Blog

Breve epistola ai Milordini

Egregi Milordini, personaggi autoeletti cui tutto è dovuto senza che Voi dobbiate nulla a nessuno, consentitemi il permesso di rivolgermi a Voi con tutto l’ossequio che Vi si deve.

È ormai fatto noto che io non sono andato a Roma alla manifestazione anti-vax e questo ha suscitato le Vostre reazioni indignate. Come si permette Montanari, il nostro elettrodomestico, di non andarci?

Pur avendo già, con pazienza, illustrato la cosa, la riassumo per Voi. Non sono andato perché io non vado dove mi fa schifo andare. Perché io non vado dove mi si strumentalizza per scopi tutt’altro che chiari. Perché io non affianco persone di cui non ho stima. Perché io non sottoscrivo con la mia presenza esternazioni che personalmente giudico degne di un testo di psichiatria. Perché io ho sempre agito con trasparenza e non saprei fare altrimenti. Perché io non devo niente a nessuno mentre, magari, molti di Voi devono qualcosa a me. Perché io mi avvalgo della libertà di fare quello che mi pare e perché non prendo ordini né lezioni da nessuno.

Qualcuno di Voi mi ha insultato, arrivando addirittura a paragonarmi al noto conoscitore di asini. Il perché di questo curioso avvicinamento mi sfugge ma, comunque, chi lo ha fatto si è abbondantemente qualificato.

Ora chiedo io a Voi: c’eravate qualche giorno fa a San Giovanni Valdarno? Lì non c’ero solo io sul palco: c’erano persone degne, serie e preparate che parlavano anche per Voi. A quante delle mie conferenze avete partecipato? Che cosa avete fatto per la “causa” al di là di chiacchiere e piagnistei?

Vediamo, allora, di chiudere definitivamente la questione. Voi Vi tenete i Vostri capricci, la Vostra presunzione, la Vostra arroganza, le Vostre pretese: tutti privilegi cui avete diritto. Per parte mia io Vi mando al diavolo e, quando lo incontrerete, ditegli che Vi mando io.

Nel frattempo, dimenticate la mia esistenza, asteneteVi dal tempestarmi di richieste d’informazioni su cose cui ho risposto infinite volte, dall’argento colloidale all’esistenza di vaccini puliti, arrivando perfino a pretendere che io convinca il Vostro egregio coniuge a non vaccinare il rampollo. Io a Roma non c’ero. RivolgeteVi a chi con oratoria da tribuno, da comiziante, da venditore di pacchi da fiera, Vi ha affascinato. Io non esisto per scomunica.

Ne sono certo: raccomandati da me il diavolo sarà entusiasta di accoglierVi.

Lascia una recensione

16 Commenti on "Breve epistola ai Milordini"

  Subscribe  
Notificami

Amen!

Gentile Dott. MONTANARI, anzitutto intendo comunicarle tuta la mia stima e il profondo rispetto che nutro da anni verso il vostro lavoro, in merito al suo post dedicato ai milordini sappia che mi trova d’accordo, a molti e chiaro che la scelta da parte vostra di partecipare o meno ad una manifestazione nata malissimo come quella di Roma e’ una scelta di natura completamente diversa da quella che puo’ affrontare un genitore. I genitori fanno numero, voi invece ci mettete la faccia, il nome, la professionalita’. Lei e’ una persona intelligente e son certa che con il suo post non… Leggi il resto »
Lo strano caso del dottor Trinca Il volto sorridente del dott. Franco Trinca mi ricorda vagamente quello del personaggio comico francese Fernandel. Ma, a parte la parvenza fisiognomica (irrilevante per la conoscenza dell’individuo tout court), ho dato un’occhiata al tariffario per le sue prestazioni e più di qualcosa non mi torna, non per i prezzi, ma per le prestazioni, vale a dire: “meri consigli alimentari e/o nutrizionali” Prima visita nutrizionale € 50 Visita nutrizionale di controllo € 50 Dieta anticellulite € 150 Dieta Antinfiammatoria  € 150 Dieta antistress € 150 Dieta disintossicante € 150 Dieta dissociata € 150 Dieta in allattamento… Leggi il resto »
Egr. Carlo: A mio avviso quando si parla di «diete» si entra in una difficile zona d’ombra che abbraccia insieme medicina, biologia, psicologia, sociologia, shamanesimo. Mi ricordo alcuni anni fa di una cicciona mia conoscente che ci raccontava che puntualmente ogni mattina prendeva un paio di non meglio identificate “pillole per dimagrire”. Fatto ciò, altrettanto regolarmente imboccava qualche pasticceria di suo gradimento ed ordinava due maritozzi con la panna ed un cappuccino. Comunque, se un professionista è esperto sull’argomento e ritiene di poter effettivamente aiutare persone con questi problemi di peso, ritengo che egli sia libero di chiedere le cifre… Leggi il resto »

Gent. Carlo si ogni medico dice la propria ritardo l’alimentazione, io sono vegetariana tipo da 25 anni, sto benissimo, per tanti motivi, 2 o 3 anni fa in 1 sito di vegani dove mi confrontavo ricordo c’era 1 medico convinto che sponsorizzava la dieta paleo, ce ne diceva di ogni
, che non potevamo sopravvivere senza carne, che era impossibile e portava 1 serie di studi a riguardo…

Egr. Aurelio, Sono d’accordo che un professionista vada pagato adeguatamente… Ci mancherebbe. Non mi riferivo però specificamente alle spese di gestione sostenute e alle parcelle che possono essere più o meno congrue, ma al fatto che costoro (i dietologi) consigliano ma non insegnano niente che possa portare all’autogestione. Se ne guardano bene. Si deve sempre essere alle loro dipendenze. Dice il vecchio adagio: “dai del pesce a un affamato e l’avrai sfamato per un giorno; insegnagli a pescare e l’avrai sfamato per tutta la vita”. L’Igiene Naturale fa appunto questo: insegna a pescare. I dietologi invece ti vendono (salato) il… Leggi il resto »

Addirittura le chiedono di convincere il coniuge a non vaccinare il bambino …. come siamo ridotti … che si assumano una buona volta le loro responsabilità e siano coerenti …

Caro dott. Montanari, spero lei mi permetta una confidenza: il suo modo di fare, la competenza e la chiarezza con le quali spiega argomenti tutt’altro che semplici, sono disarmanti. Mi trasmettono un senso di giustizia, speranza e libertà. Lei è veramente una bella persona. Un punto di riferimento morale e professionale. Sa bene però che i giusti, in questo mondo, non sono riconosciuti ma combattuti. Ringrazio lei e sua moglie, la dott.ssa Gatti, per la quale nutro la stessa ammirazione e gratitudine. Mi addolora che molto spesso siete costretti a gestite situazioni che non meritate. Quanto le ho scritto, in… Leggi il resto »