Blog

Il quinto atto

Come da antica regola drammaturgica, nel quarto atto delle tragedie la situazione s’ingarbuglia fino a raggiungere il massimo della complicazione disperata. E quello che stiamo vivendo ora assomiglia tanto ad un quarto atto. Il quinto? Non sempre è a lieto fine.

Riassumendo nel modo più sintetico possibile, senza attribuire un ordine d’importanza ai fatti e certo dimenticando una miriade di eventi sinistri, il ministro serbo dell’educazione propone di togliere i figli alle famiglie che si oppongono alla vaccinazione. A New York, città che sfiora i 20 milioni di abitanti, ci sono stati 285 casi di morbillo e il sindaco obbliga a vaccinarsi. Il CDC rileva che dal 1° gennaio al 4 aprile di quest’anno, facendo la conta dei casi di morbillo in 19 stati USA, stato di New York compreso, si arriva all’iperbolica cifra di 465 casi: la seconda più terribile EPIDEMIA dal 2000 ad oggi. In Argentina i vaccini obbligatori sono 20 e, se non ci si vaccina, non si ottiene nemmeno la carta d’identità. Un tribunale statunitense scopre che da 32 anni nessuno controlla i vaccini. L’Ordine dei Medici nostrano continua a minacciare o a sospendere dalla professione chi, certo ingenuamente, pretende di fare il medico secondo le regole pubblicate dall’Ordine stesso. Dopo anni l’AIFA si accorge che alcune classi di antibiotici (chinolonici e fluorochinolonici) sono micidiali. Potrei continuare riempiendo pagine.

Io non ho idea di quale sia il concetto che invale i Serbia a proposito di medicina né quello che riguarda la giustizia. Che qualcosa non vada è evidente. Che Big Pharma sia arrivata anche là, pure.

Sul concetto di epidemia credo sia opportuno qualche chiarimento. Si è in quella condizione quando in un determinato territorio e in un lasso breve di tempo si verifica un numero molto superiore all’atteso di casi di malattie contagiose. Un calcolo molto a spanne indica che i casi di morbillo a New York, la zona più interessata, interessano qualcosa di meno dello 0,0015% della popolazione. Quanti i morti? Quanti i danneggiati? Quanti di loro i vaccinati? Dove sono i dati? Perché non rivolgere l’attenzione, e i denari, naturalmente, alle tante malattie decisamente più impattanti (per esempio, le 10.000 malattie “orfane” censite e trascurate perché non rendono quattrini) e più diffuse? Giusto per informazione, nel 2017 a New York ci sono stati almeno 17 morti (MORTI) per infezioni ospedaliere da fungo. Silenzio. Continuando sul morbillo, che ne è del concetto d’immunità di gregge? Come mai non c’erano EPIDEMIE quando nessuno si vaccinava?

Sull’Argentina, un paese con una lunga e gloriosa tradizione democratica, preferisco non pronunciarmi. La situazione si spiega da sé senza bisogno di esegesi o di commenti.

Un commento lo merita, invece, la “scoperta”a livello giudiziario: da decenni nessuno controlla i vaccini! La stranezza è che qualcuno se ne meravigli. Non vedere ciò che da anni vediamo noi significa due cose in alternativa: o i controlli non si fanno o chi li fa è un incapace (corrotto?). Strillare che i vaccini sono non solo sicuri ma più che controllati è segno d’ignoranza o di squilibrio mentale o di corruzione. La non stranezza è che nessun mezzo di cosiddetta informazione riporti la “scoperta” statunitense. La conclusione è che i mezzi di cosiddetta informazione disinformano. No: questa non è una scoperta.

Sull’Ordine dei Medici mi sono espresso più volte avvalendomi dell’articolo 21 della Costituzione, pur se quel corpo di garanzie è in coma profondo: l’Ordine va abolito immediatamente. Non ce n’è alcun bisogno: basta la legge. Se proprio lo si vuole rifondare, lo si faccia secondo la sua stessa deontologia, quella ora continuamente rinnegata, e secondo la Costituzione.

Ora chi, con eroica pazienza, è arrivato fin qui a leggermi potrà chiedersi che cosa c’entri con tutto questo l’allarme su certi antibiotici lanciato dall’AIFA, e non si creda che il fatto sia eccezionale perché, invece, è tristemente comune. La cosa è semplice: i farmaci non sono sperimentati abbastanza (i vaccini non lo sono affatto) e le cavie non solo gratuite ma paganti sono solo gli utilizzatori. In secondo luogo, parlando in generale e con le dovute, luminose eccezioni, i medici conoscono poco e male i farmaci, affidandosi alle pretese, pretese comprensibilmente interessate, dei venditori. Se noi italiani superiamo bellamente le 7.000 morti in ospedale ogni anno a causa della sozzura comune in quei luoghi di “cura” è anche per l’abuso che si fa degli antibiotici troppo spesso usati a sproposito e causa della selezione di ceppi batterici sempre più resistenti. Già se i signori medici capissero che gli antibiotici non funzionano contro i virus avremmo fatto un bel passo avanti. Ma qui bisognerebbe saper distinguere le malattie batteriche da quelle virali e forse è chiedere troppo. E che dire di chi li prescrive come farmaci preventivi perché “non si sa mai”? Tornando ai vaccini, quando, e non sarà mai troppo presto, l’AIFA e i suoi omologhi planetari decideranno di occuparsi con fredda onestà di quei farmaci resistendo alle tentazioni, sarà inevitabile che la verità emerga. Chi ne ha voglia legga https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=326541931392141&id=100021090091724&sfnsn=cwwa&funlid=0zvdrhsoZkALGCaA e mediti.

La domanda ora è “come sarà il quinto atto?” Il finale dipenderà solo da noi, noi che facciamo da spettatori e da bovine comparse dimenticando che ne potremmo essere autori, registi e protagonisti. Se continueremo a tollerare, addirittura a spalleggiare, la criminalità di regime, il palcoscenico si trasformerà in un grottesco cimitero. Se, invece, ci comporteremo secondo Natura, cioè proteggeremo la nostra prole, ciò che stiamo vivendo oggi sarà ricordato solo come si ricorda un incubo notturno.

P.S. Chi ha voglia d’informarsi sulla storia della vaccinazione contro il morbillo legga http://www.informasalus.it/it/articoli/storia-vaccino-morbillo-america.php

80
Lascia una recensione

20 Comment threads
60 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
15 Comment authors
  Subscribe  
Notificami
paride

“Se, invece, ci comporteremo secondo Natura, cioè proteggeremo la nostra prole, ciò che stiamo vivendo oggi sarà ricordato solo come si ricorda un incubo notturno”. Il punto è proprio questo: se i renitenti alla nuova leva vaccinale caleranno, se tutto quello che stanno facendo porterà a un aumento complessivo dell’adesione alle vaccinazioni di massa, allora saremo fritti, perché, capendo che funziona, aumenteranno la dose di minacce, persecuzioni e violenze. Un piccolo numero di persone isolate può essere perseguitato facilmente. I farmaci dovrebbero servire a proteggere la salute e, quando sono necessari, è naturale che la popolazione sia ben felice di… Leggi il resto »

Enrica Martolini

Se non ho capito male In questo studio vengono evidenziate due cose. La prima è che
i bambini italiani sono stati usati come cavie per dieci anni. La seconda che in Italia c’era un record di copertura vaccinale e quindi nessuna necessità di obblighi

Il fatto poi che per testare la sicurezza di questo vaccino abbiano scelto un paese, l’Italia, dove nessun pediatra segnala un danno da vaccino, neanche se il bambino gli rimbecillisce davanti dopo tre ore dalla somministrazione la dice lunga sulle loro “sperimentazioni”

Della serie “come al solito vi prendiamo per i fondelli”

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24004825?fbclid=IwAR3pH7ceng5JnLh1xiIUY_-sXpJe5_tGfzag1rKENhmeNS2Wv_tDSfFejlc#cm24004825_8656

Laura77

Si appunto il quinto atto, la situazione è sempre peggio, e non é detto che al termine di questa difficile situazione ci sia un lieto fine …. .ai vertici ci sono dei pazzi…. prima anni fa nel 2012 ricordo che impazzava la fine del calendario Maya, ovviamente non è successo niente … ma da allora ho iniziato a vedere la situazione estremizzare … prima l isis e poi gli attentati .. poi sto delirio dei vaccini …. ora siamo nel 2019 e sono esattamente sette anni ….

Gian Pilz

La paranoia sta arrivando pure in Austria:
http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fdiblas-udine.blogautore.repubblica.it%2F2019%2F04%2F13%2Fallarme-morbillo-in-carinzia-fermi-i-bus-una-scuola-e-il-calcio-giovanile%2F&h=AT0u-uopMZFkPe0UAvcEdYOioTymxFcutKudMovjnW_2VRlUIrwU_oYrIuN7zI85Ik9nAlKs7Mkq-kGwvesl5-o1OFPTKMSrfKTcm1przquhxKqgKoUvmu1f47f4Z0IwxTqjUGc

E in Germania stanno valutando di rendere obbligatorio l’mpr.

E stanno pure tentando con la Svizzera.
Psicosi collettiva. Per dire come la pensano le mamme, basti pensare a come una ha risposto all’obiezione di un utente,su un gruppo facebook di italiani in Austria, sul fatto che non sempre i vaccini funzionano. La risposta è stata: “sempre meglio di niente, non credi?” Siamo alla follia colletyiva

Carlo Coin

Ho letto l’articolo del link … mi pare che siamo alla pura follia/isteria.
La manipolazione delle menti ha raggiunto livelli che né Orwell né Huxley avrebbero pensato fosse possibile in così breve tempo …
E’ possibile che i giornalisti facciano così poco esercizio di logica?

Carlo

Paese che vai, sistema sanitario che trovi. Tornando alla casistica… Anche in Kenya, a quanto pare, ne fanno di cose turche o turpi che dir si voglia… Bambino amputato degli arti dopo somministrazione vaccinale contro la tubercolosi e la poliomielite. Come vuole la ormai consolidata prassi medico-sanitaria: fra vaccinazione e complicazioni successive non vi è nessuna correlazione, in quanto è il neonato che ha reagito malamente. Abstract: « Madre per la prima volta, sottoposta a taglio cesareo il 7 febbraio di quest’anno al Kihara Hospital di Kiambu, la signora Waithira viene dimessa tre giorni dopo… I medici dell’ospedale le consigliano… Leggi il resto »

Carlo

In Grecia c’è un vecchio adagio che dice “italiani e greci stessa faccia”, ovvero, stessa “stirpe”. Per esperienza so che il detto antiquo è quanto mai vero, purtroppo, né cangia stile… Nella mega-inchiesta, alla quale collaborano anche agenti della FBI, la « Novartis, secondo l’attuale ministro della Giustizia Stavros Kontonis, avrebbe infatti corrotto migliaia di medici e dipendenti pubblici per promuovere i suoi prodotti ». http://www.informasalus.it/it/articoli/scandalo-novartis-grecia-medici.php La novità, ovviamente, non è il fatto di per sé (fin troppo risaputo e sotto gli occhi di tutti), ma la mega-inchiesta. Per quanto già enorme, non credo possa indagare più di tanto, poiché… Leggi il resto »

Gian Pilz

E intanto:
Fanpage.it: Medicina, l’Aifa ritira antibiotici: “Danneggiano muscoli e ossa, non assumeteli”.
https://www.fanpage.it/medicina-laifa-ritira-antibiotici-danneggiano-muscoli-e-ossa-non-assumeteli/

Conferma che i medicinali vengono immessi sul mercato senza adeguati test.

NTN

Buongiorno. Ripropongo due documenti che qualche tempo fa ho postato in risposta a considerazioni di tale Marco, che non ha risposto. Mi scuso per le ripetizioni. Li ripropongo perché mi piacerebbe sottoporre all’attenzione dei lettori del blog una considerazione. Il fatto che un medicinale venga immesso sul mercato in modo non completamente sicuro potrebbe sembrare anche quasi giustificabile, ovviamente dentro un certo tipo di narrazione mainstream, ad esemprio con l’urgenza o la patologia rara. Sono leve emotive molto potenti. Il vero vulnus, che per il momento non trova una vera narrazione giustificativa (ma non pongo limiti alla creatività degli esseri… Leggi il resto »

Carlo

Non so per gli altri utenti del blog, ma la sua proposta sembra (a me personalmente, s’intende) un po’ pretenziosa: fare affidamento alla matematica per spiegare… A parte le pagine linkate ben ponderose, ma con la matematica è poco agevole spiegare la fisiologia del corpo umano, la biochimica, l’elettrostatica, gli effetti collaterali dei farmaci, i processi che si conoscono e quelli (la maggior parte) che non si conoscono. Basti pensare che non ci è nota la funzione di circa il 98% delle proteine che costituiscono il corpo umano. Quante cose non si conoscono allora!… Un’infinità. Prevedere tutti processi e le… Leggi il resto »

Carlo Coin

Per non dimenticare la strage di Gruaro dove in epoca fascita fu sperimentato il vaccino contro la difterite.
Occultare la memoria … quello che fa ogni regime anche se si chiama democrazia.

https://www.corvelva.it/it/approfondimenti/notizie/italia/la-prima-commemorazione-nazionale-a-gruaro.html

Laura77

Sono pochi lo so, ma ogni tanto qualche cosa di decente è stato messo in risalto
https://youtu.be/z5b2jQKEio0

Laura77

Io ho trovato questo perché andavo sul suo sito per suggerimenti su un alimentazione biologica…. https://www.valdovaccaro.com/nanochip-vaccinali-glaxo-hitachi-e-inquietanti-intrallazzi-renziani/ mi sembra chiaro se fosse vero che i motivi non c entrano nulla coi virus ma si tratta di manipolazione della nostra mente di sorveglianza …. questo succede perché questa gente è piena di odio è di sete di potere ….

Laura77

Uno dei primi video che mi ha svegliato è stato questo, non sapevo chi fosse l ho appreso da un libro di david icke, i Rockefeller sono una delle linee purosangue dell elite… sono sicura dietro i vaccini ci siano loro … l ho appreso sempre da david icke …. https://youtu.be/igRRTOzFA1s

Carlo

Sapevo già che i medici sono la categoria che prende meno farmaci in assoluto ma, complessivamente, a quanto pare, nonostante leggi e incentivi, il personale sanitario non ha proprio voglia di farsi vaccinare. Chissà perché… Il dubbio che permane è che costoro non sono poi tanto convinti che i vaccini siano così sicuri ed efficaci come viene propagandato. Se ne deduce perciò che questi uomini di poca fede non credono nemmeno alla copertura vaccinale, ovvero al dogma dell’immunità di gregge, e nemmeno alla scienza medica… Se lo venisse a sapere il prof. Burioni… Per il personale sanitario è difficile introdurre… Leggi il resto »

eugenio cassi

Carlo, la più grande balla sull’immunità la dice questo signore in pochi secondi, quando afferma di non essere vaccinato pur vivendo fra i virus.
https://www.facebook.com/INGANNATI3/videos/2370012516371702/UzpfSTEwMDAyNzA5OTczNjcxNTpWSzoyNzMyOTU4ODAwMDc3OTk3/

Carlo

Evidentemente questo signore sa il fatto suo, e sa che tutti noi conviviamo in modo inestricabile con virus e batteri. Non possiamo farne a meno. E guai se non ci fossero! Noi stessi siamo un immenso condominio e a volte forse ci comportiamo troppo maleducatamente, a volte come degli intrusi. La vita deriva da questo microcosmo esteso ovunque e probabilmente con esso si estinguerà. Più di un secolo addietro il chimico e igienista Max Joseph von Pettenkofer, che aveva una visione molto meno ristretta sulla vera causa della malattia, in combutta con Robert Koch, fautore della teoria dei germi, tracannò… Leggi il resto »

Carlo

Con l’apparente motivazione di “garantire la sicurezza pubblica”, il governo britannico proibisce a tutti di discutere privatamente degli ingredienti vaccinali, degli effetti collaterali e dei danni ai bambini. Si prevede al più presto un disegno di legge per far sì che “il linguaggio online diventi estremamente regolamentato”. Con questa regolamentazione si dà dunque ampi poteri a un “supervisore” (czar) che si occupi della sicurezza su Internet, onde poter “monitorare” i contenuti delle pagine di Facebook, Twitter e Google. « Facebook ha già implementato un piano per eliminare le informazioni che sono critiche per le compagnie farmaceutiche e le loro politiche… Leggi il resto »

Francesco

E difatti se si gratta, e neanche poi di tanto, al di sotto della superficie/superficialità…

https://www.corvelva.it/it/approfondimenti/notizie/mondo/madagascar-1200-morti-di-morbillo-in-pochi-mesi-l-oms-non-ne-sa-nulla.html

Gian Pilz

Una bella denuncia per procurato allarme non ci starebbe poi così male.

paride

Fino a due giorni fa nemmeno una parola di questa vera e propria strage provocata dal morbillo, una malattia che quasi tutti gli italiani sopra i 40 anni hanno avuto senza problemi particolari. Poi all’improvviso, da un giorno all’altro, dal cilindro saltano fuori questi 1.200 morti.
La fiducia nell’imbecillità collettiva non ha limiti.

Carlo

Direi parecchio grossa! Come da copione (vedi Ucraina e Mongolia per es.). Si direbbe cronaca di un’epidemia annunciata. In Madagascar i casi di morbillo salgono a ben oltre 115.000 con 1200 morti. Si ritiene che uno dei fattori importanti per la diffusione dell’epidemia sia la percentuale raggiunta di immunizzazione del 58%, troppo bassa rispetto alla copertura di gregge (90-95%). Questo focolaio è complicato dal fatto che quasi il 50% dei bambini in Madagascar sono malnutriti. Quindi, sembra che la causa principale venga collegata alla malnutrizione e all’impossibilità economica di poter accedere alle cure mediche. Senza contare che i “centri di… Leggi il resto »

Gian Pilz

Caccia alle streghe:
https://www.ilrestodelcarlino.it/ravenna/cronaca/morbillo-faenza-1.4541643

Le mamme che si rivolgono ai carabinieri per un sospetto caso di morbillo nella classe d’asilo dei propri figli!!!!
Si sono rivolte ai CARABINIERI! Manco si trattasse di delinquenti.

Sono fuori di testa. Mi fanno veramente schifo.

paride

Caro Gian Pilz, cito dall’articolo: “Nel dubbio è però scattato subito il protocollo sanitario: tutte le famiglie sono state chiamate e convocate all’ufficio per le vaccinazioni, dove tutti i bambini che frequentano la scuola sono stati sottoposti al richiamo del vaccino”. Meno male… Mai come in questi casi vale il detto “Melius abundare quam deficere” Certo però che ci vorrebbe maggior fermezza contro questi malefici no vax, invece i Carabinieri dicono alle mamme di andare dal preside, il preside dice di rivolgersi all’USL, il nome del bambino non salta fuori… Ho però un dubbio: queste mamme- poliziotto certamente avranno figli… Leggi il resto »

Edodes

Ricordo sempre la possibilità di guardare altri punti di vista su questioni scientifiche digitando l’argomento che vi interessa seguito dalla parola debunk (ad es “feti morti” debunk, “nanoparticelle debunk, alluminio vaccini debunk,…). Questo consente di coltivare un’idea più ampia delle problematiche di cui parliamo e può essere utile per i vostri figli. Lo faccio anch’io, che sono un medico, e frequento anche questo legittimo sito nonostante secondo molti non dia una informazione di tipo scientifico. Se il farmacologo Montanari è un uomo di scienza converrà che il pluralismo e il confronto di opinioni e visioni sono una cosa giusta.

Carlo

Per quel che mi compete, lei può essere anche un millantatore. Adesso si presenta come medico… Andiamo bene! Quando si parla di vaccini, di sistema sanitario, di case farmaceutiche, di OMS, di politici e medici proni a Big Pharma, ecc. si ha poco a che fare con questioni scientifiche. Ci si impatana in un’estesa corruzione, depistamenti, disinformazione a tappeto da lasciare esterefatti… In special modo si ha a che fare con la cosiddetta “disinformazione scientifica”, come quando si ha la sfacciataggine di negare (e questo lo si fa fin troppo spesso!) che le reazioni avverse dopo la somministrazione vaccinale non… Leggi il resto »

eugenio cassi

Edodes, se lei è medico, per favore mi commenti la posizione del suo collega Andreoni nel video postato solo poche ore fa. Grazie

Carlo

Adesso ci si mette anche l’élite della medicina antroposofica di Rudolf Steiner a sostenere l’utilità delle vaccinazioni. « …a Dornach in Svizzera, la Sezione Medica del Goetheanum assieme alla Federazione internazionale di Associazioni mediche antroposofiche (IVAA) [dichiara che] “i vaccini, insieme all’educazione alla salute, all’igiene e all’alimentazione adeguata, sono essenziali strumenti per prevenire le malattie infettive” ». https://disinformazione.it/2019/04/16/dal-fuoco-di-notre-dame-alle-fiamme-del-goetheanum/ Mentre il filantropo Bill Gates ha donato 1.600.000 euro all’Università di Siena per finanziare il Master in Vaccinologia, con la motivazione ufficiale: « per supportare medici e ricercatori provenienti dai Paesi in via di sviluppo che potranno così frequentare le lezioni alla… Leggi il resto »

Carlo

Un’altra storia di ordinaria follia. A quanto pare, gli operatori sanitari conoscono fin troppo bene il pericolo delle somministrazioni vaccinali e, quando qualcuno di costoro tenta, con le dovute cautele, di evitarlo, anche se in modo del tutto regolare e secondo la normativa vigente, succedono cose apparentemente inspiegabili: licenziamenti, tam tam mediatico denigratorio, macchina del fango all’opera, depistamenti… Tanto per non dimenticarci che viviamo in un Paese del tutto normale. Gioia Locati tratta del noto caso dell’ostetrica marchigiana, 57 anni, “lincenziata in tronco novembre scorso” perché, secondo i media mainstream, “aveva rifiutato” di farsi fare il vaccino. In realtà il… Leggi il resto »

paride

Gent. Carlo, la lettera di ringraziamento della paziente assistita dall’ostetrica licenziata fa intuire una situazione in cui il personale dell’ospedale non sempre era all’altezza e, in un contesto del genere, per chi non è ingenuo non è sorprendente che una persona particolarmente brava e apprezzata dagli utenti possa finire per dare fastidio e risultare scomoda. Non so nulla se non quello che ho letto nell’articolo ma ipotizzo che la questione del vaccino sia stata utilizzata per colpire l’ostetrica per altri motivi. Secondo me è probabile che il tribunale del lavoro reintegri la lavoratrice con tanto di risarcimento del danno, perché… Leggi il resto »

Carlo

Vaccinopoli globale. A Pechino, dopo aver partecipato a una protesta contro i vaccini corrotti, He Fangmei, attivista cinese per la tutela della salute, è stata incarcerata per più di un mese, con l’accusa di “litigare e provocare guai” (reato abbastanza imprecisato che le autorità cinesi usano per far arrestare gli attivisti). Non è stata ancora rilasciata. A sua figlia le era stata diagnosticata una malattia neurologica dopo aver ricevuto le vaccinazioni per l’epatite A, il morbillo e altre malattie. ABSTRACT « La Cina è regolarmente colpita da scandali che coinvolgono prodotti alimentari confezionati e tossici, farmaci e altri tipi di… Leggi il resto »

paride

In questo video il prof. Paolo Bellavite, che fa parte della commissione che sta elaborando la nuova legge sui vaccini, spiega a che punto sta la discussione. Il video è molto interessante. Sembra proprio che ci siano due visoni differenti che si contrappongono: i 5 stelle vorrebbero una legge che assomiglia molto alla Lorenzin e che, per certi versi, la inasprisce non poco, la Lega invece vorrebbe tirare il freno. Chi prevarrà? La mia sensazione è che, come ha detto la ministra Grillo, ci vorranno “mèsi” prima che ne esca qualcosa; anzi io tendo sempre più a pensare che non… Leggi il resto »

Carlo

Da Ass.ne Vita al Microscopio: “Testimonianza di un operatore sanitario che è stato minacciato di finire nei guai se continua a seguire il dottor Stefano Montanari . In un Paese in cui i medici che vaccinano di più vengono premiati (metodo utilizzato anche per l’addestramento dei cani quando obbediscono al padrone), ringraziamo chi sceglie ancora, con non poco coraggio, la LIBERTÀ”. Ecco la e-mail dell’operatore sanitario in questione: « Buongiorno, non so se leggerete questa e-mail, ma ieri sono stata ripresa da un collega che mi comunica di non condividere più post su fb dello scienziato Stefano Montanari, in quanto… Leggi il resto »

Salvatore Fol

Di seguito quanto a scritto il Buri su facebook (Riporto io il testo) :
“Mi va bene per il confronto qualunque professore ordinario (il mio stesso grado accademico) di Microbiologia, malattie infettive, pediatra a sua scelta che sia in servizio in una università italiana. I pelagalline, gli ex medici radiati, chi si autocertifica nanoscienziato no.”
Permettetemi una considerazione, si caga proprio nelle mutande.

Aurelio

@Salvatore Fol:
A farla breve lui intendeva dire, solo quelli aventi lo stesso modello di grembiulino.

Salvatore Fol

Credo di si. Non so che droga prendono ma fa il suo effetto.

Misodemo

Risposta a Salvatore Foi: io trovo che quell’uomo sia di una volgarità intellettuale per fortuna rara. Come fa uno scienziato a porre quei vincoli? Vi immaginate un Einstein, un Poincaré o un Lord Kelvin che pregiudizialmente stabilisca di interloquire, su questioni scientifiche, solo con professori di prima fascia? E poi, con quella giustificazione (il mio stesso grado accademico). Quand’era professore associato discettava della sua materia solo coi professori associati?