di competitori. Manco a dirlo, anche in questo caso ci saranno le ali di folla plaudente che non si accorgerà nemmeno di come la stanno prendendo per i fondelli. Ma adesso la cosa è molto più critica di una gara podistica vinta o persa: è questione di salute. A volte è questione di vita o di morte. E non per niente le pompe funebri cominciano ad entrare in scena.

Dover constatare che la scolarizzazione non è servita a nulla è una delusione profonda. Vedere come la ragione sia sostituita dalla violenza è peggio del peggiore incubo. Qui non sono solo i teppistelli bolognesi ad essere coinvolti in una mortificante manifestazione di stupidità, d’ignoranza, di prepotenza e di totale mancanza di fair play. Qui ci sono in ballo personaggi “lei non sa chi sono io”, personaggi che siedono in parlamento, che infestano le università, che strepitano dai mezzi di cosiddetta informazione. E ci sono i milioni di vittime lobotomizzate da un regime che esercita impietosamente una violenza inaudita. Quando la divinità vuole mandare alla perdizione un popolo lo fa impazzire. E noi, come già avevano intuito i Greci di quasi tremila anni fa, agli dei non stiamo simpatici.

Ma, come sempre, anche in questo frangente non manca il risvolto comico. Una frangia di biologi (oggi una laurea non si nega a nessuno) sta tuonando contro un convegno non ancora avvenuto e di cui palesemente ignora il programma. Basta leggere i loro deliri per rendersi conto che la sola cosa che li terrorizza è che si parli di vaccini, vale a dire di Mecenate, e, a fronte di questo, non esitano a rendersi più che ridicoli con una censura preventiva e, al colmo di tutto, con il tentativo d’imbavagliare chiunque potrebbe, vedi mai, potenzialmente svelare qualcosa che potrebbe togliere uno zero virgola ad un business che più redditizio non potrebbe essere. Tanti verbi al condizionale. Ma, come si dice in inglese, better be safe than sorry: una sorta di prevenzione ad ogni costo, anche della dignità.

Chi ha qualche nozione di storia romana ricordi i trionfi celebrati per certi imperatori come, tra gli altri, quello per Caligola quando, portando a Roma carri pieni di conchiglie, il condottiero dimostrò di aver sconfitto il dio Nettuno.

35
Lascia una recensione

8 Comment threads
27 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
10 Comment authors
  Subscribe  
Notificami
Aurelio

Dr. Montanari: “Centinaia di energumeni hanno fatto il diavolo a quattro perché quello non potesse parlare.” Sono probabilmente gli stessi che vanno ogni settimana a Macerata a formare la “manifestazione antifascista.” Infatti, non mi risulta che all’appuntamento settimanale partecipi un numero significativo di cittadini maceratesi – tranne il Sindaco e una manciata di persone che “ci credono”. Nessuno va a trovare la madre di Pamela, ma il ministro Orlando visita i feriti africani: “Vicini ai ragazzi colpiti soltanto per il colore della pelle.” Ancora una volta il Governo non eletto e i media (i giornali ai quali per Legge vengono… Leggi il resto »

Stefano Montanari

Se lei spera che in questo paese immaginario in cui siamo capitati a vivere possano esistere onestà, cultura, intelligenza, buona volontà e tutte le altre qualità ormai relegate alle pagine di vocabilari ingialliti, è un illuso. Noi siamo nelle mani di una maggioranza di un cocktail di farabutti, imbecilli, ipocriti e ignoranti (1/4, 1/4, 1/4 e 1/4) ed è inutile tirare pugni in cielo: ce lo siamo vuoluti noi perché, oltre ad essere dei farabutti, degl’imbecilli, degl’ipocriti e degl’ignoranti siamo pure pigri e non conosciamo la dignità. Un tempo mi arrabbiavo quando il solito truffatore istituzionale mi esortava ad essere… Leggi il resto »

roberto lensi

Gentilissimo Dott Montanari,mi è venuto un dubbio : se è vero che per i vaccini in italia si spende 300 mln,che per il comparto farmaceutico è poco,non è che più che il guadagno diretto ,diciamo annuale,si punti di più sui disastri successivi rendendo dipendenti da farmaci milioni di persone che serviranno per “curare”le malattie da loro scatenate?

Stefano Montanari

Come ho detto ormai forse centinaia di volte, i vaccini sono un business straordinario: non dovendo essere sperimentati, il loro costo industriale è irrisorio e, dunque, la loro vendita consente guadagni enormi. In più, non ci sono spese pubblicitarie se si eccettuano le strenne a chi facilita la commercializzazione perché la clientela è obbligata. A questo si aggiunge il fatto che non pochi vaccinati si ammalano e restano ammalati a vita. Dunque, altri introiti. Consideri, poi, che i produttori dei vaccini non sono perseguiti anche se si dimostra che hanno danneggiato qualcuno. Insomma, una pacchia.

Aurelio

Riguardo a questo argomento, suggerisco di leggere questo recente articolo:- http://time.com/5159857/amish-people-stay-healthy-in-old-age-heres-their-secret/?xid=homepage&pcd=hp-magmod “Amish People Stay Healthy in Old Age. Here’s Their Secret” Nel pezzo viene fatto un elenco delle possibili ragioni per cui gli Amish del continente Nord-Americano vivono più a lungo, godono di un migliore stato di salute, hanno incidenza di tumori notevolmente minore, etc. Tra le motivazioni proposte: genetica, cibo più sano, movimento all’aria aperta … Sorprendentemente, l’autore dell’articolo dimentica questo: GLI AMISH NON SI VACCINANO. Sono abbastanza comiche le strampalate giustificazioni con cui i cd. “esperti” internazionali di “immunologia” si arrampicano sugli specchi per cercare di “spiegare al… Leggi il resto »

aikipongo

A proposito dell’ incontro di Modena di inizio marzo, organizzato dal Senatore Dott. D’ Anna, devo constatare che il suddetto – probabilmente – soffre di sindrome bipolare. Con la mano sinistra mette in piedi un evento che da fastidio ai sudditi di Big Pharma, con la mano destra presenta una denuncia contro il Giornalista Adriano Panzironi. Il tale Giornalista, autore di un best-seller stravenduto, ha organizzato una trasmissione. All’ interno della quale c’è una specie di reality, intitolato “5 mesi per rinascere”, nel quale 10 persone ( sofferenti delle più comuni patologie oggi riscontrabili ) tra i 53 e i… Leggi il resto »

Aurelio

Non conoscevo il “metodo Panzironi”. Ma essendo certo che il prolungamento della mia vita a 120 anni darebbe assai fastidio a Tito Boeri (immagino l’enorme fatica degli Africani nostrani, costretti a pagare la mia pensione per tutto questo tempo) e ai Radicali (ai quali farei gestacci scaramantici ad ogni loro profferta di eutanasia), sto seriamente valutando di unirmi all’esperimento.

aikipongo

Doctor Jeckill e Mr. Hyde Senatore D’ Anna permettendo…

Stefano Montanari

RISPOSTA ad Aikipongo – L’evento sarà non a Modena ma a Roma. Del resto di cui scrive non so assolutamente nulla e lo apprendo da lei. Io sarò a Roma con mia moglie esclusivamente per illustrare il tema delle nanopatologie e il resto non può ricadere tra le mie preoccupazioni. Comunque, appena vedrò D’Anna m’informerò.

aikipongo

Chiedo scusa per l’ errore di città, mi sono confuso con la proiezione di Vaxxed. Se si informa la ringrazio, perchè l’ iniziativa del Dottor D’ Anna ha del surreale.

mariano

Altro studio poco noto é l’incidenza di malattie autoimmuni nell’uomo e negli animali domestici quali gatto e cane. Sarebbe bello sapere cosa accomuna l’uomo a solo questi animali!

Stefano Montanari

RISPOSTA a Mariano – Non c’è nulla che accomuni l’uomo a qualunque animale. L’uomo è il solo animale decisamente stupido.

Gian Piero

Gentile Dott. Montanari sono della provincia di Cuneo e leggendo le linee guida dell’ Asl per le vaccinazioni ho trovato menzionate le sue ricerche. Riporto di seguito : ” La presenza di nanoparticelle in alcuni vaccini testati attraverso una particolare metodica denominata ESEM (Microscopia Elettronica a Scansione Ambientale) è stata segnalata recentemente da S. Montanari e A.M. Gatti (Gatti 2017). Il termine nanoparticelle si riferisce a nanostrutture, di origine naturale o artificiale, che si presentano con varie forme (sferica, tubulare, filamentosa o irregolare), e hanno almeno una dimensione nella scala “nano”, ossia inferiore a 100 nanometri. Un nanometro è un… Leggi il resto »

aikipongo

Certo che sono fantastiche certe affermazioni apodittiche non documentate ( “preparazione favorente la formazione di particelle” “criticabile…per l’ interpretazione dei dati” ). E perchè??????

Stefano Montanari

RISPOSTA ad Aikipongo – Ho appena letto un documento del TAR del Lazio a proposito di una nanopatologia. Sarà divertente rileggerlo tra 10 anni, così come tante altre esternazioni del regime oggi vigente.

Stefano Montanari

Risposta a Gian Piero – RISPOSTA a Gian Piero – E con questa fanno mille e tre come le conquiste spagnole di Don Giovanni. Ho capito che di fronte a certi livelli d’intelligenza, di cultura e di moralità non c’è niente da fare: ancora per qualche anno, almeno fino a che le risate non seppelliranno le mortificanti sciocchezze del tale Alvarez, perfettamente sconosciuto nel campo delle nanopatologie, andremo avanti con queste stupidaggini e a Cuneo, così come dovunque in questo povero stivale, si troverà appoggio per accontentare il regime corrente. Questo Alvarez (che farebbe bene ad occuparsi di ciò che… Leggi il resto »

Aurelio

Mi pare di capire che la conclusione dello scienziato Franco Giovanetti è quindi che tutti i danneggiati e uccisi dai vaccini hanno solo avuto tanta sfortuna. Oppure, come suggerisce il CDC, sarebbero stati colpiti dalle “sindromi” o morti comunque (cioè la disgrazia va imputata al loro fisico già malaticcio pre-vaccino):- “There is no distinct syndrome from vaccine administration, and therefore, many temporally associated adverse events probably represent background illness rather than illness caused by the vaccine… The DTaP may stimulate or precipitate inevitable symptoms of underlying CNS [Central Nervous System] disorder, such as seizures, infantile spasms, epilepsy or SIDS [Sudden… Leggi il resto »

Gian Piero

Grazie mille per la risposta.Non intendevo sapere da lei come comportarmi. Il mio era solo uno sfogo per la frustrazione di non essere ascoltati in nessun modo. Il dirigente dell’Asl si comporta come un desposta arrivando a interpretazioni personali della legge. E’ arrivato persino a rifiutare 20 esenzioni. E’ arrivato a ricattare un asilo paritario chiudendo un occhio su irregolarità della struttura se espellevano i non vaccinati. Ha esortato i dirigenti scolastici a mettere fuori i non vaccinati prima del 10 marzo. Infatti a Benevagienna ( Cuneo) già quattro bambini non sono potuti entrare . In questo clima giacobino si… Leggi il resto »

eugenio cassi

Per Gian Piero a proposito dell’allontanamento delle bambine dalla scuola / asilo / materna dopo il 10 marzo. A me, in una Usl della provincia di Parma, la dottoressa vaccinatrice ha detto che mia nipote è coperta per tutto l’anno, almeno fino a metà settembre 2018 quando dovrebbe iniziare le elementari e quando, spero nei genitori, pagheremo le sanzioni pur di non vaccinarla.
Non mi risulta che qualche struttura scolastica o sanitaria della zona voglia mettere fuori dei bambini dall’11 marzo se non sono vaccinati.

paride

http://www.corriere.it/cronache/18_febbraio_19/camion-no-vax-segnalato-facebook-comune-multa-8d2692ec-1596-11e8-83e1-221a94978c8b.shtml Non volete fare 22 vaccini (ci sono infatti anche i richiami: 3 esavalenti e un quadrivalente) nei primi 13 mesi di vita ai vostri figli? Allora vi obblighiamo! Non vi volete convincere? Allora vi vietiamo di parlare! Non volete star zitti? Allora vi multiamo per divieto di sosta… (A proposito di “fake news”, ma è vero o no quello che c’era scritto sul cartellone incriminato, bugiardini dei vaccini alla mano?) Intanto oggi su un giornale locale si legge che Sara Cunial, vincitrice delle parlamentarie 5 stelle a Vicenza, estromessa dal provvido Di Maio a causa di alcune dichiarazioni contro… Leggi il resto »

mariano

@paride: la candidata 5 stelle Sara Cunial è stata estromessa dalla lista causa i commenti novax sul suo profilo FB e riammessa dopo che li ha cancellati (come rivelato da un giornale locale).È in gamba e molto attiva nei gruppi freevax e anche domenica era alla manifestazione svoltasi a Vicenza, (evita di rispondere dei giornalisti alle domande inerenti al tema). Non voglio pensar male, ma da ex attivista grillino (10 anni ci ho messo a capire chi sono e chi c’è dietro!) ho il sospetto che si voglia catalizzare il più possibile il movimento freevax per poi sterilizzarlo. Sarà sicuramente… Leggi il resto »

Aurelio

@ mariano:
Non sono tanto sicuro che tutto stia andando secondo i piani. Almeno a giudicare dalla crisi di nervi in piena conferenza stampa e dalle vistose occhiaie:-

https://www.youtube.com/watch?v=qMwNWB-RiQ0&feature=youtu.be
“La ministra alza i toni”

Per quanto riguarda il problema che i genitori cd. “no-vax” possano nutrire male i loro bimbi, non so che dire. Si tratta forse di una recente Scoperta Scientifica della quale nessuno mi ha informato?

paride

Agghiacciante e temo che alcuni italiani siano d’accordo con lei.

paride

risposta a Mariano: sono abbastanza d’accordo con lei. Domenica scorsa (18/2/2018) la Cunial è stata presente alla manifestazione “no vax” (l’espressione è idiota ma torna utile per sinteticità) di Vicenza, quindi la cancellazione dei post contro i vaccini su facebook è stata a sua volta annullata dalla partecipazione alla manifestazione. C’è della confusione indubbiamente. La mia opinione è che quelli che stanno al vertice del partito di Grillo (chiunque siano) non vogliano certo inimicarsi le case farmaceutiche (di qui le dichiarazioni di Di Maio a favore delle vaccinazioni (quali?) obbligatorie), ma d’altra parte abbiano capito che gli elettori grillini sono… Leggi il resto »

roberto lensi

Egregio dott Montanari,la verità prima o poi viene a galla.Ho sentito dalla radio dei sequestri.Credo nella sua buona fede e spero che la massima di Gandhi (prima ti ignorano etc..) corrisponda a verità.Sono sconcertato e le auguro che tutto si risolva quanto prima.Cordialmente.

Stefano Montanari

RISPOSTA a Roberto Lensi – Siamo nella seconda fase.

paride

La frase di Ghandi è: “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci”. Se le fasi sono 4, allora siamo al “poi ti deridono”, ma, visto che al “poi ti combattono” ci siamo da tempo, credo che per “seconda fase” lei intenda “Poi vinci” (quindi le fasi sono 2, come le frasi). E’ corretto?

Stefano Montanari

RISPOSTA a Paride – In effetti ora stanno accadendo tutte e 4 le cose insieme. La cosa più triste è la nostra vittoria, una vittoria non a chiacchiere ma a fatti e quei fatti sono orribili: bambini morti e bambini malati. E ancora più triste è che si potrebbe finire tutto se solo le vittime, che sono miliardi di persone, lo volessero.

ANTONIO

Buona sera, Dott. Montanari, vorrei spezzare una lancia a favore del m5s, intanto hanno votato contro la legge della signora rothschild, poi se andranno al governo, ci potrebbero essere delle piacevoli novita’ in merito, e piu’ di qualcuno dovra’ ricredersi, e’, forse chiedere anche scusa. con immutato rispetto Antonio