Blog

Colpa mia: non vi capisco

Di 28 Dicembre 2019 36 commenti

P.S. del 29/12   –    Qualcuno mi sta mandando SMS in cui dice che non sa come prenotare per il 31 dicembre. Basta telefonare a Radio Studio 54 al numero 055 755529.

Lo ammetto ed è certo colpa o insufficienza mia: io non vi capisco.

Non c’è giorno senza che io riceva valanghette di mail nelle quali mi raccontate piagnucolando o strepitando di tragedie a sfondo sanitario e/o ambientale e pretendete da me il lieto fine come se io fossi il deus ex machina delle tragicommedie di venti secoli fa. Né c’è giorno senza che io riceva telefonate di chi vuole un incontro personale perché io risolva casi senza uscita apparente. E, ancora, ogni giorno c’è chi mi manda pagine di elucubrazioni personali quando non testi interi, spesso autoprodotti, attendendosi una critica (ovviamente favorevole), correzioni, rimpolpi e bibliografia; chi chiede informazioni quasi sempre già fornite innumerevoli volte; chi vuole opinioni e consigli che vanno dalla salute alla giurisprudenza; chi, addirittura, dà per scontato che io abbia il dovere di andare a casa sua per convincere il coniuge (padre, madre, suocero, suocera…) a non far vaccinare il fanciullo innocente; chi vuole sapere che cosa rispondere ad un pediatra di regime, ad un preside ottuso, ad un funzionario AUSL inaggettivabile, a un sindaco ignorante e/o corrotto… Insomma, io sono indispensabile.

O no?

No: io sono comodo e basta.

Prescindendo per la palese inutilità di quello che sarebbe lo sforzo dal far finta di niente quando faccio notare che senza attrezzatura e privo dei mezzi per mantenerla io sono come un calciatore senza pallone, io scrivo libri (economici) in cui chiunque troverebbe risposta a quasi tutte le domande che mi sono regolarmente poste. A leggerli, però, sono in pochi. Anzi, in pochissimi. Quando mi avventurai a dire ad una signora che mi aveva mandato dieci domande accuratamente numerate che gli argomenti stavano tutti in un mio libro, mi sentii rispondere in modo piccato che lei mica aveva tempo di leggere, avendo la bellezza di due figli. Insomma, era mio dovere riscrivere solo per lei ciò che già avevo detto, scritto e pubblicato chissà quante volte. Qualche settimana fa ho presentato il mio ultimo libro, quello intitolato La Fumosa Storia dell’Uomo, e non avevo più di venti persone ad ascoltarmi. Poco importa se poi non riuscivo a tornarmene a casa, trattenuto come ero da chi mi faceva domande. Sono pronto a scommettere che dei venti presenti sì e no un paio aveva letto qualcosa di mio e altrettanti avrebbero comprato il libro.

Il 31 dicembre, facendo un’eccezione a me stesso che da oltre quarant’anni in quella data vado a dormire alle 9 di sera, ho deciso di andare a Firenze alla festa di Radio Studio 54 (The Gate Hotel – Area di servizio Firenze Nord) per incontrare di persona chi scrive e telefona e, ad oggi, a prenotare sono stati quattro gatti. Capisco: l’ultima notte dell’anno è tradizione andare a fare il trenino in un locale come si deve: uno di quelli a decibel illimitati.

Un gruppo di uomini di buona volontà decide di costituire una specie di partito chiamato Vaccini: Vogliamo Verità: un nome che si spiega da sé. L’intenzione è quella di presentarsi sperimentalmente alle elezioni regionali che si terranno a fine gennaio in Emilia Romagna. Ce la faranno? Non è detto. Per potersi presentare, un partito ha bisogno di raccogliere un determinato numero di firme di persone che sono d’accordo a che il gruppo possa partecipare. Nelle province di Modena, Reggio Emilia e Parma la gente non si prende l’incomodo di andare in comune a mettere la firma, salvo, poi, aggrapparsi a me quando il regime, quello cui loro hanno dato il proprio assenso, avrà fatto il guaio.

Potrei continuare, ma mi sto annoiando.

Se do ascolto ad Agatha Christie, un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova. E se gl’indizi sono di più?

Ora la domanda ve la faccio io: che cosa volete da me?

L’ho detto: io non vi capisco.

E, allora, non prendetevela con la mia scarsa capacità di comprensione e continuate felicemente così, sprofondati nella vostra pigrizia e nella convinzione che le disgrazie capitano solo agli altri. E, se per caso capitano a voi, si va da Montanari che è a disposizione di tutti.

Articolo successivo

36
Lascia una recensione

7 Comment threads
29 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
10 Comment authors
  Subscribe  
Notificami
Fax

Io avevo provato a mandare una mail all’indirizzo che ci ha lasciato per prenotare al ristorante ma nessuno mi ha risposto.
Affinché non si monti la testa immotivatamente sappia che era solo per avere delle informazioni. Non è detto che verrò!
In realtà io verrei ma devo convincere la mia accompagnatrice 🙂
In ogni caso però non c’è stata risposta.
Visto che mi pare abbia un sacco di tempo libero veda di risolvere la faccenda.
E si sbrighi >.<

Laura77

È semplice … Non fanno niente per pigrizia, non hanno voglia di darsi da fare nonostante sia in gioco la salute fisica e soprattutto mentale dei loro figli…. vorrebbero che una persona risolva magicamente questo problema senza doversi sbattere … e non mi sembra che la cosa finisca ci saranno sempre più bambini autistici o con altri problemi,…. Una mia cara amica mi riportava il caso di sua cugina questa ragazza è sempre stata sotto cura psichiatrica per depressione è stata ricoverata in ospedale a Pisa per delle cure psichiatriche e già che c erano le hanno fatto il vaccino… Leggi il resto »

paride

Risposta al dott. Montanari.
I governanti e i politici da parecchi mesi hanno smesso di parlare di vaccini, di nuovi obblighi e di nuove sanzioni. Ciò è bastato per far calare l’attenzione di chi è consapevole del problema. Non a caso le donazioni per il microscopio sono rallentate negli ultimi mesi.

Chi la tormenta con varie richieste e poi non è disposto a cacciare un euro per salvare il laboratorio è semplicemente un … (completi lei la frase).

OTTAVIANO

QUALSIASI VACCINO CONTRO UN VIRUS MUTAGENO È INTRINSECAMENTE UNA TRUFFA MOSTRUOSA !!! [ Premessa. Qualsiasi considerazione sui vaccini è surreale, perché equivale ad essere totalmente immersi in UN LETAMAIO per discutere su quale sia il deodorante più efficace per attenuare il tanfo nauseabondo. ] Mi sono fatto coraggio e, imbottito di antiemetici e di SACCHETTI PER IL VOMITO, sono andato a leggere l’immancabile PANEGIRICO VACCINOCIDA del solito giornalaio burioSOMARO, che Paride ci ha “sadicamente” segnalato: https://www.ilmessaggero.it/salute/prevenzione/influenza_2019_sintomi_vaccinazioni_anziani_news-4928724.html SONO TRASALITO quando ho letto : [ … ] “A ciò si aggiungono poi le informazioni non corrette diffuse tra la popolazione. «Spesso i… Leggi il resto »

Fax

Noi ormai lo sappiamo bene… è la gente che non lo sa 😞

Aurelio

Egr. Dr. Montanari, “elezioni regionali che si terranno a fine gennaio in Emilia Romagna” Questa notizia: https://voxnews.info/2020/01/04/immigrato-irrompe-in-casa-e-stupra-bambino-italiano-autistico/ a mio avviso propone una finestra sul futuro che si prepara per l’Italia. Famiglie distrutte dalla tragedia dell’autismo -gia’ a livelli percentuali inauditi nella popolazione- non in grado di difendersi dalle angherie di orde di uomini di “differente cultura” in età militare e privi di donne. In tutto questo, neanche la meta’ dell’elettorato ha voglia di -come minimo- mandare a casa i responsabili del disastro? Io leggo dai sondaggi che le due coalizioni sono “testa a testa”. E’ mai possibile? Forse l’Emilia Romagna… Leggi il resto »

paride

Gent. Aurelio, a me l’articolo non convince molto. Intanto nel titolo si parla di uno stupro avvenuto, poi leggendo il testo si capisce che non c’è stato alcuno stupro, o almeno il fatto non sembra così chiaro. Anche la conclusione “Sono questi gli immigrati che lavorano e pagano le tasse” mi sembra molto tendenziosa e fuorviante. Se l’autore dell’atto fosse stato un italiano avremmo forse concluso che gli italiani sono tutti stupratori? A me sembra che l’obiettivo di questi articoli sia quello di rivolgere l’attenzione del popolo verso un argomento facile che tocca le paure irrazionali, alimentate ad arte, nei… Leggi il resto »

eugenio cassi

Dalla stampa che conta, quella che riprende le notizie dai siti più informati nel mondo, l’anno si è aperto con la messa sugli scudi del grande virologo tennista e nuotatore romagnolo. Science, rivista nota negli ambienti, ha pubblicato la figura dello scienziato che ha lottato e lotta contro i pericolosi no vax. A voi l’articolo: https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_gennaio_03/rivista-science-celebra-burioni-sua-battaglia-contro-no-vax-12b3b006-2e23-11ea-b175-4a50d07a03f0.shtml Poi notizie non male come quelle di questa mattina da Nautilus: https://www.raiplay.it/video/2019/05/RAISCUOLA-PT-25-NAUTILUS-MICROBIOTA-7047d25e-59d6-46af-b6ef-409e09c8c613.html A parte l’argomento di grande interesse e di cui il blogger avrà qualcosa da dire certamente, a me, ignorante come la capra di Sgarbi, viene subito alla mente un pensiero semplice ma… Leggi il resto »

Edodes

Salve a tutti. I venditori imbroglioni lavorano in questo modo: pubblicizzano se stessi e il loro prodotto in maniera ingigantita rispetto al loro valore reale; suonano a casa vostra (o vi raggiungono attraverso un sito web) e vi propongono un prodotto dicendo che è proprio il migliore e che proprio tutti lo cercano e che dovete anche prenderlo in fretta perchè sennò si finisce o comunque peggio per voi. Vi accorgete che sono imbroglioni perchè il prodotto miracoloso non arriva o funziona molto meno rispetto a quanto vi avevano detto che facesse. Qui c’è scienza, anche affinata bene nel corso… Leggi il resto »