Blog

Il prezzo della censura

Di 24 Febbraio 2019 141 commenti

La censura ha più di un’origine. Tutte hanno un comune denominatore: la debolezza di chi la attua.

Si censura perché non solo si teme l’arma più efficace che esiste, vale a dire il pensiero, ma perché si sa di avere torto, di non avere altre armi per combattere il nemico se non la violenza.

Se la censura parte dall’alto, ma meglio sarebbe rovesciare l’immagine e dire che parte da una plaga dell’inferno umano più profonda della Giudecca dantesca, ha bisogno di un esercito fatto di soldataglia di ogni grado.

Dunque, politici, medici, giornalisti, giù fino a chi risponde ai numeri gratuiti di cosiddetta “informazione”.

Quando mia moglie ed io fummo invitati a tenere due lezioni magistrali ad un congresso americano sui vaccini, i partecipanti dissero chiaramente che la censura che vige nelle TV, nelle radio e nei giornali statunitensi è dovuta soltanto al fatto che le società farmaceutiche, padrone come sono d’imprese che spaziano in settori del business che pochi sospetterebbero, minacciano di non comprare più spazi pubblicitari se si osa mettere a rischio la cornucopia dei vaccini. Il che equivarrebbe a chiudere bottega.

Ora chi ne ha voglia legga https://www.tpi.it/2019/02/23/youtube-blocca-video-no-vax/

Personalmente penso che ai signori di YouTube non importi un fico secco dei vaccini ma è evidente, e addirittura viene scritto, che il problema è identico a quello di cui sopra: si rischia di perdere l’introito enorme della pubblicità. Senza giri ipocriti di parole, ci si vende, e nemmeno per denaro ma per la paura di non riceverne più come prima.

Ecco, allora, che scivoliamo ancora più in basso nella nostra condizione di animali da reddito cui si sottrae ogni barlume di dignità, una situazione ancora più indegna perché molto del bestiame è entusiasta di esserlo.

Cari, pochissimi lettori, è probabilmente vero che qualcuno si sta svegliando, ma è altrettanto vero che stiamo rovinosamente perdendo una guerra le cui conseguenze catastrofiche non lasceranno scampo alla generazione in arrivo.

Lascia una recensione

141 Commenti on "Il prezzo della censura"

  Subscribe  
Notificami
Io non mi intendo molto di internet, ma ci vedo comunque un bel paradosso. La cosiddetta rete ha rappresentato una novità rispetto alle precedenti forme di comunicazione di massa perché era qualcosa a cui tutti avevano libero accesso, senza censure. Era proprio una caratteristica che contraddistingueva i paesi non democratici come la Cina il fatto di porre limitazioni al libero accesso alla rete. Ora il sistema della censura dovrebbe essere applicato da tutti i paesi per impedire la diffusione di contenuti che risultano scomodi per le multinazionali del farmaco. A me pare che si tratti di nuovo di un’operazione goffa.… Leggi il resto »
Sotto pressione, apparentemente di inserzionisti allarmati per gli inserti pubblicitari sui video no-vax, Youtube rispolvera dalle ragnatele le sue “rigorose norme” che regolano i contenuti della sua policy. Non è poi così strana questa repentina presa di posizione censoria. Evidentemente Big Pharma ri-pagherà bene. « D’ora in avanti YouTube mostrerà anche una schermata che rimanda a una pagina Wikipedia sui vaccini dove il movimento ‘No-vax’ viene descritto come “una delle dieci più grandi minacce alla salute del 2019” secondo l’Organizzazione mondiale della sanità ». https://www.quotidiano.net/esteri/youtube-no-vax-1.4458796 Certo, non poteva mancare il riferimento al grido allarmante dell’OMS, concubina emerita di Sua Sanità.… Leggi il resto »
Caro Carlo, io penso che in questo caso come sempre si imporrà la legge della domanda e dell’offerta. La gente che cerca notizie sui vaccini in internet è sempre di più, anche perché le fonti ufficiali sono quelle che ti dicono che “i vaccini sono ASSOLUTAMENTE sicuri”. Si parlava dell’articolo sul bambino immunodepresso in cui si diceva che nella scuola in questione il 30% dei bambini non erano vaccinati. Tempo fa un quotidiano locale diceva che in una provincia del nord Italia, da un recentissima indagine a tappeto, risultava che circa la metà (la metà!) dei bambini e ragazzi fino… Leggi il resto »
Egr. Paride: “La gente che cerca notizie sui vaccini in internet è sempre di più” Su questo sito sono disponibili 6943 (seimilanovecentoquarantatre) storie di bimbi americani gravemente danneggiati da vaccini, nella forma di interviste ai genitori. http://www.vaxxed.com/stories-categorized-by-vaccine/ Ad es., la mamma del caso n. 6869 esordisce cosi all’inizio del filmato: “Mia figlia aveva 15 anni quando ha ricevuto il vaccino Tdap ed è quasi morta tre ore più tardi. Lei è letteralmente morta tra le mie braccia. Ed è stato necessario resuscitarla. Aveva attacchi epilettici da Gran Mal e aveva smesso di respirare mentre le tenevo la testa nelle mie… Leggi il resto »
Good idea, Aurelio!… Ne sarei entusiasta! Insomma, stai parlando forse di una specie di wiki, in cui ogni utente può apportare informazioni, correggere dati… Se è così, in questo caso si potrebbero includere anche “biografie” di scienziati e persone scomode bistrattate dalla neutrale Wikipedia internazionale, come Béchamp, Virchow, Wakefield, Moulden, ecc… Forse sto spingendo troppo sull’acceleratore… Pensa che del dr. Moulden non esiste la voce, nemmeno nella versione inglese. Comunque anche, solo il database dei casi di danneggiati da vaccini è geniale. Essendo io an-alfabetizzato in varie lingue, potrei dare una mano a tradurre, con l’aiuto di Google, dal francese,… Leggi il resto »

Egr. Carlo,
Andrew Moulden ha pagato con la vita la sua intelligenza, la sua preparazione, il suo coraggio e la sua rettitudine: un vero (e raro) eroe del mondo “moderno” post-bellico. Nonostante tutto ciò, molti “medici” indegni di tale titolo fanno finta di non conoscere i suoi insegnamenti. Guardi ad es. il caso (e le foto) di Charlie Gard.

Egr. Aurelio, già conoscendo un po’ la storia dai telegiornali di allora, deduco però, da quel che leggo su Wikipedia, che i genitori del piccolo non erano d’accordo sulle cure imposte dai medici all’ospedale di Great Ormond Street. Questi contattarono il neurologo Michio Hirano di New York “che stava lavorando a un trattamento sperimentale basato sulla supplementazione di nucleosidi su pazienti umani” affetti dalla sindrome da deplezione del DNA mitocondriale, la stessa che all’ospedale fu diagnosticata a Charlie. Insomma, per farla breve, cotanta affabile premura nutrita dal sistema sanitario verso il bimbo era dovuta al fatto che potesse poi essere… Leggi il resto »
Egr. Carlo, Mio errore … volevo dire Alfie Evans. Non Charlie Gard: ma sono ormai talmente tante le piccole vittime della MalaSanità Internazionale che è diventato facile sbagliarsi sui nomi. Per chi conosce l’opera del Dr. Andrew Moulden, vincitore di n. 26 Borse di Studio, la prime foto dell’articolo [i.e., il viso del bimbo prima e dopo la vaccinazione] raccontano tutta la storia – senza bisogno di ulteriori spiegazioni:- http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:https://vactruth.com/2018/05/02/alfie-evans-timeline/ Probabilmente è proprio a causa di tale cristallina chiarezza che il sito è stato censurato e deletato – ma i singoli articoli, purtroppo per i Vaccinatori ed i loro Compari,… Leggi il resto »
Egr. Aurelio, Non si finisce mai di restare basiti, impressionati, indignati di come un bambino sano e vivace possa essere da un momento all’altro rovinato, ridotto in fin di vita, fino alla morte, da un sistema sanitario criminale. « Il Liverpool Brain Infections Group, finanziato da società farmaceutiche come Novartis e Sanofi-Pasteur, avrebbe probabilmente esaminato le scansioni di Alfie ». Al colmo dell’assurdo… « Eppure, il giudice Hayden scrive, “Si accerta che tutti i medici sono giunti alla conclusione che Alfie soffre di una malattia neurodegenerativa. Nessuno sa cosa abbia scatenato o causato questa devastante erosione del suo cervello…” ».… Leggi il resto »

Egr. Aurelio,
Andrew Moulden non era un medico, eppure sosteneva di poter prevedere la SIDS vedendo solo delle foto dei bambini. Sarebbero questi i suoi insegnamenti?
Mi dispiace che il suo disturbo bipolare l’abbiano portato ad un tragico suicidio, ma questo non trasforma un ciarlatano complottista in un grande scienziato.

Di seguito una sua citazione che riguarda proprio la scienza:

“science can never replace common sense and your own powers of direct observation”

Egr. Marco, Mi duole comunicarLe che le Sue informazioni sono tutte errate – ammontando di fatto ad un insieme di vecchie mere calunnie di una persona deceduta. 1) Andrew Moulden era anche un medico, essendosi laureato in medicina presso la McMaster University in Hamilton, Canada. 2) Giammai egli ha sostenuto “di poter prevedere la SIDS vedendo solo delle foto dei bambini.” Andrew Moulden ha identificato diversi meccanismi di danneggiamento (ischemia et al.) del cervello e di alcuni nervi cranici da parte dei vaccini: essi spiegano la mostruosa incidenza dell’autismo nelle nazioni occidentali dove si vaccina di più ed i numerosi… Leggi il resto »
Egr. Aurelio, 1) Andrew Moulden non era un medico, nonostante la laurea non ha mai ottenuto la licenza per esercitare la professione. Probabilmente perché dopo nove anni non aveva concluso il terzo anno (su cinque) della specializzazione (all’età di 44 anni). 2) Sostenere che i vaccini provochino determinati danni e dimostrarlo sono due cose diverse. Il dott. Moulden non ha mai fatto ricerca sui vaccini e non ha mai pubblicato articoli scientifici in merito. Fare diagnosi di patologie complesse semplicemente guardando delle foto (e senza essere un medico) è una pratica da ciarlatani. 3) Evidentemente lei è più informato sullo… Leggi il resto »
Egr. Marco, La Sua feroce insistenza nel calunniare il Dr. Andrew Moulden – riguardo al quale ha dovuto ammettere che era laureato anche in medicina – è indice di quanto le sue scoperte abbiano dato e diano oggi fastidio. Personalmente, sarò contento se questo dibattito sarà stato utile ad aprire gli occhi anche solo a una manciata di persone. Al solito, la mafia vaccinica – che tiene sotto ferreo controllo anche cosa viene pubblicato sulle riviste “scientifiche” internazionali – non essendo in grado di confutare le scoperte di una grande mente, risibilmente cerca di demolire la persona. La cosa che… Leggi il resto »

Egr. Aurelio,
Moulden non era un medico, ma non è questo il punto.
Anche chi non è medico potrebbe avere un’idea illuminante, ma questa va verificata per capire se è valida o meno.

Lei parla di “inconfutabile scoperta”, ma le sue erano ipotesi mai dimostrate.

Dott. Montanari, lei parla del mancato confronto con quelli che definisce “viogliacchi”, ma da una persona che si dice pronta al confronto mi aspetterei risposte nel merito al posto di invettive nei confronti di chi non è d’accordo con le sue opinioni (che per lei sono “idioti”, “imbecilli” o “delinquenti”). Invece di mostrare le sue ragioni attraverso prove o ragionamenti si è limitato a citare il fatto che avere amicizie influenti le ha permesso di parlare in alcune sedi istituzionali. Concordo con lei che una cosa è vera o falsa indipendentemente che sia scritta sulla Treccani, in un gabinetto dell’autogrill… Leggi il resto »
Dott. Montanari, magari i politici che l’hanno invitata in determinate sedi non sono suoi amici, ma non penso che conoscerli sia così infamante. Non capisco perché ci tenga a sbandierare la propria esposizione mediatica come dimostrazione della propria autorevolezza. Una falsità rimane tale anche se detta da un premio Nobel, da un comico, da un sostenitore dei vaccini a tutti i costi, da un giornalista o da chiunque altro. Chiunque può sbagliare, ma una persona in buonafede messa di fronte all’evidenza ammette l’errore. Giusto per fare un esempio le ho fatto notare che è falso che YouTube abbia annunciato che… Leggi il resto »

Dott. Montanari, ha stravinto (o “vionto” se preferisce) lei invece.
Ho capito che direbbe qualunque cosa per sostenere la propria tesi, non potrei mai batterla.

Sono felice di non essere al suo livello.

Felici i felici. Però, porre in evidenza, forse un po’ troppo spesso, qualche refuso di battitura, non è che migliora di certo la sua posizione pre-fissata una volta per tutte… Bisogna ammettere che il pelo nell’uovo se lo va sempre a cercare lì dov’è. In mancanza d’altro, una qualsiasi altrui lacuna riscontrata va bene per il senso unico imposto al suo critico non-discorso. Non scorre niente: è tutta una mera stagnazione. Lei manca di profondità, di senso pospettico delle cose… La verità è che lei non saprebbe vedere altro, se non refusi che chiunque può vedere. Chi è dotato di… Leggi il resto »
Egr. Carlo, anche se ho fatto notare un errore di battitura lo ritengo irrilevante, come i refusi può capitare a chiunque. Mancherò di profondità, ma se questa porta a scrivere cose false nemmeno la voglio. Nel caso di Amazon, che riguarda il servizio Prime Video, una piattaforma di streaming è libera di scegliere i contenuti da proporre ai propri clienti, anche se questo può sbilanciarla verso una determinata posizione. Benché io abbia appena descritto questa pratica come normale, non ritengo che faccia onore all’azienda. ps: ovviamente chi lo desidera può acquistare dvd e libri contro i vaccini su Amazon, ma… Leggi il resto »
Sembra che lei non voglia cogliere nel segno, il senso della questione; non so se per partito preso, per pigrizia o per chissà cos’altro. Scrive in modo esplicito: « una piattaforma di streaming è libera di scegliere i contenuti da proporre ai propri clienti… » Ma scherziamo? La libertà di scelta, per chi è dedito al commercio, riguarda una mera e squallida faccenda di possibilità economiche. Nessuno in questo caso, né tantomeno Amazon o Youtube si tira la zappa sui piedi. Col cavolo che Amazon è libera di scegliere, vincolata com’è al suo profitto. Una spinterella da parte di Big… Leggi il resto »
Gent.le Carlo, non vedo perché un’azienda debba vendere qualunque cosa generi profitti senza effettuare delle scelte. L’economica si è un po’ evoluta negli ultimi anni e siamo passati al marketing 3.0 un decennio fa. Non vorrei dilungarmi troppo nella spiegazione di come le aziende non possono più limitarsi a pensare ai prodotti o ai meri bisogni dei clienti, ma devono avere un approccio più umanistico e globale. Premettendo che Amazon continua a vendere libri e film contrari ai vaccini (che il suo algoritmo restituisce in cima alle ricerche), mentre non fa profitti con i prodotti di “Big Pharma” (sicuramente non… Leggi il resto »

More solito, la finalità della azione di “Marco” è quella di inondare di vuoti interventi i “Commenti” per rendere la sezione medesima illeggibile e scoraggiarne la lettura da parte di un navigatore di passaggio sul sito del Dr. Montanari. Già conosciamo la tecnica.

Gentile Aurelio, il dott. Montanari, in una precedente occasione, ci ha messo un po’ di tempo a mettere a fuoco la situazione. Stavolta sarà più tempestivo?

Dott. Montanari, penso che la discussione con chi ha opinioni diverse, soprattutto se condita da una buona dose di umiltà, sia utile e stimolante e possa aiutare ad avvicinarsi al vero più ancora della discussione con chi la pensa allo stesso modo. Però il presupposto è che si dibatta con lo scopo di capire meglio e non per polemizzare e per distruggere l’avversario. In questo secondo caso è solo tempo perso. Io non sono un professionista della materia vaccini come lei, tuttavia mi è capitato e mi capita di discutere spesso dell’argomento. E’ solo la mia esperienza e non fa… Leggi il resto »

Gentile Aurelio,
far notare un’inesattezza riportata nell’articolo è così grave?

Da idiota matricolato quale io sono, mi sono fatto l’idea, scartando l’imbeccilità a noi tutti congeniale, che lei, non è né un vigliacco, né un delinquente, ed è certamente più degno di stima di tanti altri, se non altro per il coraggio che ha nel portare avanti le sue “poche ma confuse idee”; coraggio che i furbetti come Burioni e Lopalco si guarderebbero bene dall’avere. Altre idee popolano la loro testa, certamente meno confuse, ma più aderenti al loro particulare e a soddisfare le esigenze di Big Pharma, ma… Come volevasi dimostrare, lei vuole solo avere delle risposte senza porsi… Leggi il resto »
Che la scienza (medica) non possa sostituirsi al buon senso e alle potenzialità dell’osservazione diretta, sono perfettamente d’accordo. E questo senza che me lo dica Moulden o chicchesia. Noi non possiamo essere considerati dei meri oggetti da analizzare e manipolare, ma anche soggetti. E come tali, sperimentandolo di persona, ho capito tante fasullità della scienza medica allopatica, proprio allorché ho imparato ad evitarla come la peste e cercando a tutti i costi di risolvermela da solo, per quanto possibile. Ha funzionato alla grande. Senza girarci intorno, faccio un esempio. In medicina a quanto pare i dottori sono portati sempre a… Leggi il resto »
Gentile Carlo, sono contento che il suo lipoma sia andato in remissione senza bisogno di interventi. Però comprenderà che difficilmente un medico prescriverebbe un digiuno prolungato con tutti i rischi che ne derivano invece di una semplice asportazione chirurgica il cui principale effetto indesiderato è una cicatrice. L’osservazione diretta e la scienza non sono affatto in contrapposizione, la scienza è osservazione e verifica. Giusto per farle un esempio se lei vedesse due oggetti posti ad una distanza differente e dovesse determinare qual è il più grande potrebbe ricadere in errore con la sola osservazione diretta, la scienza impone di effettuare… Leggi il resto »
Non il MIO lipoma. TUTTI i lipomi di chicchessia vanno via, poiché durante il digiuno il corpo entra in autolisi e quindi vengono consumati i tessuti in ordine inverso alla loro importanza. Quindi grassi, tumori benigni (come i lipomi) cisti… Il corpo ha una sua intelligenza e quindi tenta di preservare gli organi importanti eliminando ciò che è superfluo e non necessario. Questa è una legge di natura, scoperta circa due secoli fa da un certo francese, Chossat. I digiuno è molto comune in natura. Gli animali quando stanno male digiunano, così gli animali che vanno in letargo… L’uomo anche… Leggi il resto »

Egr. Carlo,
lei ritiene che il digiuno non abbia alcun effetto negativo, ma la debilitazione e il catabolismo muscolare sicuramente non sono effetti positivi.
Il suo caso è aneddotico, ma è comunque interessante, purtroppo la scienza ha studiato troppo poco gli effetti positivi del digiuno anche se ci sono indizi importanti.

La carenza di ricerche in merito può essere dovuta ad un mix di pregiudizi e di interessi economici (da cui la scienza purtroppo è inquinata) come dice lei.

Risp.a Marco
L ho praticato anche io il digiuno, cosa intende per negativo? a me è successo i primi giorni di avere delle crisi e questo la dice lunga sl livello di intossicazione dei nostri corpi, io pratico yoga, in india è normalissimo per i maestri yogi, fare queste pratiche che sanno danno benefici e disintossicano l’organismo, è normale in natura … ma noi ci siamo separati da essa è questo il nostro problema….

Gent.le Laura,
ho citato debilitazione e catabolismo muscolare tra gli effetti indesiderati, questo non toglie che il digiuno abbia diversi effetti benefici dimostrati.

Volendo potrei citare alcuni casi di persone morte nel corso di un digiuno, ma non vuol dire che questo sia stato la causa del decesso.
Questo solo per dire che esistono le coincidenze e l’osservazione di episodi isolati può indurre in errore.

Riconosco che il digiuno (fatto nel modo giusto) sia molto meno pericoloso di quello che si crede.

Marco, la prego, cerca, almeno un pochettino, di intendere e di volere capire le cose. Io non c’entro niente… Non mi risponda, però… Il digiuno non l’ho inventato io e non è nemmeno aneddotica. Sarò anche ignorante in materia, ma il digiuno non è un mia opinione. Si informi, si disinformi, per il suo bene… Consulti un manuale di biochimica, faccia qualcosa, si muova, si commuova… Io che posso fare?… le posso consigliare un link a caso, che descrive in maniera abbastanza semplice ciò che è scritto nei testi di biochimica: https://idmprogram.com/fasting-physiology-part-ii/ Traduco l’inizio con l’aiuto di Google, tanto per… Leggi il resto »

Carlo,
evidentemente prima mi sono espresso male.
Riconosco che il digiuno possa avere effetti positivi sull’organismo umano.
La ringrazio per gli approfondimenti.

Prima ho scritto che il digiuno può avere alcuni effetti negativi, questo non significa che io abbia dei paraocchi che mi impediscono di vedere quelli positivi.

È chiaro che il digiuno possa avere anche effetti negativi, ma questi sono dovuti a ignoranza o a situazioni estreme o sfavorevoli. Il digiuno non è una panacea o un rimedio per tutti i mali; non è nemmeno una “cura”, come non lo è il respirare. Giusto per chiarire un po’ meglio, in sintesi, altri aspetti importanti diciamo che… Gli effetti benefici del digiuno sono indiscutibili e per una persona sana, normale, informata ed esperta, il digiuno di per sé non comporta rischi. I digiuni medi e lunghi e/o terapeutici andrebbero fatti sotto sorveglianza medica. In alcuni casi è sconsigliato,… Leggi il resto »

L’assurdità di considerare l’osservazione diretta in contraddizione con la scienza se non esempio manifesto di spregevole ciarlataneria è ben resa da una famosa indagine degli scolastici sulla natura delle cose. Nel secolo tredicesimo all’università di Parigi tentarono di stabilire se congela l’olio esposto al freddo di una notte d’inverno consultando le opere di Aristotele anziché osservando come l’olio reagisse in quelle condizioni.

La scienza per l’appunto è la verifica dei fatti, quindi l’osservazione ne fa parte.

Andrew Moulden sosteneva di avere il potere (magico) di prevedere la SIDS guardando delle foto, non ha mai dimostrato di essere in grado di farlo veramente, eppure faceva “consulenze” ai genitori spaventati.

Lei è libero di credere che questo personaggio avesse poteri soprannaturali, ma io mi ritengo libero di considerarlo un ciarlatano.

ps: non mi chieda di dimostrare che Moulden avesse torto, era lui a dover dimostrare di avere ragione (non l’ha fatto). Altrimenti io le chiederò di dimostrare che non ho un elefante invisibile dentro il mio garage.

Moulden fece una scoperta epocale e cioè che tutti i vaccini procuranno danni in quanto modificano l’elettrostatica della fisiologia umana, provocando nel flusso sanguigno coagulazione e flocculazione e quindi perturbazione del suo flusso laminare. Nei capillari terminali si hanno dunque dei restringimenti che impediscono al sangue di portare ossigeno ai tessuti, provocando in questo modo anossia, ischemia e ictus. I danni che provocano i vaccini sono cumulativi; quindi, ogni vaccinazione arrecca danni che si sommano a quelli pre-esistenti dovuti alle precedenti vaccinazioni; a secondo delle aree colpite si produranno diversi disturbi e malattie specifiche, ecc. ecc. Questo, grosso modo, in… Leggi il resto »
Attenzione, Marco, a dare del “ciarlatano” con tanta facilità, lo dico in senso generale. Ciarlatano è ancora considerato tale da gran parte della cosiddetta “comunità scientifica” (chi è? dove ha sede? chi la rappresenta?) persino il prof. Luigi Di Bella. Questo solo per rimarcare che bisognerebbe sempre valutare chi giudica chi se ne ha le effettive conoscenze e capacità. Quanto alla preparazione che dovrebbe avere un medico… “Facevo contemporaneamente gli esami di medicina, di chimica e di farmacia. Dovevo fare sempre baruffa con la segretaria perchè non mi volevano ammettere agli esami delle altre facoltà, ma alla fine superavamo sempre… Leggi il resto »
Egr. Dantes, per quanto possa essere stato ammirevole a livello personale e professionale il prof. Di Bella, purtroppo il metodo da lui ideato non si è dimostrato efficace. Stando alle cartelle cliniche del professore e alle sperimentazioni fallite non c’è motivo di credere che il metodo funzioni. Questo non impedisce al suo erede di prescrivere la cura e farla prescrivere a medici da lui autorizzati (con il conseguente acquisto da farmacie sempre selezionate dal dott. Luigi Di Bella). Perché le normali procedure che prevedono che si verifichi se una terapia sia o meno sicura ed efficace prima di renderla disponibile… Leggi il resto »

Mentre la chemioterapia, che gli “oncologi” – pena il licenziamento dall’ospedale – prescrivono persino agli anziani malati di tumore al pancreas, quella non è per niente una truffa, no no:
http://www.dibellainsieme.org/discussione.do?idDiscussione=42638

Dott. Montanari,
mi complimento con lei per questa dose di insulti e complottismo.

Anche se non considerassimo le sperimentazioni “ufficiali” del Metodo Di Bella (ritenendole fasulle) rimane il fatto che non c’è alcuna prova della sua efficacia.

Altro che legge della domanda e dell’offerta. Se continua di questo passo, la legge di mercato farà imporre la legge marziale. Nel 2005 sembra già che vi stessero alacremente lavorando sull’obbligatorietà vaccinale tenuta in piedi dalla legge marziale, allorquando con la presidenza di G.W. Bush.J. si stava per varare il Pandemic Preparedness and Response Act. A rimediare al mancato varo di questa legge ci ha pensato comunque il John Warner Defense Authorization Act del 2007 che, in caso di emergenze epidemiche, vere o presunte, stabilisce che la gestione passa in mano ai militari. Alcuni anni addietro, alla domanda “se sia… Leggi il resto »

Chiara campagna pro-vaccini studiata ben benino con ingente spiegamento di mezzi e che vede coinvolti:
– allarmisti: https://www.ilpost.it/2019/02/25/epidemia-morbillo-giappone/
– pagliacci fascisti: https://www.ilmessaggero.it/roma/news/vaccini_alunni_no_vax_scuola_lazio-4322235.html
– scrittori di storie fantasy: https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/bimbo-meningite-1.4457010
– genitori in cerca di notorietà e pseudo girnalisti di regime: https://www.nextquotidiano.it/bimbo-leucemia-no-vax-notizie/
– inventori di fiabe: https://www.tuobenessere.it/figli-di-genitori-no-vax-si-ribellano-vogliono-vaccino/

Gent. Gian Pilz, c’è anche questo:
https://www.ilgazzettino.it/nordest/treviso/influenza_vaccino_virus_muta-4323286.html
La storia si ripete. Esattamente un anno fa: https://www.lanazione.it/cronaca/influenza-2018-1.3664601
Non lo trova buffo? A me la cosa fa venire in mente le previsioni dei maghi a capodanno che poi non si avverano mai.

Gent. Paride, a me fa invece venire in mente dubbi sulla reale competenza di certi personaggi e s rafforza la mia convinzione sul fatto che la presunzione umana abbia raggiunto livelli elevatissimi e molto pericolosi per i disastri a cui porterà.

Penso che sia assai ingiusto tacciare Alessio D’Amato, ex consigliere regionale dei Comunisti Italiani, addirittura di fascismo.
Mi sembra che al contrario egli abbia sempre dimostrato nella sua carriera una specchiata coerenza e nobili ideali degni di un vero difensore del popolo:-

https://www.osservatoreitalia.eu/regione-lazio-lex-consigliere-dei-comunisti-italiani-alessio-damato-imputato-per-truffa-ai-danni-della-regione/

https://www.progettoitalianews.net/news/le-intercettazioni-che-imbarazzano-zingaretti-le-pressioni-in-regione-lazio-del-ginecologo-dei-vip-per-ottenere-unautorizzazione-sanitaria/

Questa poi:
https://www.huffingtonpost.it/2019/02/26/non-siamo-genitori-no-vax-nessuno-vuole-impedire-il-ritorno-di-matteo-guarito-dalla-leucemia-in-classe_a_23678041/

“La mamma di Matteo un po’ di tempo fa ha chiesto in chat a tutti i genitori di poter visionare i libretti vaccinali dei bambini. Io e molti altri ci siamo rifiutati ma non per farle un torto o per diffondere la convinzione sbagliata che ci fossero genitori no vax ma perché si tratta di dati sensibili, coperti dalla privacy, che non sono tenuta a divulgare.”

Oltre a rifiutare, l’avrei pure insultata…..

Egr. Gian Pilz: Siamo di fronte ad una improbabile, ingiustificata ma dettagliata e ripetuta esposizione mediatica di eventi assai privati in un microcosmo chiuso quale può essere una famiglia o una chat dei genitori degli alunni di una classe. Tale combinazione solitamente indica una accurata regia esterna della modalità di filtraggio delle notizie – da parte di qualcuno che vuole trarre vantaggio strategico dal “caso clinico”. La finalità della psy-op naturalmente è, in tre parole, “Shaming Vaccine Refusal” [https://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/1073110517750597?journalCode=lmec]. Che sarebbe poi quanto tentato con scarso successo da vari esperti di somaraggine. Anzi, a ben guardare i risultati elettorali del… Leggi il resto »
Gent. Gian Pilz, l’articolo da lei allegato secondo me è davvero molto interessante. Esso conferma secondo me la mia tesi e cioè che il vero ostacolo contro cui si scontra la coercizione vaccinale sono non tanto i cosiddetti “no vax”, cioè coloro che rifiutano totalmente le vaccinazioni, quanto piuttosto le moltissime persone che, pur vaccinando i figli, non accettano di sentirsi la pistola puntata alla tempia. Qui siamo di fronte a una madre che, dopo una prima vaccinazione, ha visto il figlio andare incontro a una reazione avversa, forse non gravissima ma certamente poco tranquillizzante. Questi casi sono tutt’altro che… Leggi il resto »
Leggo dalla pagina linkata che la proposta avanzata dall’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, in base a quanto riportato dalla giornalista, salvaguarda “sempre il principio di autodeterminazione ma stabilendo delle pene certe e univoche per chi decide di contravvenire alle norme”; vale a dire che le relative sanzioni comprenderanno “l’espulsione o la non ammissione a scuola, fino al compimento della terza media”. Tanto per disobbligare e incentivare il principio di autodeterminazione. Come riportato nell’articolo del link di cui sopra, fornito da Aurelio, il nostro assessore regionale alla Sanità sarebbe da identificarsi con tale Alessio D’Amato « rinviato a giudizio per… Leggi il resto »

Se volete vedere david icke ne parla …. video interessante
https://youtu.be/ltCXYqmIK2w

Caro Dr. Montanari, una risposta a questo suo articolo l’ha data un certo Udo Ulfkotte un famoso giornalista tedesco che ha lavorato per molti anni per il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung…è un intervista fatta dopo l’uscita del suo libro e poco prima di morire due anni fa….confessa cose che diverse persone hanno magari anche immaginato, ma la sua confessione è veramente illuminante…ovviamente questa è solo una tessera di un mosaico molto più ampio e inquietante (direi anche molto disgustoso e raccapricciante per tante altre cose che qui non sono dette)……o, per usare una figura cara a certe confraternite coinvolte, le… Leggi il resto »
Silogismo o legge universale, siamo certi però che, … 1. tutti gli uomini sono mortali 2. Udo Ulfkotte è un uomo. Conclusione: anche Udo Ulfkotte subirà prima o poi la morte. Ma non sarà forse che qualche impiccione abbia pensato di anticiparne la data?… Non conosco la storia di tale giornalista, ma sorge comunque una domanda: se la macchina del fango non è riuscita a seppellirlo da vivo, forse qualcuno ha pensato bene a seppellirlo da morto? Queste sono solo mie illazioni, ovviamente, sebbene condivise da tanti altri, e non supportate da prove. Ulfkotte era cardiopatico; e che sia morto… Leggi il resto »
Dott. Montanari, i video in questione sono ancora presenti su Youtube. Il fatto che chi li ha caricati non possa ottenere introiti attivando la presenza di annunci pubblicitari è da considerarsi una censura secondo lei? YouTube ha delle policy sia sui contenuti (generalmente sono vietati quelli illegali) sia su quali di questi è permesso attivare gli annunci pubblicitari, il video in questione non rispetta le seconde, ma per la libertà di espressione non è stato in alcun modo censurato il video. L’autore ha inserito anche link a gadget in vendita e una raccolta fondi da $ 100.000 per continuare a… Leggi il resto »

Mi sembra che il suo equilibrato discorso chiarificatore non faccia una piega, ma trascura però il fatto che questa policy c’è sempre stata. Perché viene rispolverata proprio adesso? perché gli inserzionisti se ne accorgono proprio ora?
Che ci sia dissidio fra pro- e no-vax è un dato di fatto. Che vi siano enormi interessi in gioco su questo è ormai accertato.
Money makes the world go round.
Pressioncine, ricatti, sovvenzioni… io ce li vedo eccome!
Beato lei che si accontenta del conventionally correct.
Bisogna imparare anche un po’ a leggere fra le righe…

Stanno finendo gli argomenti, ora provano con la censura ricorrendo ai più reconditi cavilli. Non credo che fosse possibile raggiungere tali bassezze (e qui mi riferisco alla strumentalizzazione dei bambini immunodepressi). Ma mai porre limiti. Collegandomi al discorso immunodepressi-scuole classi-contagi, trovo quanto meno curioso il fatto che si voglia ricorrere alla vaccinazione di massa, ma non si fa niente per: – garantire una adeguata temperatura nelle classi (di solito fa molto caldo, e ciò, mi insegnano, non è proprio un toccasana per la salute) – garantire un adeguato e costante ricambio d’aria – ridurre il numero di bambini per classe… Leggi il resto »
Io direi anche di garantire soprattutto un’alimentazione sana. Repetita iuvant. Béchamp diceva che non sono i microbi la causa delle malattia, ma le condizioni in cui viene a trovarsi l’organismo. Il contagio è una condizione costante, dato che i microbi sono dappertutto. Pensiamo al microbiota umano. Lo stesso microbo, virus o batterio, che troviamo nell’influenza, lo si trova dovunque. Tutti siamo già contagiati (a contatto), ma non per questo tutti prendiamo l’influenza, il morbillo, la meningite, polio, ecc. Succede che, se si mette il corpo in condizioni stressanti, si pratica un’alimentazione scorretta e uno stile di vita non naturale, aumenta… Leggi il resto »

Scusami Carlo, ok per i vaccini vivi attenuati, ma mi sono persa come si possa diventare contagiosi dopo il vaccino contro la pertosse che è inattivato. Lo fanno perfino in gravidanza! sarebbe peggio di quello che già è!!

Se il vaccino pertossico attenuato o inattivato o promulgato lo fanno le donne in gravidanza, speriamo allora che tutto vada per il meglio… Non sono dottore, perciò lo sconsiglio vivamente, per il bene della puerpera e per il nascituro/a/e/i/ecc. Naturalmente, non essendo un microbiologo, virologo o batteriologo, ma il classico (semi)uomo* della strada che si è fatta una sua opinione sui vaccini, sul microbiota, ecc., posso solo esprimere la mia opinione. Che già è qualcosa, di questi tempi obbligatoriamente burionici e vaccinali, altrimenti detti di invadenza… pardon, evidenza scientifica. Dubito che si facciano le analisi pre-vaccinali per stabilire se non… Leggi il resto »

Certo.
La mia intenzione era solo quella di sottolineare come non si presti più attenzione a normalissime regole di buon senso che non richiedono alcuna laurea. Società piena di contraddizioni.

Off topic
L’ho appena letto:
http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/salute_bambini/la_crescita/2019/02/26/un-figlio-fa-ridurre-sonno-genitori-fino-ai-suoi-6-anni_15625e3f-1589-4590-bbbd-d7ef4c418eb4.html

Ma davvero c’era bisogno di una ricerca per arrivare a questa conclusione????????

La ricerca dell’ovvio dà sempre ottimi risultati, difficili da smentire.

La policy c’è sempre stata, ma non tutti i video che non la rispettano vengono individuate automaticamente dall’algoritmo di Youtube (i miliardi di video presenti non possono essere controllati uno ad uno), per cui in alcuni casi l’azienda agisce su segnalazione. I video in questione non hanno subito censure, sono ancora presenti, non possono monetizzare attraverso la pubblicità, ma l’autore è libero di continuare a fare soldi vendendo gadget e facendo raccolte fondi. Non vedo perché confondere la libertà di pensiero con il business. L’autore è libero di continuare a caricare altri video contro i vaccini come ha fatto finora.… Leggi il resto »

Se il Ministero della Salute paga, i soldi li prende sempre e comunque dalle tasche dei contibuenti, mica da Big Pharma.

Forse si potrebbe fare una Proposta di Legge Popolare per imporre che tutti questi risarcimenti siano ricavati da trattenute sugli stipendi (con un massimale del 90% del mensile) dei dirigenti del Ministero della Sanità, che prendono 20000 Euro/mese alla nostra salute.

Probabilmente il TAR non lo aboliranno, ma di questo passo si arriverà presto alla re-introduzione di simpatici Kommissars in stile Bolscevico – come previsto con grande lucidita da Vladimir Bukovsky in tempi non sospetti. Io vedo nei cd. “Garanti” e nelle cd. “Autorità” il germoglio pronto a far rifiorire questo nobile concetto ed efficace pratica. Negli anni d’oro dell’URSS, se le Guardie della Rivoluzione durante l’improvvisa perquisizione trovavano nella libreria di casa ad es. «I Protocolli degli Anziani di Sion» oppure «Das Buch vom Kahal» di Jacob Brafmann, il Comandante della Missione ordinava l’immediata fucilazione sul posto del capofamiglia in… Leggi il resto »

Ci riprova con il vaccino antinfluenzale?
https://www.corriereadriatico.it/attualita/i_medici_diagnosticano_influenza_bimbo_di_8_anni_muore_poche_ore_dopo-4331081.html

Mi stupisce la considerazione finale del “giornalista”, per non parlare di come l’articolo è stato scritto (cos’hanno dimostrato le analisi?)

Ma si copiano gli articoli?

https://www.leggo.it/esteri/news/i_medici_diagnosticano_influenza_bimbo_di_8_anni_muore_poche_ore_dopo-4330897.html

Vorrei farvi notare questo video che non parla di vaccini; in questo caso si parla di come lo sterminio degli ebrei se ne parlasse decenni prima nei principali giornali, il metodo è sempre lo stesso .. non sono cose inventato ma documentate dallo studioso Biglino ….
https://youtu.be/vD_Q0EF6s2k

Dal libro “ospiti sgraditi” di anne givaudan “In tutti questi anni di investigazione sui piani sottili abbiamo assistito a scene che sono avvenute in certi laboratori, in Alaska dove confluiscono le più folli scoperte e ingenti somme di denaro riservate ai ricercatori meglio pagati del mondo che operano per committenti senza nome e per nessun governo ufficiale” …. spiegazione della sua guida ” se ho tenuto a farvi conoscere è perché testimonia il concreto insediamento di certe ricerche scientifiche che da decenni vengono condotte dalle potenze del non amore… esse fanno parte di una vasta catena di laboratori disseminati su… Leggi il resto »

Scrivo qui, non sapendo bene dove accodarmi.
https://notizie.tiscali.it/salute/articoli/Uso-regolare-di-aspirina-previene-e-combatte-cancro/

A me solitamente l’aspirina distrugge lo stomaco.

Non so più a cosa credere.

Interessante invece che sia posta molta più cautela in questa notizia:
https://focustech.it/2019/03/03/antibiotici-malattia-mentale-studio-234570

Se a lei, Gian Pilz, l’aspirina “solitamente distrugge lo stomaco”, fidatevi dello stomaco allora! Se duole, non mente. Come dice il saggio “c’è più saggezza nel tuo corpo che nella tua migliore sapienza”; figuriamoci nella dottrina altrui, per quanto esperto sia. Secondo me l’aspirina non combatte niente o quasi, nonostante abbia proprietà antiflogistiche, poiché ciò che è veramente importante è lo stile di vita e la dieta alimentare. Per es. non si può fare bagordi e poi sperare che un aspirina ti faccia passare tutto. Non dimentichiamo che lo stesso nome antibiotico, nell’etimo, indica qualcosa che è contrario alla vita,… Leggi il resto »

Il piano d’azione censorio ovviamente non si ferma a youtube: ora tocca ad Amazon.

https://www.ageofautism.com/2019/03/censorship-is-here-vaxxed-removed-from-amazon-prime-streaming-ranked-1-in-category.html

Mi si perdoni l’ignoranza da asino ragliante, ma mi pare tanto una presa per il c……per i fondelli:
Sky Tg24 : Biella, autopsia su bimbo 5 mesi scagiona vaccini: morto per polmonite.
https://tg24.sky.it/torino/2019/03/05/biella-bimbo-5-mesi-morto-autopsia.html

Egr. Gian Pilz:
La lettura dell’articolo sugli eventi di Biella conferma e rafforza la mia impressione che in Italia, per fare un po’ di pulizia, se non proprio Pol-Pot sarà necessario avere un Generale Duterte al comando.

Il problema e la sua gravità sono correttamente inquadrati da M. Blondet:
https://www.maurizioblondet.it/i-loro-rivoluzionari-di-professione-che-paghiamo-noi/

Questi pronunciamenti, palesemente assurdi, sono intenzionali.

Egr. Gian Pilz, è (altro che pare) una presa poderosa per i fondelli… una vera beffa per i poveri genitori. È agghiacciante! Un’altra triste vicenda dovuta all’obbligatorietà dei vaccini sicuri e inopinabili della premiata ditta Burioni & Lopalco s.r.l. (responsabilità più che limitata, inesistente). « L’esame autoptico è stato eseguito da Chen Yao, medico legale di Pavia, e da un epidemiologo di fama, Pietro Luigi Lopalco, dell’università di Pisa. Morte dovuta a polmonite asintomatica […] « Il fatto che il giorno prima della morte il bimbo fosse stato sottoposto al quarto richiamo del vaccino aveva indotto i genitori a presentare… Leggi il resto »

Mi sa che avevo ragione, la notorietà sta arrivando, e da mamma si è magicamente trasformata in esperta di sanità, vita africana, sociologia, ecc…
https://www.ilmessaggero.it/pay/edicola/vaccini_matteo_mamma_scuola_salvini-4344190.html

Io veramente mi sarei aspettato che questa ansiosa mamma chiedesse fermamente che nessuno, nella Italica Repubblica – isole e Sud-Tirolo inclusi – potesse giammai mettere piede a scuola fino ai 19 anni (ma se ci fosse qualche ripetente?) se non integralmente vaccinato. In questo modo tutti i bambini immunodepressi potrebbero completare in modo sicuro il ciclo scolastico in Italia e poi magari andare a seguire i corsi universitari in un Paese nel quale il tasso di vaccinazione sia il 100%. Invece, per pura coincidenza proprio come nella proposta di Legge Regionale del piddino Zingaretti, la signora chiede di “mettere l’obbligo… Leggi il resto »

Meno male che di mamma ce n’è una sola, ma credo che per il piccolo Matteo basti e avanzi.

A parte ciò, non capisco perché tutta questo interesse da parte della giornalista e del giornale a dare spazio (un intero articolo) alle idee deliranti di una madre ignorante e vaccinomane, sempre che la giornalista non lo sia altrettanto.

Mi correggo: di mamme vaccinomani come quella di cui sopra, purtroppo, credo ce ne siano tante.

“Lettera di una Mamma immunodepressa al Presidente della Regione Toscana contro la strumentalizzazione degli immunodepressi per giustificare l’obbligo vaccinale”
https://informaresenzacensure.blogspot.com/2019/03/lettera-di-una-mamma-immunodepressa-al.html

Che tristezza!

Niente da fare la stampa di regime ha perso ogni freno inibitore, siamo alle soap:
https://www.corriere.it/esteri/19_marzo_08/morbillo-fa-quasi-mille-morti-madagascar-il-vaccino-lusso-975a1f14-4181-11e9-883c-bdbf2f5b2942.shtml

E il ribrezzo, già imponente, aumenta legggendo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/03/07/news/bugiardino_cassazione_big_pharma-220960975/

Non c’è limite allo schifo

Le solite notizie di regime con un mix di informazioni pseudo-scientifiche intervallate da soap opera strappalacrime. Il Madagascar è lontano. È povero. Se è vero il dato riportato, più di 1000 morti per il morbillo sono tanti. Ovviamente, la prima idea che viene in mente, per renderla pubblica, è che la mancanza del vaccino ha causato questa moria di persone. Non so come siano le condizioni igienico-sanitarie in Madagascar. Comunque il Madagascar è lontano. È povero. Si presume che le condizioni igieniche siano poco favorevoli alla salute, almeno in molte zone del Paese. Che sia questa un possibile causa o… Leggi il resto »