Blog

Da oltre i monti

Di 27 settembre 2018 24 commenti

Non sono lontanissimo dall’Italia ma mi sembra di esserci distante come fossi sulla Luna. Qui parlo un’altra lingua, m’incontro con persone diverse e tutto quanto ruota intorno a me pare avere ben poco a che spartire con la mia ormai disgustosa quotidianità.

Lontano, sì, ma le notizie da “casa” mi arrivano e così le solite centinaia di mail.

So che sono stati pizzicati tre gentiluomini che avevano la simpatica abitudine di rendere visite notturne in abitazioni di chi non vedeva l’ora di essere pestato a sangue da loro. A quanto mi arriva, pare che già la nostra “giustizia” fosse al corrente di tutto ma, si sa, uno stato in cui vige la democrazia nella sua accezione più moderna comprende bene che persone come quelle devono poter scorrazzare liberamente per poter socializzare. Dunque, avanti il prossimo!

So che un curioso personaggio impegnato a diffondere (gratis!) le sue rocciose “verità” ha informato i milioni dei suoi affascinati seguaci che esiste un ciarlatano il quale, facendosi forte di stupidaggini fuori moda quali la chimica, la tecnica farmaceutica, le analisi di laboratorio e, come se tutta questa fuffa non bastasse, la lettura dei comici bugiardini, afferma che i vaccini contengono mercurio. A dare man forte all’araldo della “verità” gli si affianca pure un innovatore che informa il mondo di come il sodio-etilmercurio-tiosalicilato (C9H9HgNaO2S), Thimerosal per gli amici, non abbia niente a che fare con quel venefico elemento. Beh, ora almeno sappiamo che il mercurio cambia natura quando fa comodo che lo faccia. La chimica? Al rogo!

So che una roboante, simpatica macchietta, già laureato senza aver mai messo piede in un qualunque ateneo, insegnante all’università di Gerusalemme senza l’incomodo non solo di esserci stato invitato ma di aver mai messo piede nella città santa alle religioni monoteiste, inviato del Mossad a caccia di nazisti, consigliere del papa emerito e quant’altro afferma di essere padre di prole (inesistente all’anagrafe) danneggiata da vaccini e, su questo, fa il Che Guevara (gratis!) dell’antivaccinismo. Anzi, no: la tesi portata avanti, almeno per ora, da una pasionaria sua fedelissima è quella secondo cui i vaccini sono la cosa più bella del mondo ma vanno usati quando lo dice l’illuminante coppietta.

So che un comico da anni a corto di copioni ha cambiato per la centesima volta opinione (champagne!). Fino almeno ad oggi pomeriggio ci si vaccina solo contro il morbillo. Nessuno si chieda il perché: pensa lui per noi. L’importante è restare collegati per avere di ora in ora istruzioni.

So che a Bologna si è svolta una bellicosa manifestazione in cui hanno mostrato i muscoli gli antivaccinisti, i libero-vaccinisti e i tergicristallo, vale a dire coloro i quali pendono ora qua e ora là. Quanti erano? Mi sono arrivati i numeri più disparati, dai 35.000 se l’ala dura è affidabile a quattro gatti secondo i dati della questura.

Dei primi punti toccati non ho voglia di trattare, sempre che esista qualcuno cui interessi ciò che penso io. Di Bologna, invece, qualcosa devo dire. Facciamo una specie di rozza media dei partecipanti e facciamo un calcoletto semplice semplice. Prendendo gli estremi, diciamo che fossero in 20.000, un po’ arrivati da distanze relativamente brevi e un po’ che si sono fatti abbastanza strada da doverli costringere a pernottare in città. Treno o auto, un letto per dormire, una pizza per cena… Facciamo che la media, una media quanto mai prudente, sia di una spesa pro capite di 50 Euro. Così si fa un milione di Euro: una cifra modesta se paragonata agl’introiti di personaggi fondamentali come il mitico CR7 ma fuori portata per un maggioranza che modesta non è.

Ora vediamo quale è stato il risultato conseguito da quello sforzo. I mezzi di cosiddetta informazione non ne hanno fatto cenno sensibile. Il regime o, almeno, i pochi appartenenti alla comitiva che hanno dedicato qualche secondo della loro vita all’attenzione del corteo, si sono fatti una fugace risata e sono passati ad altro. In pratica un milione bruciato in cambio di nulla.

E ora veniamo a me. Da anni io mi sono reso disponibile effettuando ricerche e analisi che dimostrano scientificamente molte cose. Ad oggi non solo nessuno è stato capace di opporsene usando le regole della scienza (quelle dell’arroganza sono la prova più evidente della nullità), ma nessuno dei “luminari” strepitanti ha avuto il coraggio di confrontarsi. Oggettivamente, allora, chi almeno chiede chiarezza sui vaccini ha a disposizione un’arma quanto mai efficace ma, ahimè, perché quell’arma funzioni occorre mantenerla in vita. E, per mantenerla il vita, occorre un microscopio elettronico e i quattrini per mantenerlo. Di questo ho fornito dati e illustrazioni tali e tante fino a nauseare me stesso. Ma, insomma, quanto ci vuole? Beh, con quanto si è speso per la scampagnata sotto le Due Torri si sarebbe potuto comprare quel maledetto aggeggio e mantenerlo per quattro o cinque anni senza problemi. Questo senza considerare le altre manifestazioni che si tengono qua e là per lo Stivale con discreta frequenza con i cui denari si sarebbero potute finanziare ricerche delle quali ci si sarebbe potuti servire vantaggiosamente.

Perché, allora, tutta questa apparente assurdità?

Risposte ce ne potrebbe essere più di una. Per esempio, si ritiene che dimostrare scientificamente (zero chiacchiere) che i vaccini sono inquinati e, in aggiunta contengono più o meno ufficialmente sostanze addirittura bandite dalla medicina sia inutile. Se le cose stanno così, perché mi si tormenta con centinaia di mail quotidiane aggiunte a qualche lacrimosa telefonata?

Per esempio, ci si diverte un mondo ad andare in giro per l’Italia a strillare per un paio d’orette per poi trovarsi tutti in pizzeria e darsi ragione l’un l’altro, magari aiutati da uno schiumante boccale di birra.

Per esempio, si è tifosi di associazioni difficili da distinguere tra loro e la cui molteplicità è tutta da dimostrare in cui c’è qualcuno che, come i maiali della Fattoria degli Animali, è più uguale degli altri e si porta a casa un tozzo di pane ad ogni festa o mantiene una clientela assicurata da difendere (?) o da curare (?).

Lungi da me criticare l’idiozia collettiva, una caratteristica che da tempo, ormai liberatasi dell’assurda, del tutto indebita connotazione offensiva, costituisce il passepartout del successo. Fatta salva la libertà individuale che è sacra, mi si lasci, però, chiedere che almeno mi si lasci in pace e non mi si coinvolga più in qualcosa che, evidentemente, trascende da ciò che mi compete. Così, mi prendo un periodo sabbatico di una durata che non saprei dichiarare, e durante questo periodo non risponderò più a chi continua a chiedermi come si fa ad evitare le vaccinazioni di regime (ma che ne so io?), se esistono vaccini puliti (numerosi quanto le ruote quadrate), se esistono vaccini contro una sola malattia (informatevi da soli!), quali sono i vaccini utili (tutti sono non utili ma indispensabili per mantenere eroi ed antieroi), come si fa a preparare un bambino alla vaccinazione (per i credenti, lo si porti preventivamente dal ministro di culto) ed altre amenità del genere.

In fondo, io non vi servo e l’avete ampiamente dimostrato. Ora fate senza di me. Purtroppo ho ancora qualche conferenza da tenere perché ho già preso l’impegno e, non essendo un grillino, quando dico una cosa quella è e quella resta. Ma non chiedetemi più di venire a casa vostra a raccontarvi ciò che i vostri medici vi dovrebbero dire.

Spero di essere stato chiaro: arrangiatevi!

Articolo successivo

Lascia una recensione

24 Commenti on "Da oltre i monti"

  Subscribe  
Notificami

Mi spiace molto ma comprendo che lei sia stanco di tutto questo. Temo che l’unica soluzione per sottrarsi a questo schifo sia fare la valigia verso paesi più civili, almeno per quanto mi riguarda. Posso solo ringraziare lei e sua moglie per tutto quello che avete fatto per far emergere la verità. Buona vita.

Gent.ma Cinzia, Mi scusi ma Lei si sbaglia. Questa è la nostra terra e noi abbiamo il diritto ed il dovere, per le generazioni che debbono venire, di non cederla alle violente orde di bugiardi, disonesti e dementi senza combattere. La prego di studiare con attenzione la “‘Stand Your Ground’ law”, implementata in alcuni Stati dell’Unione, e.g. Florida. Inoltre, quali sarebbero cotesti “paesi più civili” verso cui “fare la valigia”? La Svezia? Legga qui: https://voiceofeurope.com/2018/09/65-year-old-swedish-woman-sentenced-to-prison-for-criticising-islam-and-migration/ “65-year-old Swedish woman sentenced to prison for criticising Islam and migration” Tenendo conto di: https://voiceofeurope.com/2017/12/iq-levels-in-scandinavia-are-falling-since-the-1990s-people-are-becoming-less-intelligent/ https://iq-research.info/en/average-iq-by-country Se non ci svegliamo, grazie alle giammai elette Orwelliane… Leggi il resto »
E che dire della Svizzera? [adesso faccio arrabbiare il Dr. Montanari!] Ecco anche qui, la Polizia del Politicamente Corretto all’opera:- https://www.milleunadonna.it/attualita/articoli/la-fisica-roba-da-uomini-bufera-sul-ricercatore-italiano-Strumia/ Con l’Università di Pisa subito appresso a scimmiottarli, per non essere da meno nel linciaggio di questo signore che ha osato dire la verità. Adesso, a tutti questi ipocriti vorrei chiedere: “Quante ragazze di età superiore ai 13 anni ogni anno vincono i Campionati Nazionali Giovanili di Scacchi, sommandole da tutti i Paesi del Mondo?” Risposta: zero. Naturalmente, la abilità di coordinamento logico negli scacchi è un ottimo predictor della capacità cerebrale del teenager nelle scienze matematiche e fisiche.… Leggi il resto »
Gentile dott. Montanari, nel suo elenco degli ultimi avvenimenti ha dimenticato la nomina di Marcello Foa alla presidenza della RAI. Si tratta di un fatto quasi incredibile, visto che Foa aveva pubblicamente espresso alcune critiche alle vaccinazioni di massa e alla legge Lorenzin, seguite da una serie di feroci accuse di essere un pericoloso no-vax, accusa per altro ripetuta dai rappresentanti del PD in commissione di vigilanza in occasione del decisivo voto di ratifica, in particolare da quel Davide Faraone divenuto famoso per aver detto circa un anno e qualche mese fa in televisione che non c’era nulla di male… Leggi il resto »
Grazie Paride per la bella notizia; non ci speravo proprio. Ed ecco come titola il Guardian: ‘Fake news’ journalist made chair of Italy’s state broadcaster e poco dopo: Foa, who also holds anti-gay, anti-immigration, anti-vaccine and pro-Russia views…. Vorrei segnalare l’uscita dell’ultimo libro del Pedante, “Immunità di legge”: http://ilpedante.org/post/immunita-di-legge Il Pedante è un blogger molto interessante, che ha appena chiuso il suo blog omonimo per protesta contro la conferma dell’obbligo vaccinale da parte di un governo nel quale aveva nutrito speranze. Il suo coautore è Pier Paolo dal Monte, che scopro essere un medico, e la prefazione è firmata dal… Leggi il resto »

Risposta a Misodemo. Sono molto d’accordo con lei. Manifestare dissenso è fondamentale. Peggio di una dittatura c’è solo una dittatura in cui nessuno dice niente.

Domanda: quante. secondo voi, di quelle 20.000 persone sapranno dell’esistenza dei dott. Montanari e Gatti e delle loro importantissime ricerche e scoperte?
Lo chiedo senza alcun intento polemico considerato che nonostante vi siano migliaia di pazienti che si curano col MDB da oltre vent’anni tale metodo è ancora sconosciuto dalla stragrande maggioranza della popolazione.

Da tempo seguo con interesse gli studi del Dott. Montanari e della Dott.ssa Gatti con particolare attenzione sulle tematiche riguardanti i vaccini. In particolar modo frequentavo come semplice lettore questo blog ma la presenza di alcuni assidui frequentatori mi aveva fatto desistere dal crearmi un profilo con il quale inserirsi nelle discussioni. I vari botta e risposta erano scesi ad un livello davvero infimo a tal punto che ero stato tentato di entrare nel blog ed invitare una parte degli utenti ad evitare di rispondere a quei due o tre personaggi che si inserivano nella discussione con un intento esclusivamente… Leggi il resto »
Risposta a Montanari “Aggiungo, ma solo per chiarezza, che le nostre ricerche sono fondamentali per dimostrare in modo inequivocabile l’inutilità (per fermarsi qui) dei vaccini”. Non lo sapevo. Dalla lettura del vostro libro sui vaccini e dall’ascolto di alcune conferenze (anche sue) sul tema, mi era rimasta l’impressione che per concludere sull’inutilità dei vaccini (lasciando perdere la loro nocività) bastassero i dati storici sull’andamento delle malattie infettive. In ogni caso la mia opinione non cambia: la questione vaccini, a questo punto, è diventata politica, o se vogliamo un problema culturale in senso lato, non una questione tecnica. Chi vuole ha… Leggi il resto »
Gentile Misodemo, rispondo a lei ma allo stesso tempo mi rivolgo al dott. Montanari, che secondo me non ha colto bene il senso del mio e del suo intervento. Anche lei, Misodemo, come me usa il termine “politico”. Come lei dice, penso anch’io che la questione vaccini sia diventata un fatto culturale, prima ancora che scientifico, nel senso che ormai per chi ha occhi per vedere è del tutto chiaro che i vaccini, fatti come sono fatti e usati come sono usati, sono da un lato inutili e dall’altro lato dannosi. La questione è ora di tipo culturale, sociale e… Leggi il resto »

Forse mi sono iscritto proprio nel giorno sbagliato…

In tutta onestà devo dire di essere d’accordo con i pareri già espressi da alcuni iscritti al blog. Credo che la reazione di Montanari sia umana perché certe situazioni esasperanti alla lunga portano a reazioni tipo la usa. E anche lui con tutte le qualità che gli riconosco, resta pur sempre umano. ………………….. Col microscopio è già stato fatto un ottimo lavoro: ci sono le fotografie, PROVE EVIDENTI, che i vaccini sono inquinati. Basterebbe quello. Frequentando questo blog ho scoperto che ci sono sostanze come la formaldeide letteralmente proibite in medicina…. cioè cosa dobbiamo trovarci ancora? La fase della ricerca… Leggi il resto »

Caro Fax, lei ha proprio ragione: “massa consapevole” è un ossimoro, ma non possiamo prescindere dal fatto che o riusciamo a modificare il comportamento della massa o non arriveremo a nulla.

Grazie! Mi fa piacere vedere che siamo d’accordo. Per quel poco che può contare io, lavorando in un ristorante, cerco di parlare con la gente e far loro sentire un’altra campana. Non sempre va bene, anzi quasi mai ma almeno -FORSE- un piccolo dubbio si insinua in quelle menti. Oggi parlavo con una cameriera che mi stava abbastanza a sentire quando un tipo da un tavolo m’ha interrotto dicendo “IO QUESTE COSE UN LE POSSO SENTI’!!! PROPRIO IERI UN RAGAZZO E’ MORTO DI MORBILLO, HAI CAPITO?!?! PERCHE’ NON ERA VACCINATO!!” Io ho cercato di rispondergli ma quello m’ha urlato ”… Leggi il resto »
Caro Fax, con quel tipo di persone meglio lasciar perdere secondo me. Legga questo articolo preso da un quotidiano di Treviso, che, come un po’ tutta la stampa, conduce da tempo una campagna a favore dei vaccini: anche questo giornale di fatto ammette che le cose coi vaccini non stanno andando benissimo. Qui parlano dei bambini iscritti all’asilo con l’appuntamento finto, ma poi ci sono quelli che sono stati tenuti a casa o collocati in altri luoghi organizzati in forma privata… Sono secondo me i nuovi genitori che faranno la differenza: chi ha già vaccinato uno o più figli è… Leggi il resto »
Gentile dott. Montanari, grazie mille per quello che avete fatto. Le Sue ricerche, interviste, conferenze sono molto preziose. Grazie per aver condiviso la conoscenza, per spendere un sacco di tempo e fatica. Le interviste con Lei erano come una ventata di aria fresca nell’atmosfera soffocante del regime che stanno cercando di stabilire. Senza le informazioni che Lei ha fornito, sarebbe più difficile a capire cosa sta succedendo. Le auguro di continuare la Sua ricerca con successo. Desidero alle persone pensanti si unire finalmente e resistere al male, alle menzogne e alla dittatura. E vincere. Come un monaco disse: “Fai quello… Leggi il resto »
La delusione di Montanari, e l’incazzatura direi, corrisponde alla citazione leopardiana scelta come apertura del blog. Leggere bene la citazione per comprendere bene lo stato d’animo della persona. Non è che si critica la gente che va in piazza a fare numero, a farsi i selfie e i filmati e metterli su FB; sono almeno persone che hanno letto qualcosa, si sono informate, e hanno fatto una scelta fra la pubblicità televisiva, l’evidente prevaricazione delle istituzioni, e il risultato di ricerche che hanno smontato alcune false verità che stanno mettendo in bilico lo stipendio di tantissimi favoleggiatori. Questo è già… Leggi il resto »