sono lieto di entrare a far parte del suo blog e desidererei porle una domanda in merito alee polveri di amianto.  ho chiesto di avere riconosciuto il beneficio per lavoratori esposti alle polveri di amianto ma sia l'inail che l'inps dicono che si deve calcolare quante fibrelitro in un periodo non inferiore ai dieci anni  si' e' respirato , mentre io ho letto che a livello scientifico e medico basta aver respirato una particella per essere soggetti a rischio. quale delle due opzioni corrisponde alla valutazione reale? nell'attesa ringrazio e porgo distinti saluti.

RISPOSTA

Una particella è praticamente innocua. La cosa migliore che può fare è rivolgersi al dott. Roberto Topino di Torino che scrive spesso su questo blog e che di amianto è espertissimo.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami