Blog

Il Pianeta Impolverato

Di 29 Luglio 2014 7 commenti

 

È uscito il mio nuovo libro divulgativo Il Pianeta Impolverato edito da Arianna Editrice.

Si tratta del seguito logico de Il Girone delle Polveri Sottili e stavolta contiene anche parecchie fotografie di microscopia elettronica dei campioni che esaminiamo. Le fotografie sono state ovviamente eseguite dal laboratorio Nanodiagnostics che dirigo e sono opera di mia moglie, la dottoressa Antonietta Gatti, o del dottor Federico Capitani o del dottor Andrea Gambarelli.

Chi desidera leggere il libro può ordinarlo presso qualunque libreria oppure (con lo sconto) a http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-pianeta-impolverato-libro.php. A quel sito si trova pure una breve presentazione insieme con un paio di capitoli.

Giusto un avvertimento: la mascherina che compare in copertina serve a poco o, meglio, di fatto a nulla, per proteggersi dalle nanopolveri.

Lascia una recensione

7 Commenti on "Il Pianeta Impolverato"

  Subscribe  
Notificami

Grazie
Preso al volo, non vedo l’ora che arrivi. Ormai è una malattia: più ne so e più ne voglio sapere. Grazie

RISPOSTA

Non sum dignus.

Mia personale recensioneLetto a grande velocita’, ben scritto ed esauriente come testo divulgativo. Se devo esporre una critica l’unica cosa che mi sento di puntualizzare e’ la “densita’” dei contenuti.Se ho ben inteso le intenzioni dell’autore erano quelle di scrivere e “condensare” una materia complessa quale quella delle nanopatologie legate alle polveri in un numero di pagine non enorme. Questo ha giocoforza obbligato chi scriveva a “incastrare” concetti complessi in poche proposizioni, le quali dovevano essere rilette piu’ volte, almeno a mio avviso, per essere ben comprese. Da qui discende il concetto di densita’ dei contenuti.In realta’ non e’ nemmeno… Leggi il resto »
Il girone delle polveri ? Già lettoIl girone delle polveri sottili l’ho già letto e infatti riconosco lo stile della scrittura nel pianeta impolverato (una ovvietà: l’autore è lo stesso). Nell’ultimo testo ho trovato degli aggiornamenti rispetto ad alcune question solamente accennate nel primo libro, come ad esempio l’eliminazione dei nano-intrusi dall’organismo. La spiegazione riguardante i chelanti mi ha lasciato un po’ deluso, nel senso che avrei sperato di trovare una soluzione definitiva alla problematica, ma in effetti mi sono accorto che la ricerca in questo campo è enorme e le cose da esplorare sono di una vastità immane. Mi… Leggi il resto »

Appena finito
Ho appena finito di leggerlo e desidero ringraziarla, non solo per gli importanti contenuti, basilari per la salute di tutti noi, ma soprattutto per la sua onestà sia intellettuale che scientifica, qualità, al giorno d’oggi, assolutamente rare e preziose.

RISPOSTA

E’ bello sapere che ogni tanto qualcuno apprezza il mio lavoro. Grazie.

NanopathologySto leggendo, molto lentamente, Nanopathology. Quello che mi sento di dire è che si tratta di un “tomo” interdisciplinare: fisica (non solo classica), biologia, chimica, medicina. Le mie basi culturali non mi consentono di comprendere appieno tutto, nonstante provenga da una (spero) solida mentalità scientifica. Non solo, i continui rimandi a lavori altrui non fanno altro che far emergere la complessità della materia. Dunque i miei complimenti per quanto da voi portato avanti in questi anni, quello che studiate è veramente interessante ed avvincente. Concludo, prima di augurarvi un buon anno con una domanda. Nel libro “Il pianeta impolverato” si… Leggi il resto »
Non leggetelo se…Se volete verità aggiustate, tranquillizzanti e ansiolitiche su come stanno le cose a proposito di inceneritori, cementifici e centrali a biomasse, allora NON leggete questo libro; accontentatevi dei vari “luminari” che la televisione e i mass media ci mettono davanti per ridurre la nostra ansia e indurci a fidarci di quello che ci raccontano e che fanno la maggior parte dei politici nazionali e locali.Se invece volete davvero capirci qualcosa e vedere le cose per quello che sono, non potete fare a meno di leggere questo libro, che in realtà parla di molti più argomenti di quelli a… Leggi il resto »
PENTOLE E DENTIEREPeccato per i non-lettori! Il libro ha la capacità di tenerti attaccato alle pagine come un giallo. In fondo è proprio una specie di giallo: c’è il morto, c’è l’assassino da scoprire e c’è il movente, che poi (questo lo voglio svelare) è sempre quello, cioè il denaro. Poi ci sono tante informazioni molto curiose e inaspettate su cose della nostra vita quotidiana (vaccini, pentole antiaderenti, deodoranti, tessuti idrorepellenti e antiodore, cioccolatini, mortadella, hamburger, dentiere, cibi biologici, etc.) che sono davvero di grande interesse. Sapere qualcosa in più su questi argomenti è davvero utile per fare delle scelte… Leggi il resto »