Blog

Byoblu

Con Claudio Messora, conosciutissimo come Byoblu, ho avuto ogni sorta di scambio, a volte con toni molto accesi. Oggi un amico mi ha fatto ascoltare un suo intervento rivolto all’ineffabile prof. Burioni il quale, con coerenza, non risponderà di certo o, se mai lo farà, sarà con i suoi soliti toni, con i suoi sillogismi da festa delle matricole, con la sua “cultura medica”.

Così a Claudio ho scritto una lettera e lui, dopo pochi minuti, mi ha risposto chiedendomi il permesso di pubblicarla. Benché si trattasse di uno scritto del tutto privato, non ho nessun problema a che sia reso pubblio e, dunque, ho dato il mio consenso e il testo lo si trova a

http://www.byoblu.com/post/minipost/stefano-montanari-non-vogliono-il-confronto-perche-li-terrorizza

Naturalmente è importante spendere dieci minuti per ascoltare Claudio (http://www.byoblu.com/post/minipost/caro-burioni-ti-scrivo-cosi-mi-rilasso-un-po)

Partecipa alla discussione 1 commento

  • Nivel Egidio Ruini ha detto:

    Perchè ho capito che senza chimica non si può essere medici
    “Non certo la sola, ma una delle voragini culturali dei medici è la loro totale incompetenza in campo chimico, voragine che non permette loro di capire un’infinità di reazioni che avvengono nell’organismo e, in particolare, quelle relative alle interazioni reciproche tra i farmaci e dell’organismo con i farmaci.”

    Come non essere d’accordo caro Montanari…

    BV – “E intanto studiava.”

    RISPOSTA

    Se i medici si liberassero della loro ridicola presunzione, salirebbero parecchi gradini nella scala della dignità. Con le dovute eccezioni (che, in fondo, non sono pochissime) questa classe professionale si è autoconvinta di essere onnisciente e questo sta facendo incagliare la Medicina come fu per la nave del comandante Schettino.

    LDB – “Facevo contemporaneamente gli esami di medicina, di chimica e di farmacia. Dovevo fare sempre la baruffa con la segretaria perchè non mi volevano ammettere agli esami delle altre facoltà, ma poi alla fine superavamo sempre gli ostacoli.Presi le altre due lauree quattro anni dopo quella in medicina”

    BV – “Perchè questi studi supplementari?”

    LDB – “Perchè ho capito che senza chimica non si può essere medici”

    (Da Le grandi interviste di Bruno Vespa –
    Luigi Di Bella – Si può guarire? – La mia vita – Il mio metodo – La mia verità
    Pag. 33)

Lascia un Commento