Blog

Grazie: non ce n’era bisogno

Di 11 ottobre 2018 8 commenti

È fin troppo ovvio, almeno in una democrazia intesa per ciò che è veramente, che, vivendo in grandi comunità come è il caso dell’Homo sapiens moderno, si deleghi un ristretto numero di membri del consorzio a condurne le sorti. Per questo si stringe quello che si chiama “contratto sociale.”

Secondo questo accordo, i cittadini restano padroni dello stato e a loro i conduttori, sempre pro tempore e sempre con l’intesa che possono essere messi alla porta, devono rendere ragione del loro operato. Questo esattamente come da etimologia della parola minister che in latino significa nient’altro che servitore.

Così stando le cose, i cittadini, quelli che in Italia sono i protagonisti dell’articolo 1 della Costituzione (“La sovranità appartiene al popolo…”), hanno il diritto garantito di usare i loro servi i quali svolgono del tutto volontariamente quell’attività. Di usare e non di essere usati: verbo attivo e non passivo.

In base a questo principio su cui si fonda la democrazia, un cittadino si rivolge all’ASL (Azienda Sanitaria Locale) delle cui spese è partecipe come ogni contribuente chiedendo lumi a proposito degli effetti dell’alluminio, metallo abbondantemente contenuto quale adiuvante nei vaccini oggi somministrati per obbligo. Al proposito il cittadino cita i risultati pubblicati dal massimo esperto mondiale sull’argomento, vale a dire il biologo britannico Chris Exley che ha analizzato oltre un centinaio di cervelli umani affetti da autismo risultati essere intossicati da quell’elemento.

Coerenti con gli usi e costumi italici, l’ASL scarica la questione al Ministero della salute il quale, a sua volta, se ne libera passandola all’ISS (Istituto Superiore di Sanità). E da qui arriva la risposta, una risposta che merita una lettura: https://drive.google.com/file/d/1bm2dgkOedznauOwIEpaLfdVEyFgs2SIv/view

Facendo di mestiere lo scienziato, piccolo o grande non importa, non posso non restare almeno perplesso e, lo ammetto, sgomento al cospetto di tanta palese impreparazione e di tanta arrogante presunzione.

Comunque, il cittadino (e padre) manda il tutto a Exley il quale risponde così:

Dear XXXX,

I do not read Italian but I do not need to understand Italian to know that this individual is completely ignorant.

Here are some facts which you can educate him with.

  1. Professor Exley is the number one researcher on aluminium in the world and this will not be disputed by an scientist, Italian or otherwise (see; https://www.keele.ac.uk/aluminium/ and https://www.hippocraticpost.com/?s=Exley ).
  2. This study is published in a highly reputable journal and was thoroughly peer-reviewed. The science is flawless and there has not been any valid criticism of the science made either directly to myself or to the journal.
  3. Our group have measured the aluminium content of more than 100 human brains and we have produced the seminal studies in this field and our data are accepted globally as being robust and correct. If this ‘critic’ had spent any time at all both reading the paper and looking at our similar research in the field then they would not be making such uninformed criticisms.

Tell him to get his facts right before making such comments and if he wishes to discuss this with me then to do so.

PS Send him this short video for his education!

https://www.youtube.com/watch?v=SmkVv8pcVhc

In poche parole, la nostra istituzione viene semplicemente ridicolizzata e trattata per quello che nei fatti è.

Quando io vado all’estero o m’incontro con studiosi stranieri provo un certo imbarazzo per il mio essere italiano (fatto increscioso accaduto senza il mio consenso preventivo) e metto subito in chiaro tante cose.

Lascia una recensione

8 Commenti on "Grazie: non ce n’era bisogno"

  Subscribe  
Notificami
Gentile Dott. Montanari, quello che ha scritto non fa una virgola tranne l’ultima parte:”Quando io vado all’estero o m’incontro con studiosi stranieri provo un certo imbarazzo per il mio essere italiano (fatto increscioso accaduto senza il mio consenso preventivo) e metto subito in chiaro tante cose.”. So che in Italia ci sono delle persone meschine che prendono delle decisioni per tutti, molti cittadini sono degli addormentati costanti, ma vergognarsi di essere italiano non mi passa neppure per l’anticamera del cervello. Cosa dovrebbe dire un francese allora? Il paese di quest’ultimo ha ancora 14 peasi africani che tratta come colonie, con… Leggi il resto »

Se non ho sbagliato a leggere l ‘ISS nella sua “analisi critica”, incredibilmente, ha dimenticato la questio a mio avviso più importante, probabilmente dando per scontato che i campioni esaminati provenissero da persone certamente vaccinate.

Azzeccagarbugli al confronto era l’oracolo di Delfi!